Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

AgendaFilleaFlickrFilleaTubetwitter 34x34facebook 34x34 newslettermail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

domani ci sara logo 1200


30.11.15 Mobilitazione unitaria pensioni: il manifesto
30.11.15 Mobilitazione unitaria pensioni: il volantino
30.11.15 Stati Generali della Previdenza Complementare: il programma del 2 dicembre

30.11.15 Mentre prosegue il confronto fra Cgil, Cisl e Uil sul modello contrattuale, si rafforza l'azione unitaria sul tema delle pensioni. Il 17 dicembre si svolgeranno tre attivi interregionali, conclusi dai leader Camusso, Furlan, Barbagallo, per rilanciare la mobilitazione per cambiare la legge Fornero, a partire dalla Legge di Stabilità. Intanto, il 2 dicembre a Roma si svolgeranno gli Stati Generali della previdenza complementare, che vedranno la partecipazione della Fillea con il segretario generale Schiavella. 

27.11.15 Centro Studi Fillea: newsletter costruzioni e grandi imprese n.42/2015
26.11.15 Ccnl Cemento: rassegna stampa del 26 novembre 2015
26.11.15 “Firmare un contratto un mese prima della scadenza, riconfermando i due livelli contrattuali e rafforzando i diritti ed i salari dei lavoratori,  in un settore dove la crisi ha ridotto di quasi i due terzi la produzione, non è cosa da poco” è quanto afferma Walter Schiavella, segretario generale della Fillea Cgil, particolarmente soddisfatto per l’importante accordo raggiunto dai sindacati delle costruzioni - Fillea Filca Feneal - e dalla controparte Federmaco, per il rinnovo del contratto del settore cemento industria, la cui approvazione passerà ora al vaglio delle assemblee dei lavoratori.
26.11.15 “Firmare un contratto un mese prima della scadenza, riconfermando i due livelli contrattuali e rafforzando i diritti ed i salari dei lavoratori,  in un settore dove la crisi ha ridotto di quasi i due terzi la produzione, non è cosa da poco” è quanto afferma Walter Schiavella, segretario generale della Fillea Cgil, particolarmente soddisfatto per l’importante accordo raggiunto dai sindacati delle costruzioni - Fillea Filca Feneal - e dalla controparte Federmaco, per il rinnovo del contratto del settore cemento industria, la cui approvazione passerà ora al vaglio delle assemblee dei lavoratori.
25.11.15 CCNL CEMENTO: il testo dell'ipotesi di accordo sottoscritta i 24 novembre 2015

25.11.15 Sottoscritta ieri sera l'ipotesi di accordo per il rinnovo del Contratto nazionale del settore Cemento Calce e Gesso Industria, che riguarda 10mila  lavoratrici e lavoratori. L'accordo con Federmaco, il primo della stagione dei rinnovi contrattuali delle costruzioni "è stato raggiunto con un mese di anticipo sulla scadenza contrattuale del 31 dicembre 2015" spiegano i sindacati, che proseguono "la delegazione trattante e i Segretari Nazionali di FenealUil, Filca Cisl, Fillea Cgil, Fabrizio Pascucci, Riccardo Gentile e Marinella Meschieri, si dicono soddisfatti per essere riusciti a portare a casa “un buon risultato che rafforza il sistema dei diritti d’informazione, la gestione degli appalti, il demansionamento e il welfare integrativo, nonché il potere di acquisto dei lavoratori con un aumento salariale pari  a 90 euro al livello medio”.

25.11.15 Sottoscritta ieri sera l'ipotesi di accordo per il rinnovo del Contratto nazionale del settore Cemento Calce e Gesso Industria, che riguarda 10mila  lavoratrici e lavoratori. L'accordo con Federmaco, il primo della stagione dei rinnovi contrattuali delle costruzioni "è stato raggiunto con un mese di anticipo sulla scadenza contrattuale del 31 dicembre 2015" spiegano i sindacati, che proseguono "la delegazione trattante e i Segretari Nazionali di FenealUil, Filca Cisl, Fillea Cgil, Fabrizio Pascucci, Riccardo Gentile e Marinella Meschieri, si dicono soddisfatti per essere riusciti a portare a casa “un buon risultato che rafforza il sistema dei diritti d’informazione, la gestione degli appalti, il demansionamento e il welfare integrativo, nonché il potere di acquisto dei lavoratori con un aumento salariale pari  a 90 euro al livello medio”.

24.11.15 "A nome di tutta la categoria ti invio la nostra adesione alla manifestazione del prossimo 28 novembre" è quanto scrive Walter Schiavella alla segretaria generale della FP Cgil Rossana Dettori, a pochi giorni dalla manifestazione nazionale dei sindacati a Roma per chiedere il "Contratto Subito", con concentramento alle ore 12 in Piazza della Repubblica e conclusione a Piazza Venezia. La lettera di Schiavella prosegue "la battaglia per i rinnovi contrattuali del settore pubblico riveste infatti un’importanza generale in quanto strettamente connessa a quella valorizzazione del lavoro e dei servizi senza la quale nessuno sviluppo è possibile."

24.11.15 "A nome di tutta la categoria ti invio la nostra adesione alla manifestazione del prossimo 28 novembre" è quanto scrive Walter Schiavella alla segretaria generale della FP Cgil Rossana Dettori, a pochi giorni dalla manifestazione nazionale dei sindacati a Roma per chiedere il "Contratto Subito", con concentramento alle ore 12 in Piazza della Repubblica e conclusione a Piazza Venezia. La lettera di Schiavella prosegue "la battaglia per i rinnovi contrattuali del settore pubblico riveste infatti un’importanza generale in quanto strettamente connessa a quella valorizzazione del lavoro e dei servizi senza la quale nessuno sviluppo è possibile."

20.11.15 ContarsiXContare: il banner Filla-Cgil
20.11.15 CONTARSI X CONTARE: IL VOLANTINO DELLA FILLEA CGIL

20.11.15 Mentre prosegue "contarsiXcontare", la campagna di informazione dei lavoratori e lavoratrici sul contenuto del Testo unico sulla rappresentanza, sottoscritto da Confindustria e Cgil Cisl Uil il 10 gennaio 2014, volge al termine  la fase di sperimentazione della rilevazione degli iscritti nei settori e nelle imprese che applicano i Ccnl sottoscritti dalla Fillea Cgil con Confindustria. Da parte di tutte le nostre strutture occorre uno sforzo straordinario per le prossime settimane. Scarica il volantino Fillea. 

19.11.15 Centro Studi: Nota su grandi imprese costruzioni dati bilancio 2014 su osservatorio grandi imprese e lavoro
19.11.15 Centro Studi: nota tecnica su Def 2015 su osservatorio grandi imprese e lavoro

19.11.15 Si è svolto oggi a Roma l'incontro tra la Direzione del gruppo Italcementi, le OO.SS., il Coordinamento delle RSU, il Ministero del Lavoro e il Ministero dello Sviluppo Economico a seguito della richiesta congiunta Azienda e OO.SS. "con l’obiettivo di individuare i più adeguati strumenti per la gestione degli ammortizzatori sociali, a partire dall’applicazione dell’art 42 del D.Lgs. 148/2015." E' quanto fanno sapere le segreterie nazionali di Fillea Filca Feneal.

19.11.15 "Sul caso Tecnis, oggi i sindacati hanno posto il problema delle aziende coinvolte nel processo produttivo dei singoli cantieri. La preoccupazione più forte riguarda le ricadute occupazionali, oltre che le spettanze arretrate, compresa la cassa edile." E' il racconto di ieri del quotidiano la Sicilia, che riporta la dichiarazione rilasciata da Fillea Filca Feneal di Catania.

05.11.15 Rinnovi contrattuali, relazioni industriali, legge di stabilità, ruolo del sindacato e le alleanze per cambiare le politiche del governo: ieri su RadioArticolo1 una intervista a tutto tondo a Walter Schiavella, nel corso dell'appuntamento settimanale con FilleaRadio.

28.11.14 Prosegue la campagna nazionale sulla legalità della Cgil "Una svolta per tutte". Oggi la campagna fa tappa a L'Aquila, dove la Fillea Nazionale, in collaborazione con le strutture della categoria e della confederazione territoriali, promuove un convegno dal titolo "Cultura, legalità, lavoro nella città, nei paesi e nei borghi del cratere sismico".  il Convegno, che avrà inizio alle ore 15, si svolge all'Auditorio della Cgil in via Saragat. Introduce il presidente dell'Osservatorio Edilizia & Legalità della Fillea Giuseppe Ayala, numerosi gli ospiti, tra cui l'archeologo Salvatore Settis.

25.11.13 Edicola. L'Unità sulla rottura delle trattative CCNL edilizia
22.11.13 Sciopero generale di 8 ore dei lavoratori dell`edilizia per il prossimo 13 dicembre. Lo hanno indetto i  sindacati dopo lo stop alla trattativa, che si è svolta ieri, per il rinnovo  del contratto nazionale edilizia in seguito alla rottura con Ance e Coop. Previste anche quattro manifestazioni nazionali, a Milano, Roma, Napoli e Palermo, come hanno comunicato ieri le categorie edili di Cgil, Cisl e Uil.
22.11.13 Sciopero generale di 8 ore dei lavoratori dell`edilizia per il prossimo 13 dicembre. Lo hanno indetto i  sindacati dopo lo stop alla trattativa, che si è svolta ieri, per il rinnovo  del contratto nazionale edilizia in seguito alla rottura con Ance e Coop. Previste anche quattro manifestazioni nazionali, a Milano, Roma, Napoli e Palermo, come hanno comunicato ieri le categorie edili di Cgil, Cisl e Uil.
22.11.13 Prosegue la protesta nei cantieri della Metro C. Cantieri fermi per il secondo giorno consecutivo. Fin dalle prime ore di questa mattina i lavoratori edili assieme ai sindacati Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil si sono riuniti in presidio presso il campo base di via dei Gordiani, dove stanno bloccando l'accesso ai mezzi pesanti, al personale ed ai dirigenti del Consorzio Metro C. Totale l'adesione allo sciopero: interrotte tutte le lavorazioni. Lavoratori e sindacati rimarranno in presidio per l'intera giornata.
21.11.13 Sciopero generale il 13 dicembre, con modalità da definire a livello regionale e con quattro manifestazioni nazionali, a Milano, Roma, Napoli e Palermo. Questa la decisione presa dalle delegazioni nazionali di Feneal Uil - Filca Cisl - Fillea Cgil al termine dell’incontro odierno del tavolo per il rinnovo del CCNL edilizia con Ance e Coop.
“Dopo 11 mesi di confronto con  Ance e Coop, nel corso dei quali si è tentato di costruire un progetto di riorganizzazione del sistema bilaterale, registrando qualche faticoso avanzamento, nell’incontro di oggi le controparti imprenditoriali hanno sostanzialmente rimesso in discussione la soluzione ipotizzata nel precedente incontro per mettere in sicurezza l’Anzianità Professionale edile (APE). 
21.11.13 Sciopero generale il 13 dicembre, con modalità da definire a livello regionale e con quattro manifestazioni nazionali, a Milano, Roma, Napoli e Palermo. Questa la decisione presa dalle delegazioni nazionali di Feneal Uil - Filca Cisl - Fillea Cgil al termine dell’incontro odierno del tavolo per il rinnovo del CCNL edilizia con Ance e Coop.
“Dopo 11 mesi di confronto con  Ance e Coop, nel corso dei quali si è tentato di costruire un progetto di riorganizzazione del sistema bilaterale, registrando qualche faticoso avanzamento, nell’incontro di oggi le controparti imprenditoriali hanno sostanzialmente rimesso in discussione la soluzione ipotizzata nel precedente incontro per mettere in sicurezza l’Anzianità Professionale edile (APE). 
20.11.13 Edicola. La rassegna stampa sulla presentazione del Rapporto Fillea - Legambiente "Sostenibilità in Edilizia"
19.11.13 accordo cantiere SS24 - Torino - società SIS
19.11.13 E'  operativo un conto corrente per i contributi di coloro che intendono impegnarsi per il sostegno ai comuni colpiti. Il conto e' intestato ad Anci e denominato Emergenza Comuni alluvionati, Iban IT 11 K 06230 03202 000057122587.
18.11.13 Sostenibilità in edilizia. Comunicato Fillea - Legambiente Rapporto Oise 2013
15.11.13 “L'accordo quadro tra la Regione Puglia e Federlegno-Arredo sulla riqualificazione del distretto del mobile imbottito regionale, pur condivisibile nel merito, è sbagliato e scorretto nel metodo. Pensare di promuovere e favorire la riqualificazione del settore senza il coinvolgimento delle organizzazioni sindacali di settore è un errore gravissimo e costituisce un precedente pericoloso”. A dichiararlo il segretario generale della Fillea-Cgill, Walter Schiavella, ed i segretari nazionali di Feneal-Uil e Filca-Cisl, Fabrizio Pascucci e Paolo Acciai.
14.11.13 “Ferma e totale contrarietà” all’emendamento presentato dal sen. Sacconi al comma 1 dell’articolo 6 della Legge di Stabilità viene espressa dai vertici dai sindacati delle costruzioni Feneal, Filca, Fillea e dalle parti datoriali del comparto edili artigianato Cna Costruzioni, Anaepa - Confartigianato, Fiae Casartigiani, Claai, riuniti oggi a Roma per proseguire la trattativa per il rinnovo del CCNL Edili Artigianato. 
14.11.13 Definito presso il Ministero del Lavoro  l'accordo per la CIG Straordinaria per i 134 dipendenti del gruppo Vela Spa, l'azienda con sede a Cortefranca, Brescia, che era stata ammessa al concordato preventivo liquidatorio dal tribunale di Brescia il 10 Ottobre 2013. Lla procedura di CIGS "durerà 12 mesi dal 10 ottobre 2013 e riguarderà 45 lavoratori presso l'unità produttiva di Cortefranca, 31 lavoratori presso l'unità produttiva di Bologna, 23 presso Molino d'Argenta a Ferrara e 35 lavoratori a San Giovanni del Dosso a Mantova" si legge in un comunicato delle segreterie regionali Fillea Filca Feneal, a firma Ivan Comotti, Roberto Bocchio, Duilio Magno
13.11.13 "Se è convinto che la riforma Fornero delle pensioni è giusta, perché non prova a lavorare in cantiere con noi per un paio di mesi?" E' la domanda di Linerina Villa, restauratrice fiorentina, delegata Fillea, al sindaco di Firenze, pubblicata oggi dal quotidiano La Nazione...

12.11.13 Altissima, secondo Fillea Filca Feneal, l`adesione dei lavoratori allo sciopero proclamato per quest`oggi nei cantieri della Metro C di Roma, superiore al 90%. I lavoratori, che attendono il pagamento degli stipendi dal mese di agosto, assieme ai sindacati territoriali di categoria Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil, si sono riuniti fin dalla prime ore

11.11.13 Edicola. Confische, Fillea e Cgil Sicilia scrivono al Fatto Quotidiano
11.11.13 "Una nuova vita per i beni sottratti alla mafia" è l'argomento affrontato il 9 novembre dalla trasmissione radiofonica di Radio 24 - il Sole 24 Ore "Si può fare, cronache da un paese migliore", condotta da Alessio Maurizi. Ospite Walter Schiavella. Intervento al minuto 46 e 30 secondi..
11.11.13 "L'articolo del dott. Collovà pubblicato venerdì dal Fatto ("Aziende di mafia: le assurde proteste della Cgil"), conferma la nostra convinzione che sia necessario affrontare urgentemente i temi dei sequestri e delle confische dei patrimoni mafiosi, in un' ottica che guardi alla reale salvaguardia e valorizzazione delle attività economiche e produttive a essi collegate, fin dal momento in cui lo Stato ne entra in possesso." Così apre l'intervento a firma Segreterie Cgil e Fillea Sicilia ospitato dal Fatto Quotidiano del 10 novembre.
09.11.13 Con la prossima settimana entra nel vivo la mobilitazione unitaria, promossa da Cgil Cisl Uil, per cambiare la legge di Stabilità. A partire da lunedì 11 novembre, e fino a venerdì 15, tutte le province d'Italia saranno interessate dallo sciopero nazionale proclamato dai sindacati confederali lo scorso 21 ottobre contro la ex legge Finanziaria. Un programma intenso, fatto di quattro ore di sciopero che coinvolgeranno i lavoratori di tutti i settori e che si articoleranno a livello territoriale, con decine di iniziative in programma nei prossimi giorni.
08.11.13 La locandina del Convegno promosso dalla Fillea Campania per il 12 novembre 2013. Partecipa Schiavella
08.11.13 Integrativo Edilizia Artigiani La Spezia
08.11.13 Il prossimo 12 novembre con inizio alle ore 9.30, presso la Sala Consiliare Santa Maria La Nova la Fillea Cgil della Campania avvia una la propria "ricognizione itinerante" sullo stato del settore delle costruzioni. Un percorso che parte da Napoli, con la presenza del segretario generale Walter Schiavella, urbanisti, assessori, i segretari generali regionali della Fillea Sannino, e della Cgil Tavella. Il viaggio poi proseguirà nelle altre province..
07.11.13 Il giorno dopo lo sciopero regionale dei lavoratori siciliani impiegati nelle aziende edili sequestrate e confiscate alla mafia, nei racconti della stampa locale. Le interviste a Salvatore Lo Balbo, segretario nazionale Fillea, a Franco Tarantino, segretario Fillea della Sicilia, i link ai servizi tv e la rassegna stampa e web...
07.11.13 "Sotto i riflettori del mondo intero, l’Italia continua a mostrare senza pudore la sua incapacità a gestire il progetto per il recupero e la messa in sicurezza dell’area archeologica di Pompei,  benché da tempo definito e  finanziato. Tutto questo mentre si verificano ancora gravi crolli" lo dichiara Ciro Nappo, segretario generale della Fillea di Napoli

06.11.13 Il segretario generale della Fillea ieri ospite della trasmissione di Rai 3. La puntata ha affrontato i temi della decadenza della politica, partendo dalla vicenda del ministro Cancellieri,  della crisi, tasse, legge di stabilità, Alitalia, evasione. E proprio sulla caduta delle regole, Schiavella ha ricordato come per il paese, per i lavoratori ed i pensionati, sia prioritario rimettere al primo posto i temi dell'equità e della legalità.

04.11.13 Edilizia Popolare. Convegno nazionale Fillea a Bari il 14 novembre
04.11.13 Sciopero regionale domani dei lavoratori delle imprese edili sequestrate e confiscate alla mafia e sit- in a Palermo, alle 9.30 davanti alla Prefettura. E’ un’iniziativa della Fillea Cgil Sicilia  che chiede all’Agenzia per i beni confiscati di “risolvere i problemi che riguardano i lavoratori in questione”. “Finora – dice Franco Tarantino - segretario della Fillea si è pensato alle soluzioni per i beni, senza prevedere niente per i lavoratori, il cui destino resta incerto.

15.11.12 “E’ sicuramente un risultato importante, che registriamo con soddisfazione, il fatto che la Commissione Cultura del Senato abbia dato parere favorevole al ddl Restauro sul riconoscimento delle qualifiche professionali e che si preveda di portarlo in Aula in tempi rapidi.” E’ quanto dichiarano Feneal Filca Fillea, le categorie di Cgil Cisl Uil che organizzano i lavoratori e le lavoratrici del restauro e dell'archeologia.

15.11.12 "La Cgil condanna, con estrema fermezza e massima intransigenza, tutti gli episodi di violenza che si sono registrati oggi in alcune città italiane, ed esprime piena solidarietà  a tutti coloro che hanno subito aggressioni ed attacchi." E' quanto fa sapere la Cgil in un comunicato diramato ieri sera, al termine della giornata europea di mobilitazione proclamata dalla Confederazione Europea dei Sindacati che ha visto in tutto il continente milioni di lavoratori, pensionati, studenti scendere in piazza pacificamente in difesa dello stato sociale, del lavoro e dei diritti.

14.11.12 Solidarietà alle popolazioni colpite dalle alluvioni in questi giorni e la richiesta al Governo di varare un piano straordinario di messa in sicurezza del territorio, da finanziare attraverso "un allentamento selettivo del patto di stabilità interno per Regioni, Province e Comuni. Il ministro Clini e il governo  dopo quanto e' successo in questi giorni, non si possono fermare alle parole. Adesso servono i fatti.”   Così ha esordito Walter Schiavella, segretario generale della Fillea,  chiudendo la manifestazione cittadina di Ancona in occasione dello sciopero generale proclamato dalla Cgil, nella giornata di mobilitazione europea che ha riempito centinaia di piazze in tutti i paesi europei.  Da Schiavella il no alle politiche di austerità, che pesano solo sulla parte più debole del paese, cui invece va garantito “ora più che mai un modello di inclusione e protezione sociale efficace, efficiente, moderno.”

 

13.11.12 Un piano straordinario di messa in sicurezza del territorio, da finanziare attraverso "un allentamento selettivo del patto di stabilita' interno per Regioni,  Province e Comuni". A chiederlo al governo, dopo l'ondata di maltempo che ha colpito in modo particolare Toscana e Umbria, causando morti e danni, e' la Fillea Cgil: "Il ministro Clini e il governo -dice a Labitalia il segretario generale del sindacato di categoria degli  edili, Walter Schiavella-

13.11.12 Domani in Italia sciopero generale di 4 ore, proclamato dalla Cgil in concomitanza con la giornata di mobilitazione europea indetta dalla CES, Confederazione europea dei sindacati, dal titolo “Per il lavoro e la solidarietà contro l’austerità.” Dalla mobilitazione escluse le zone colpite dal maltempo della Toscana e dell’Umbria. Schiavella chiude la manifestazione provinciale di Ancona.

13.11.12 Con quasi il 100% delle adesioni, si è concluso ieri sera il primo di una serie di scioperi proclamati da Fillea Filca Feneal e RSU Aziendali di Spea Spa e Pavimental Spa, società controllate da Autostrade per l'Italia. Manifestazioni e presidi in tantissime località in tutta Italia, come racconta la rassegna stampa del giorno dopo.

12.11.12 Varate venerdì scorso le piattaforme per i rinnovi dei CCNL legno Industria e Legno/Lapidei Artigiani.
Al termine del percorso di consultazione dei lavoratori, le Consulte e le Commissioni Nazionale Fillea Filca Feneal hanno dunque approvato i testi che andranno ai tavoli delle trattative con le parti datoriali. Il 28 novembre previsto il primo appuntamento con  Federlegno Arredo,

12.11.12 In corso la prima giornata di sciopero dei dipendenti di Spea Spa e Pavimental Spa, rispettivamente società di ingegneria e direzione lavori e azienda addetta alle manutenzioni del gruppo Autostrade per l’Italia S.p.A., interamente controllate da quest'ultima.

12.11.12 I 38 dipendenti della Immobiliare Strasburgo srl, la società in amministrazione giudiziaria appartenuta al costruttore Piazza, in un’assemblea svolta nei giorni scorsi alla presenza di dirigenti sindacali nazionali e territoriali della Fillea Cgil, hanno espresso «preoccupazione» per le notizie, valutate «negativamente», di una possibile vendita o cessione a fini sociali delle quote del patrimonio da parte dell’Agenzia nazionale dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata.

09.11.12 "Con i soldi dell'ultima campagna pubblicitaria di Autostrade per l'Italia si sarebbero pagati gli stipendi di 120 dipendenti per un anno" questo si legge nei volantini distribuiti nelle sedi delle due aziende controllate da Società Autostrade, Pavimental e Spea, con cui si chiamano tutti i lavoratori allo sciopero per lunedì 12 novembre contro il piano di riorganizzazione delle due aziende, bocciato da Fillea Filca Feneal ed Rsu aziendali, perchè metterebbe a rischio centinaia di posti di lavoro.

soloStatoCrisi

Il diario settimanale delle crisi nel settore delle costruzioni, attraverso la lettura dei quotidiani locali. A cura dell'Ufficio Stampa Fillea Cgil Nazionale....

Novembre 2012. Tutto pronto per il varo delle piattaforme unitarie Fillea Filca Feneal per il rinnovo di tutti i Contratti Nazionali del settore delle costruzioni, che riguardano quasi 1.800mila lavoratrici e lavoratori impiegati nelle 800mila imprese

07.11.12 Si sono svolte il 31 ottobre alla Wally Europe, importante azienda del settore imbarcazioni di lusso, le elezioni per il rinnovo delle rappresentanze sindacali unitarie. Netta affermazione della Fillea Cgil "che si aggiudica 2 rappresentanti sindacali su 3. Gli eletti sono Davide Baldini e Stefano Pellizza,

07.11.12 Saltata la trattativa con Assindustria per il rinnovo del contratto integrativo, Fillea Filca Feneal di Carrara proseguono nella mobilitazione dei cavatori.  "La differenza fra le nostre richieste e quelle degli industriali - spiega Roberto Venturini di Fillea Cgil- è molto ampia. Da parte nostra c'è disponibilità a trattare, ma non accettiamo di sentire parlare di crisi.

07.11.12 Quattro ore di sciopero generale “per il lavoro e la solidarietà contro l’austerità” in occasione della giornata di mobilitazione europea, è quanto deciso dalla Segreteria nazionale della CGIL. 

06.11.12 Saranno in tutto 16 ore di sciopero, le prime 4 da svolgere il 12 novembre: questa la decisione assunta dall’assemblea nazionale di lavoratori Spea e Pavimental, le due aziende controllate dalla Società Autostrade che nelle settimane scorse hanno annunciato un piano di riorganizzazione che per sindacati e Rsu  "rischia di pesare interamente sulle spalle dei lavoratori."
 “Respingiamo le soluzioni proposte dalle due Direzioni” si legge in una nota delle Segreterie Nazionali di Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil e dei coordinamenti delle RSU aziendali,

02.11.12 "Con le centinaia di milioni di euro che si perderanno in questi due anni con il Ponte si potrebbero realizzare gli interventi per la messa in sicurezza del  territorio dal rischio idrogeologico, per la sicurezza anti-sismica del patrimonio edile esistente e per la riqualificazione energetica. Per questi interventi gli incentivi sono previsti fino a giugno 2013, si sarebbe potuto allungarli fino a fine anno o programmare un intervento piu' ampio". Cosi' Walter Schiavella, segretario generale della Fillea Cgil, commenta, con Labitalia, la decisione del governo di prorogare per altri due anni i termini per l'approvazione del progetto definitivo del Ponte sullo Stretto.

26.11.11 Ridurre i fattori di rischio per la salute dei restauratori e scongiurare l’inquinamento ambientale: è questo l’appello lanciato durante il convegno sul Restauro sostenibile, svoltosi oggi presso l’Orto Botanico di Roma,  promosso -  in occasione dell’Anno Internazionale della Chimica - dal Centro di Ricerca per le Scienze Applicate alla Protezione dell’Ambiente e dei Beni Culturali e del Dipartimento di Igiene "G. Sanarelli"dell’Ateneo Sapienza, Chimica Verde, i sindacati del settore Feneal Uil -  Filca Cisl  - Fillea Cgil, IA-CS e Legambiente.

25.11.11 Classe '66, in Cgil dal 1999, nella segreteria provinciale degli edili dal 2004: Mauro Visentin è il nuovo segretario generale della Fillea Treviso. Eletto ieri dal Direttivo provinciale, Visentin subentra a Loris Dottor, che ha guidato la categoria per otto anni.

23.11.11 “Intollerabile che su 177 tavoli aperti per il rinnovo dei contratti integrativi territoriali dell’edilizia, fino ad oggi se ne sia chiuso solo uno, quello della provincia di Pesaro. L e imprese non possono nascondersi dietro al dito della crisi per evitare il confronto e per rimandare la discussione sul l rinnovo dei contratti di secondo livello” è quanto ha affermato oggi Walter Schiavella, segretario generale della Fillea Cgil, nel corso del presidio a Piazza SS Apostoli organizzato da Fillea Filca Feneal di Roma e Lazio con lo slogan “non ci lascerete appesi". 

23.11.11 "Quello del Presidente Napolitano e' stato un intervento intelligente, a richiamare, e non e' la prima volta, la politica ad assumersi le sue responsabilita'. Non e' possibile e non e' giusto che un bambino, figlio di cittadini immigrati, che nasce in Italia, non abbia gli stessi diritti degli altri bambini. Ed e' anche una cosa controproducente per il Paese". Non ha dubbi Moulay El Akkioui, 48enne, nato in Marocco, segretario nazionale della Fillea Cgil, che, conversando con LABITALIA, sottolinea l'importanza dell'intervento del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che ieri ha definito "assurdita'" il fatto che i bambini, figli di immigrati, nati in Italia, non diventino italiani.

22.11.11 Quella degli infortuni e dei morti sul lavoro è “una emergenza nazionale, su cui chiediamo al governo un impegno immediato” è quanto afferma il segretario generale della Fillea Cgil Walter Schiavella al termine di una giornata segnata dall’ennesimo tragico bollettino di guerra dai cantieri, cinque morti, nel Frusinate, nel Viterbese, a Trieste, nel Comasco ed in provincia di Piacenza, tre schiacciati da massi o lastre di marmo e due caduti dall'alto

22.11.11 Prosegue la mobilitazione di Fillea Filca Feneal per chiedere una rapida conclusione delle trattative per il rinnovo dei contratti integrativi territoriali del comparto edile. Il 25 novembre scende in piazza l'Umbria, con un presidio alle ore 10 davanti alla sede di Confartigianato Imprese e alle 15 davanti la sede dell'Ance di Terni.

22.11.11 Per gli operatori del restauro il tema della prevenzione dei rischi chimici, fisici e microbiologici è da sempre fonte di grande preoccupazione, a causa del costante contatto con sostanze altamente tossiche.Nonostante la ricerca e l'innovazione consentano ormai di utilizzare prodotti innovativi efficaci ed al tempo stesso meno inquinanti, l'attivazione di buone pratiche è ostacolata dalla mancanza di informazione e soprattutto dalle leggi di mercato, che impongono spesso la riduzione dei costi.

18.11.11  “Dopo tre anni di vuote promesse e apertura di tavoli di carta, di giochi di prestigio e ricette sbagliate che hanno portato il paese nel baratro e le costruzioni al disastro, mi auguro che il nuovo esecutivo faccia subito la cosa giusta, convocando il mondo delle costruzioni,  guardando in faccia la realtà di questo settore ed ascoltando la voce di sindacati ed imprese. Solo così potrà avere la misura dell’urgenza di un intervento sistemico sul settore, perché in questi anni l’edilizia è diventata terra di conquista delle economie illegali e criminali” è l’appello che lancia il segretario generale della Fillea Cgil Walter Schiavella al nuovo governo, che ha appena ricevuto la fiducia anche dalla Camere.

17.11.11 "Esprimiamo profondo dolore e cordoglio per la morte di Fabio Bruno, giovane operaio dipendente della Uniter che ieri ha perso tragicamente la vita sul lavoro, in un cantiere per l’ammodernamento dell’A3, tra gli svincoli di Campotenese e Morano. Piena solidarietà e vicinanza, inoltre, va ai familiari per questo momento di grande sconforto". E’ quanto dichiarano in una nota congiunta Mauro Venulejo segretario generale Filca Cisl Cosenza, Bruno Marte segretario generale Feneal Uil Cosenza e Antonio di Franco segretario generale Fillea Cgil Castrovillari.

17.11.11 "Esprimiamo profondo dolore e cordoglio per la morte di Fabio Bruno, giovane operaio dipendente della Uniter che ieri ha perso tragicamente la vita sul lavoro, in un cantiere per l’ammodernamento dell’A3, tra gli svincoli di Campotenese e Morano. Piena solidarietà e vicinanza, inoltre, va ai familiari per questo momento di grande sconforto". E’ quanto dichiarano in una nota congiunta Mauro Venulejo segretario generale Filca Cisl Cosenza, Bruno Marte segretario generale Feneal Uil Cosenza e Antonio di Franco segretario generale Fillea Cgil Castrovillari.

"Apprezziamo la decisione dell’amministratore unico dell’Anas, Pietro Ciucci di nominare una commissione d’inchiesta interna per verificare la dinamica e le cause dell’incidente – continuano i tre sindacalisti. E nel riporre grande stima nell’operato della magistratura, auspichiamo che l'autorità giudiziaria faccia prontamente chiarezza sulle cause, dirette e indirette, dell’infortunio mortale che ha colpito il giovane operaio".

"Nonostante i reiterati appelli all’osservanza delle norme di sicurezza si continua drammaticamente a morire sui luoghi di lavoro. E’ necessario – denunciano Venueljo, Marte e Di Franco - mettere in campo tutti gli strumenti necessari per garantire la salvaguardia della vita dei lavoratori".

Per Cgil, Cisl e Uil la sicurezza non può essere un mero aspetto del lavoro, ma deve divenirne parte integrante, per tutelare la dignità dell’uomo. Se agli appelli, seguiranno ancora e soltanto parole, non si farà altro che continuare a ledere tale dignità e, con essa, la vita stessa.

16.11.11 Un casco di protezione, giallo, incatenato e poggiato sopra tanti pomodori, anch'essi schiacciati dalle catene. E' l'immagine scelta dalla Cgil, e dai sindacati dei lavoratori dell'edilizia e dell'agroalimentare, Fillea e Flai per rilanciare la campagna di mobilitazione nazionale 'Stop Caporalato - Ancora un passo avanti', con cui i tre sindacati chiedono sanzioni per i datori di lavoro che ricorrono ai caporali e tutele per i lavoratori che denunciano situazioni di sfruttamento.

17.11.11 Domani le cave di Carrara si fermano per quattro ore. Lo hanno deciso le segreterie provinciali di Fillea Filca Feneal e Fiom Fim Uilm dopo l'ennesimo gravissimo incidente sul lavoro, in cui ieri ha perso la vita un lavoratore metalmeccanico e due colleghi sono rimasti feriti.

14.11.11 "Dopo circa un anno in cui sindacati di settore e Acer si sono confrontati nel merito della piattaforma rivendicativa del contratto integrativo territoriale, che sarebbe dovuto partire dal 1° luglio e presentata dai sindacati a dicembre del 2010, venerdì sera si è arrivati ad una rottura del confronto sui temi delicati del welfare di settore integrativo, che si concretizza in forme di sostegno al reddito dei lavoratori edili attraverso le prestazioni sociali e sanitarie della Cassa Edile." Lo fanno sapere in una nota unitaria Fillea Filca Feneal di Roma, che proseguono

14.11.11 Eletto l'11 novembre all'unanimità dal Direttivo della Fillea di Pistoia il nuovo segretario generale, Marco Ballati. Già componente del Direttivo nazionale Nidil Cgil prima, dopo alcuni anni nella Filcams Pistoia, Ballati è stato successivamente componente della segreteria della Filctem Pistoia.

11.11.11 La mobilitazione avviata da Cgil Fillea Flai a gennaio, con decine di iniziative su tutto il territorio nazionale ed una raccolta di firme, ha dato un primo importante risultato: è stata riconosciuta la gravità del reato di caporalato, che oggi è finalmente punito con l’arresto e pene fino a cinque anni di reclusione.

09.11.11 Superate abbondantemente le scadenze previste dai CCNL per le decorrenze dei contatti integrativi provinciali del settore edile. Una situazione che per la Fillea Cgil è inaccettabile, come denuncia Mauro Livi, segretario nazionale

09.11.11 Cambio al vertice della Fillea Cgil di Pavia. Il nuovo segretario generale è Luigi Marozzi, eletto oggi all'unanimità, con una astensione, dal Direttivo, alla presenza di Walter Schiavella.

08.11.11 Dopo diversi incontri e ad ormai dodici mesi  dalla presentazione delle richieste per il rinnovo dei contratti integrativi provinciali, le distanze con le controparti (Ance, Artigiani, Confapi e Cooperazione) sono notevoli anche in Emilia Romagna. Per questo da Fillea Filca Feneal  regionali l'annuncio dello stato di agitazione, come si legge in un comunicato

08.11.11 Allarme Fillea: con i cantieri fermi aumenta l'illegalità. Lucia Coppa, della trasmissione di Radio Rai 1 "l'economia in tasca" intervista Walter Schiavella, segretario generale della Fillea Cgil.

07.11.11 Sono al lavoro da oggi per aiutare a liberare le abitazioni danneggiate e sistemare le strade disastrate 50 operai edili disoccupati della provincia di La Spezia, a disposizione dei sindaci di Brugnato, Borghetto Vara, Pignone, Calice al Cornovaglio, Baverino e Aulla.

07.11.11 Massimo Bellini è il nuovo segretario generale della Fillea Rimini. Lo ha eletto oggi il Direttivo, alla presenza del segretario nazionale Enzo Campo.
Massimo Bellini, 48 anni, già in categoria dall’inizio del 2011, distaccato sindacale da una azienda del settore tessile dal 1995, arriva alla massima responsabilità in Fillea dopo diverse direzioni di categoria, Filtea, Filcams, Fiom e Flai

 07.11.11 Oggi sui quotidiani il punto di vista della Fillea, in due interviste rilasciate dal segretario generale Walter Schiavella a Paolo Foschi del Corriere della Sera edizione romana e Jolanda Bufalini de L'Unità.
"Con le opere pubbliche ferme e i cantieri privati in affanno, nell'edilizia dilaga l'illegalità" così Schiavella sul Corriere della Sera "per far ripartire il settore è necessario rilaciare le infrastrutture, puntare sulla riqualificazione urbana ed energetica. Ma il governo va in direzione esattamente opposta."

02.11.11 Una giornata tragica per il mondo dell'edilizia. In Campania, il giorno dopo il tragico incidente in cui ha perso la vita un giovane di 19 anni in un piccolo cantiere dell'avellinese, stamane a Somma Vesuviana sono morti due operai, Antonio Annunziata e Alfonso Peluso, risultati poi essere in nero. Nel pomeriggio,  nel cantiere a Pesaro per il completamento della terza corsia A 14, tratto Fano - Cattolica, un operaio di 45 anni è rimasto schiacciato sotto un mezzo capovolto.  "Non abbiamo più parole" dichiara Walter Schiavella, segretario generale della Fillea Cgil "per esprimere il dolore e la rabbia per una situazione che da anni denunciamo senza ottenere nè ascolto nè risposte.

02.11.11 Superate abbondantemente le scadenze previste dai CCNL per le decorrenze dei contatti integrativi provinciali del settore edile. Una situazione che per la Fillea Cgil è inaccettabile, come denuncia Mauro Livi, segretario nazionale "nella maggioranza dei territori i tavoli negoziali sono ancora chiusi e, laddove il confronto si è avviato, i risultati sono insoddisfacenti.

 

02.05.11 Un ammortizzatore sociale finanziato con i fondi derivanti dall'utilizzo dei beni confiscati per i dipendenti delle aziende sequestrate ed un tutor che faccia da garante etico verso terzi per le imprese che si trovano nella delicata fase di 'bonifica'. Sono questi i punti salienti di una proposta presentata a Palermo il 28 e 29 aprile dalla Fillea nella campagna organizzata in collaborazione con il centro Pio La Torre contro l'illegalita' nel settore delle costruzioni.

 

26.04.11 Farà tappa il 29 e 30 aprile a Palermo la campagna della Fillea Cgil contro l’illegalità nel settore delle costruzioni, tema che gli edili Cgil hanno messo al centro della propria iniziativa per l’anno 2011.
Da tempo la Fillea ha lanciato l’allarme sul pericolo che stanno correndo la struttura produttiva ed il sistema delle imprese delle costruzioni, stretti tra una crisi senza precedenti e l’assenza di interventi sul piano delle regole e degli investimenti, situazione che per gli edili Cgil ha aperto le porte ad una presenza ormai strutturata di economie illegali, criminali e mafiose nel settore delle costruzioni.

 

18.04.11 Fabio Seggiani è il nuovo Segretario Generale della FILLEA CGIL di Siena,

15.04.11 Ancora un altro tragico incidente sul lavoro nei cantieri della Quadrilatero. Due operai di una ditta affidataria sono caduti da un’altezza di venti metri mentre impermeabilizzavano una galleria di Serravalle nel cantiere Strabag, un lavoratore è morto e l’altro versa in condizioni gravissime.

 

29.03.11 La Fillea CGIL Roma e Lazio, davanti a centinaia di lavoratori, operai e cittadini, ha chiuso oggi la campagna sulla sicurezza nei cantieri edili con un incontro che è tenuto presso il cantiere della Metro B1 della Stazione Annibaliano di Roma.Sul palco si sono alternati, introdotti dal giornalista Giuliano Giubilei, Vicedirettore del TG3, Roberto Cellini, Segretario Generale della Fillea di Roma e Lazio, Walter Schiavella, Segretario della Fillea nazionale, Marco Bottazzi, Coordinatore dei Medici INCA, l’Assessore Capitolino ai Trasporti, Antonello Aurigemma, l’Assessore al Lavoro della Provincia di Roma, Massimiliano Smeriglio, l’Assessore ai Trasporti della Regione Lazio, Francesco Lollobrigida e la Segretaria Nazionale della Cgil, Susanna Camusso.

 

23.03.11 Conferenza stampa della Fillea Campania per presentare l'Osservatorio Regionale sull'andamento produttivo ed occupazionale del settore delle costruzioni. I dati presentati testimoniano una crisi senza precedenti...

 

21.03.11 Per l'edilizia è ancora possibile avere un futuro? Questo il titolo della manifestazione che si svolgerà il 22 marzo a Palermo, in Piazza Politeama a partire dalle ore 10. Promossa dagli stati generali delle costruzioni, la manifestazione chiede un piano straordinario per lo sviluppo ed una serie di interventi urgenti...

10.03.11 "Autostrada infinita": questo il titolo della puntata settimanale di RadioFillea, la trasmissione settimanale in onda tutti i mercoledì alle 11.30 su Radio Articolo 1, la web radio della Cgil. Con Roberta Lisi, ospiti Renato Biferali, Roberto Mania, Gianni Sannino...


vai al podcast

 

04.03.11 Il reportage di Roberto Mania pubblicato oggi da Repubblica " dopo i lavori, il tracciato finisce prima e ha meno curve ma le spese sono quasi raddoppiate rispetto all'inizio. Zig zag, cambi di carreggiata, niente aree di servizio settecento imprese al lavoro lungo 400 chilometri. In 10 anni i costi saliti da 5,8 a 10,2 miliardi".

 

03.03.11"Piuttosto che candidarsi alla manutenzione degli immobili confiscati, lo Iacp faccia bene la manutenzione sugli immobili di sua proprietà e il comune di Palermo dia risposte all’emergenza abitativa e si adoperi ristrutturare gli immobili confiscati." E' quanto affermano in una nota il responsabile del Dipartimento Legalità della Cgil di Palermo ed il segretario generale della Fillea cittadina.

23.02.11 «Associazioni imprenditoriali e politica sono i grandi assenti nella partita per il rilancio della filiera-casa» È la denuncia delle categorie sindacali Fillea-Cgil, Filca-Cisl, Feneal-Uil, preoccupate per la crisi dei settori delle costruzioni che morderà duro anche nel 2011 e che dal 2008 ha già falcidiato nel solo Veneto 50 mila posti di lavoro. E preoccupate anche per l’incapacità delle rappresentanze datoriali di fare sistema e della politica regionale, oltre che nazionale, di mettere in campo soluzioni convincenti.

 

 

 

15.02.11 Con il voto unanime del direttivo provinciale avvenuto a scrutinio segreto, Marco Carini è stato eletto nuovo segretario generale della Fillea Cgil di Piacenza. Carini, 39 anni,

10.02.11 Ancora un grande successo della Fillea nel rinnovo delle RSU allo stabilimento Natuzzi di Laterza,

 

09.06.10 Non era affatto semplice né scontato che si chiudesse, positivamente ed in un tempo relativamente breve, la partita dei rinnovi dell'industria per i comparti dell'edilizia, del cemento, del legno, dei laterizi e dei lapidei. Non era scontato che ciò avvenisse unitariamente, perché partivamo da tre differenti piattaforme, frutto della scellerata decisione di Cisl e Uil di sottoscrivere l'accordo separato; non era scontato che quel rinnovo sarebbe andato oltre i limiti dell'accordo separato; non era scontato il negoziato in generale, perché inserito in un contesto di crisi drammatica di tutto il settore delle costruzioni.

 

09.06.01 Lettera unitaria dei segretari generali di Fillea Filca Feneal Abruzzo, Silvio Amicucci, Lucio Girinelli, Gianni Panza, alle istituzioni locali ed al Cicas, Comitato di Intervento per le Crisi Aziendali e di Settore della Regione Abruzzo, per richiedere "di valutare attentamente una situazione che vedrebbe i lavoratori edili della regione Abruzzo completamente esclusi dall’ammortizzatore sociale in deroga".

11.05.10 Dopo l'edilizia ed il cemento, si avvia alla conclusione unitaria anche il tavolo per il rinnovo del CCNL dei lavoratori addetti alla produzione di componenti per l’edilizia, laterizi e manufatti in cemento, scaduto il 31 marzo.

11.05.10 Mohamed El Bekali, delegato Fillea, è intervenuto nella prima giornata dei lavori. A nome degli altri iscritti stranieri, rivolge un appello al Parlamento perché con una nuova legge cancelli la Bossi-Fini e altre norme sulla sicurezza “che di fatto legalizzano lo schiavismo”. Norme, aggiunge, “che determinano maggiore insicurezza assieme a un buon ritorno elettorale”.

07.05.10 Si è svolta il 3 maggio l'Assemblea Nazionale dei quadri e delegati delle Aziende del settore dei Laterizi e Manufatti della FILLEA-CGIL, che ha approvato il seguente odine del giorno:

29.04.10 L'Assemblea degli Azionisti di Impregilo, riunitasi in data odierna sotto la presidenza di Massimo Ponzellini, ha approvato il Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2009. L'esercizio 2009 si è chiuso per il Gruppo Impregilo con risultati finali positivi. La strategia di diversificazione sia operativa sia geografica delle attività ha infatti consentito il mantenimento di profili di redditività e di volumi di affari positivi e stabili.

03.05.10. Venezia "Da un anno, insieme al mondo delle imprese, chiediamo al Governo di intervenire su due priorità, per noi fondamentali per affrontare la crisi, il raddoppio del periodo di cassa integrazione per l'edilizia ed investimenti, mettendo in gioco risorse vere che possano da una parte sostenere il lavoro e dall'altro far svolgere al mercato delle costruzioni quel ruolo anticiclico che storicamente ha sempre avuto in periodo di crisi" 

03.05.10. Venezia "Da un anno, insieme al mondo delle imprese, chiediamo al Governo di intervenire su due priorità, per noi fondamentali per affrontare la crisi, il raddoppio del periodo di cassa integrazione per l'edilizia ed investimenti, mettendo in gioco risorse vere che possano da una parte sostenere il lavoro e dall'altro far svolgere al mercato delle costruzioni quel ruolo anticiclico che storicamente ha sempre avuto in periodo di crisi"

02.05.10 Una medaglia d’oro al valor civile per Maxim Brajin, il 23enne moldavo morto lo scorso 28 aprile dopo due giorni di agonia a seguito del trauma cranico provocato da una caduta in un cantiere di Cologno Monzese. A proporlo è Walter Schiavella, segretario generale della Fillea, il sindacato degli edili Cgil. 

30.04.10 Conto alla rovescia per il via ai lavori del XVI Congresso Nazionale della Cgil, in programma a Rimini dal 5 all'8 maggio. Con la Cgil per difendere il Lavoro e liberare i Diritti: questo lo slogan del Congresso. "Quattro anni fa - ha spiegato Epifani - lanciavamo al Congresso un ‘Progetto Paese’ che puntava sui diritti, sul lavoro, sulla libertà e la democrazia. Anche questa volta chiediamo un progetto che punti ad affrontare la crisi”, ha detto il Segretario Generale della CGIL, secondo il quale “nel nostro Paese manca ancora un'idea su quello che si deve fare, una proposta programmatica per superare la crisi”. 

29.04.10 si è svolta a Bologna, il 28 aprile, la conferenza conclusiva del progetto BRC – Building Responsible Competitiveness, che ha approfondito il legame fra responsabilità sociale e competitività nel settore delle costruzioni.

28.04.10 Dopo due giorni di agonia, è morto l'operaio moldavo di 23 anni residente a Cologno Monzese precipitato da una scala in un cantiere di Caravaggio, nella Bassa Bergamasca. I familiari hanno acconsentito all'espianto degli organi (cuore, fegato e reni). Era stato lo stesso operaio a confidare ai parenti di volerli donare, in caso di morte, dopo aver visto il film 'Sette anime' di Gabriele Muccino. Il giovane aveva perso l'equilibrio, forse a causa di un malore, cadendo da un'altezza di circa due metri, mentre installava un pannello in cartongesso, e ha battuto la testa.

 

28.04.10 Dopo due giorni di agonia, è morto l'operaio moldavo di 23 anni residente a Cologno Monzese precipitato da una scala in un cantiere di Caravaggio, nella Bassa Bergamasca. I familiari hanno acconsentito all'espianto degli organi (cuore, fegato e reni). Era stato lo stesso operaio a confidare ai parenti di volerli donare, in caso di morte, dopo aver visto il film 'Sette anime' di Gabriele Muccino. Il giovane aveva perso l'equilibrio, forse a causa di un malore, cadendo da un'altezza di circa due metri, mentre installava un pannello in cartongesso, e ha battuto la testa.

 

26.04.10 “L'arresto dei caporali di Rosarno rappresenta un esempio virtuoso di come sia possibile contrastare l'illegalità e le infiltrazioni della criminalità organizzata nel mercato del lavoro attraverso la collaborazione tra la giustizia, le forze dell'ordine ed i lavoratori stranieri, vittime dei caporali ma per la legge italiana colpevoli di reato di clandestinità. Stavolta, a quei lavoratori è stata offerta la possibilità di denunciare i loro aguzzini senza subire la conseguenza di una espulsione. E' così che si combatte lo sfruttamento, sfilando questi lavoratori al ricatto dei caporali.”

26.04.10 “L'arresto dei caporali di Rosarno rappresenta un esempio virtuoso di come sia possibile contrastare l'illegalità e le infiltrazioni della criminalità organizzata nel mercato del lavoro attraverso la collaborazione tra la giustizia, le forze dell'ordine ed i lavoratori stranieri, vittime dei caporali ma per la legge italiana colpevoli di reato di clandestinità. Stavolta, a quei lavoratori è stata offerta la possibilità di denunciare i loro aguzzini senza subire la conseguenza di una espulsione. E' così che si combatte lo sfruttamento, sfilando questi lavoratori al ricatto dei caporali.”

26.04.10 Il Ministero dei Beni Culturali rende noto che è in corso di pubblicazione sulla G.U., serie concorsi, un avviso di proroga al 30 giugno 2010 del termine di scadenza per la presentazione delle domande, quello per la trasmissione telematica delle attestazioni in ordine alla attività di restauro rilasciate da soggetti diversi dagli organi del MiBAC al 30 settembre 2010. 

26.04.2010 Rinnovo del ccnl edilizia settore cooperative macchiesi, fillea cgil: pieno riconoscimento del valore contrattuale per tutto il settore.

26.04.10 Presentato il programma dei lavori dell'assise nazionale che si svolgerà a Rimini dal 5 all'8 maggio. Oltre mille delegati, più di tremila ospiti, per un appuntamento che punterà ad un progetto strategico per portare il paese fuori dalla crisi..

26.04.10 La Cgil aderisce all'iniziativa promossa dalla Fnsi il 28 aprile a Roma in Piazza Navona contro 'le nuove norme bavaglio' che il Governo intende introdurre nel disegno di legge sulle intercettazioni. "Lo stillicidio delle iniziative contro una libera informazione sembra non aver fine", scrive in una lettera inviata al sindacato dei giornalisti il segretario confederale della Cgil, Fulvio Fammoni nel sostenere che "i modi sono diversi: da quelli economici a quelli censori". 

23.04.10 Migliaia le manifestazioni che in tutt'Italia celebrano i 65 anni dalla Liberazione dal nazifascismo.La manifestazione centrale si terrà come ogni anno a Milano, dove un grande corteo popolare sfilerà da Porta Venezia a Piazza del Duomo, dove si terranno i discorsi celebrativi.A Roma, manifestazione a Porta San Paolo.

23.04.10 Primo maggio: CGIL, CISL e UIL a Rosarno. Quest'anno la festa dei lavoratori, per CGIL, CISL e UIL, avrà come fulcro il centro della piana di Gioia Tauro, più precisamente la cittadina di Rosarno, tristemente nota nei mesi passati per essere stata teatro di violenti scontri tra la popolazione del piccolo centro calabrese e i braccianti immigrati, insorti dopo ripetuti atti di violenza ai danni di loro connazionali e per le impossibili condizioni di vita a cui sono costretti.

23.04.10 Il reportage di Luigi Carletti di Repubblica sul business delle "buche" stradali a Roma, con articolo sul quotidiano e lungo servizio su Repubblica.tv:

20.04.10 “In una fase di crisi come quella che sta vivendo il settore, la chiusura unitaria del contratto ed i suoi contenuti normativi sono una risposta seria, responsabile ed efficace che le parti sociali hanno saputo dare alle esigenze di incremento dei salari e dei diritti dei lavoratori e di qualità e sostenibilità della crescita.” E' quanto dichiara Walter Schiavella, segretario generale della Fillea Cgil a commento della firma avvenuta nel corso della notte del Contratto Nazionale dell'edilizia, che interessa oltre 1.200.000 lavoratori di cui 140.000 tecnici e impiegati “un contratto importante non solo perché riguarda uno dei settori fondamentali per trainare l'economia del Paese fuori dalla crisi, ma anche perché la sintesi raggiunta tiene insieme le esigenze di incremento delle retribuzioni con l'aumento della regolarità e della qualità delle imprese e dell'intero sistema.”

16.04.10 E’ iniziato il conto alla rovescia per la partecipazione al Bando di accesso alla qualifica professionale di restauratore e di collaboratore restauratore di Beni Culturali indetto dal Ministero dei Beni Culturali che, in questi termini e con questa scadenza (30 aprile 2010), vedrà negare il diritto al riconoscimento professionale a migliaia di lavoratori del comparto mettendone seriamente a rischio la possibilità di mantenere il proprio posto di lavoro o addirittura di esserne estromessi definitivamente.

15.04.10 Lavoro senza contratto, lavoro in nero, lavoro nascosto, lavoro privo di contribuzione sociale e di garanzie assicurative, in altri termini lavoro non regolare. Il fenomeno è diffuso a livello europeo, ma in Italia assume forme e connotazioni tali che le azioni di contrasto, per essere efficaci, devono operare in più direzioni. La rilevanza che assumono le piccole imprese nel tessuto produttivo, il persistere di forti divari territoriali di sviluppo, il peso economico dei settori produttivi labour intensive sono alcuni degli aspetti che rendono il nostro paese permeabile alla presenza di lavoro non regolare.

14.04.10 Ci sarà anche la Cgil alla manifestazione promossa da Emergency per sabato 17 aprile in Piazza del Popolo a Roma, con inizio alle ore 14.30 per chiedere la liberazione dei tre medici fermati dalle autorità afgane.

27.04.10 In tutte le regioni d'Italia si sono svolti decine di presidi sotto le prefetture per dire no al 'ddl lavoro'. Un'iniziativa lanciata dalla CGIL che definisce la proposta di legge “sbagliata e incostituzionale”, come del resto testimonia lo stesso rinvio alle camere del testo da parte del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Una mobilitazione ed una denuncia che il sindacato di Corso d'Italia porta avanti da oltre 2 anni, contro la proposta, che prende oggi corpo nel 'collegato lavoro', di affidare la giustizia in materia di lavoro ad 'arbitri' chiamati a giudicare 'secondo equità' e quindi non secondo legge, vanificando nei fatti i diritti dei lavoratori.

13.04.10 Settimana cruciale per il rinnovo del contratto dell'edilizia, su cui il settomanale Edilizia & Territorio prova a fare il punto con Schiavella, Pesenti, Correale e con il vicepresidente Ance Buia. Per Schiavella "la proposta Ance è assolutamente insufficiente"

10.04.10 Lo scorso 23 marzo la Fillea Cgil aveva denunciato in un comunicato del segretario nazionale Mauro Macchiesi, la gravità della decisione dell’Autorità di Vigilanza per i Lavori Pubblici che, con la determinazione del 12.01.2010, ha comunicato alle stazioni appaltanti pubbliche che il DUrc dei lavori pubblici ha validità trimestrale anche per i Sal (Stato Avanzamento lavori) e per il Sal finale, una decisione che per Macchiesi porta inevitabilmente ad incrementare "le irregolarità proprio negli appalti pubblici, cioè nella parte di mercato delle costruzioni che dovrebbe essere da esempio di buone pratiche per tutto il settore.”

07.04.10 Conclusi i lavori del XVII Congresso nazionale della Fillea Cgil, al termine di una tre giorni in terra d'Abruzzo, con tappe prima a L'Aquila, per l'apertura all'interno del tendone da circo di Piazza Collemaggio, e poi sulla costa, nel centro congressi di Montesilvano, dove il nuovo Direttivo della Fillea ha riconfermato lo scorso 1 aprile il segretario generale Walter Schiavella con 159 voti a favore, 4 contrari, 1 voto non valido (totale votanti 164) ed ha eletto 34 delegati per il Congresso Nazionale Cgil, che vanno ad aggiungersi a quelli già eletti nei congressi regionali confederali ed in quota di solidarietà Spi, portando a 61 la delegazione nazionale Fillea.

07.04.10 Conclusi i lavori del XVII Congresso nazionale della Fillea Cgil, al termine di una tre giorni in terra d'Abruzzo, con tappe prima a L'Aquila, per l'apertura all'interno del tendone da circo di Piazza Collemaggio, e poi sulla costa, nel centro congressi di Montesilvano, dove il nuovo Direttivo della Fillea ha riconfermato lo scorso 1 aprile il segretario generale Walter Schiavella con 159 voti a favore, 4 contrari, 1 voto non valido (totale votanti 164) ed ha eletto 34 delegati per il Congresso Nazionale Cgil, che vanno ad aggiungersi a quelli già eletti nei congressi regionali confederali ed in quota di solidarietà Spi, portando a 61 la delegazione nazionale Fillea.

02.04.10 La Provincia di Torino escludera' dalle gare per i lavori pubblici le ditte che applicano il massimo ribasso. Ad annunciarlo e' il presidente di Palazzo Cisterna, Antonio Saitta, che spiega: ''A febbraio avevamo firmato in Prefettura un protocollo d'intesa per la sicurezza e la regolarita' nei cantieri edili che impegnava gli Enti pubblici ad eliminare dalle gare le ditte che applicano il massimo ribasso e la Provincia di Torino ha gia' approvato una delibera che modifica le nostre regole''

01.04.10 Conclusi i lavori del XVII Congresso nazionale della Fillea Cgil, al termine di una tre giorni in terra d’Abruzzo, con tappe prima a L’Aquila, per l’apertura all’interno del tendone da circo di Piazza Collemaggio, e poi sulla costa, nel centro congressi di Montesilvano, dove pochi minuti fa il nuovo Direttivo della Fillea ha riconfermato il segretario generale Walter Schiavella con con 159 voti a favore, 4 contrari, 1 voto non valido (totale votanti 164) ed ha eletto 34 delegati per il Congresso Nazionale Cgil, che vanno ad aggiungersi a quelli già eletti nei congressi regionali confederali ed in quota di solidarietà Spi, portando a 61 la delegazione nazionale Fillea. 

31.03.10 (fonte www.cgil.it) Sono le note e le parole di Mario Monicelli, Sergio Staino, Daniele Silvestri, Paola Turci, Nada, Carlo Muratori, Tetes de Bois, Alberto Patrucco e a riempire la seconda, ed ultima, serata del XVII Congresso della FILLEA CGIL. La manifestazione-spettacolo, organizzata con la collaborazione di tanti abitanti dell'Aquila, vuole segnare, e lo fa già dal titolo “Dalla parte delle carriole. Avanti pop: riaprire la città”, una continuità con chi non si rassegna all'idea che i territori feriti dal sisma, nell'anima e nell'identità, possano rimanere separati dai propri cittadini. 

30.03.10 (www.cgil.it) “Trecentocinque vittime, 2000 feriti, 100 mila sfollati, di cui 70 mila solo a L'Aquila. Questo il bilancio della catastrofe che ha colpito l'Abruzzo. A un anno da quella tragedia, le ferite sono ancora aperte.

 

31.03.10 (Rassegna Sindacale) Il segretario generale della FILLEA, Walter Schiavella, nella sua relazione introduttiva al XVII congresso, ha delineato le proposte del sindacato per il rilancio del settore e per uscire dalla crisi. Ecco i punti principali.

24.03.2010 Congresso, crisi dell'edilizia, il non fare del Governo: Walter Schiavella, in una intervista all'Unità di Roberto Rossi, corredata da un lungo reportage nei cantieri romani, parla dei temi al centro del Congresso Nazionale della Fillea, che aprirà il 30 marzo a L'Aquila, scelta come sede "perché nel bene e nel male è un simbolo. Nel male, oltre per il sisma, anche per il modello di ricostruzione.Un modello basato sull'emergenza. Nel bene perché potrebbe diventare un esempio di come il settore può affrontare la crisi" che per il numero uno Fillea appare molto lunga "l'edilizia è storicamente un settore anticidico. Non questa volta. La crisi nasce proprio dall'immobiliare e la stretta creditizia in atto non ci aiuta."...

23.03.10 “Per l’Autorità di Vigilanza per i Lavori Pubblici una impresa che per tre mesi non ha versato i contributi previdenziali ed il salario ai lavoratori è a tutti gli effetti regolare. 

17.03.10 Appuntamento alle 21.30 del 31 marzo nella tenda da circo che la Fillea Cgil monterà a L'Aquila, in piazza Collemaggio, per un concerto dedicato alla città, una serata di musica e parole con la direzione artistica di Andrea Satta e la partecipazione di tanti artisti.
13.03.10 Per la Cgil con questa legge si cerca di introdurre un arbitrato forzoso che costringe i lavoratori a rinunciare a quello che la Costituzione consente loro.

17.03.10 Anche quest'anno CGIL CISL e UIL aderiscono e partecipano alla giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie che si terrà a Milano il 20 marzo 2010.

 

17.03.10 Crisi: la CGIL organizza per il 17 marzo a Montecitorio un presidio, in occasione del dibattito alla Camera dei Deputati sulle 'misure urgenti da adottare per contrastare la crisi economica in atto'. Appuntamento in Piazza Montecitorio alle ore 15...

17.03.10 Il 25 Marzo dal Paladozza di Bologna si accenderà "Rai per una notte", l'iniziativa della Federazione della Stampa a difesa della libertà d'informazione.Pubblichiamo l'appello di Michele Santoro che sta girando su tutti i social network e che troverete sul sito www.raiperunanotte.it

16.03.10 Si è tenuto il 15 marzo il previsto incontro con ANCE per il rinnovo del CCNL dell'edilizia.Affrontate le questioni del salario nazionale e dell'Elemento Economico Territoriale, su cui da parte dell'Ance sono state avanzate proposte che il sindacato ritiene del tutto insufficienti, così come improponibile la proposta Ance di una nuova idea di strutturazione dell’ Elemento Economico Territoriale, con un salario del tutto variabile a livello territoriale e aziendale.
16.03.10 Inizia il conto alla rovescia per il XVII Congresso Nazionale della Fillea Cgil - il più grande sindacato degli edili con i suoi 365.952 iscritti - che si svolgerà dal 30 marzo al 1 aprile in Abruzzo. La prima fase congressuale si è conclusa in questi giorni: quasi 6.500 le assemblee, oltre160mila i votanti, che rappresentano il 43.91% del totale degli iscritti.

16.03.10 Inizia il conto alla rovescia per il XVII Congresso Nazionale della Fillea Cgil - il più grande sindacato degli edili con i suoi 365.952 iscritti - che si svolgerà dal 30 marzo al 1 aprile in Abruzzo. La prima fase congressuale si è conclusa in questi giorni: quasi 6.500 le assemblee, oltre160mila i votanti, che rappres...

10.03.10 Per il segretario generale della Fillea Cgil Walter Schiavella, la firma del protocollo avvenuta oggi presso il Ministero dell’Interno sulla prevenzione dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nei lavori di realizzazione della cosiddetta ‘Variante di Cannitello’, opera connessa alla costruzione del ponte sullo stretto di Messina, è "un atto importante per affermare una pratica di legalità che andrà esteso ad altri grandi interventi, a partire dalla ricostruzione in Abruzzo. Per noi e per la Cgil il Ponte sullo Stretto resta un’opera faraonica ed inutile, che non rientra fra le priorità per il Paese e per il Mezzogiorno. Ma laddove si avvia un'opera, si apre un cantiere e sono impegnati lavoratori edili, la Fillea sarà sempre presente per tutelare il lavoro, i diritti e la lotta ad ogni irregolarità. Questo il senso della nostra firma al protocollo" che per il leader Fillea deve essere applicato dando efficacia all'articolo 13, che prevede una cabina di regia con Prefetto e Direzione Provinciale del Lavoro.
06.03.10 Il direttivo della Fillea Cgil del Molise ha eletto il suo nuovo segretario generale.

 

06.03.10 Il direttivo della Fillea Cgil del Molise ha eletto il suo nuovo segretario generale.

04.03.10 Stabilire risorse e tempi certi per bandi, investimenti e autorizzazioni dalla Pubblica amministrazione, garantire il rispetto delle regole e della legalità con controlli severi, assicurare la sicurezza e la qualità del lavoro. Sono le azioni da mettere in campo per sostenere il settore delle costruzioni, secondo quanto emerge dal dibattito "Il settore delle costruzioni in Campania nel futuro del lavoro tra legislazione di sostegno e programmazione", organizzata nell'ambito del congresso di Fillea Cgil Campania ieri a Napoli all'Hotel Ramada. Fillea Cgil propone alle Istituzioni, alle associazioni imprenditoriali e agli altri sindacati di realizzare gli Stati generali delle costruzioni per varare misure anticrisi e rilanciare il settore.
04.03.10 Dopo l'approvazione del Senato, passa anche alla Camera l'emendamento al milleproroghe riguardante i restauratori, con cui vengono allargate le maglie per l'accesso all'esame e per l'attestazione diretta di collaboratore, ma le modifiche all'art.182 del Codice dei BB.CC. non pongono ancora al riparo gli operatori del settore dagli irreparabili effetti negativi della normativa.
02.03.10 Nel corso del Congresso della Fillea Cgil di Genova è stato eletto il nuovo segretario provinciale, Silvano Chiantia, che prende il posto di Venanzio Maurici, che passerà ad altro incarico in Camera del Lavoro di Genova.
01.03.10 Proclamato per il 2 marzo da Fillea Filca Feneal Le lo sciopero generale di tutti i lavoratori edili operanti sui cantieri della SA-RC, a seguito dell'ennesimo incidente mortale avvenuto nei giorni scorso sul V Macrolotto.
03.03.10 In programma iniziative pubbliche e momenti di riflessione per porre al centro il lavoro e le condizioni di vita delle donne. Come ogni anno, nel mese di marzo la CGIL è impegnata nella promozione di riflessioni ed iniziative pubbliche che mettono al centro il lavoro e le condizioni di vita delle donne.

 

02.03.10 Nel corso del Congresso della Fillea Cgil di Genova è stato eletto il nuovo segretario provinciale, Silvano Chiantia, che prende il posto di Venanzio Maurici, che passerà ad altro incarico in Camera del Lavoro di Genova.

01.03.10 Il direttivo della Fillea Cgil di Cesena ha eletto il suo nuovo segretario generale. Mauro Bianchi, 50 anni, eletto all'unanimità (una sola scheda bianca),
25.02.10 Fillea-Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil Torino hanno proclamato lo stato di agitazione alla Co.Ge.Fa. S.p.A. - impresa edile attiva in ambito regionale che opera nel settore delle costruzioni e delle infrastrutture stradali - a seguito dell’apertura della procedura di licenziamento che riguarda 80 lavoratori sui 111 totali.
24.02.10 Prosegue la trattativa per il rinnovo del contratto dell’edilizia. Dall’incontro di ieri tra i sindacati di categoria Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil e l’Ance (Associazione Nazionale Costruttori Edili) sono emerse ancora distanze di merito in riferimento alla definizione del protocollo RLST e rispetto alle azioni da porre in essere per il rilancio del Fondo Prevedi.
19.02.2010 Rinnovo ccnl Cemento Mauro Livi, Fillea Cgil: ha prevalso la scelta Untaria “Trattativa difficile, segnata dalle divisioni derivanti dall’accordo separato sulle regole contrattuali voluto dal Governo, che aveva portato alla presentazione di tre piattaforme, e dalla peggior crisi economica del dopoguerra, che ha visto nel 2009 il crollo della domanda di cemento del 20% ed una previsione di ulteriore calo del 10% nel corso di questo anno” è quanto afferma Mauro Livi, segretario Fillea Cgil Nazionale in relazione all’ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL del cemento industria, che riguarda oltre 12mila lavoratori, siglato nella serata di ieri tra Fillea Cgil, Filca Cisl, Feneal Uil e Federmaco.
19.02.10 Trattativa conclusa con la firma unitaria di Fillea Filca Feneal della ipotesi di accordo per il cemento industria, che riguarda oltre 12mila lavoratori. Per la Fillea si tratta di un ottimo risultato sia per il merito che per il metodo.

18.02.10 “Il mercato delle costruzioni in Italia rappresenta una vera emergenza nazionale. I fatti di questi giorni, oltre all'allarme per la tenuta dei principi di legalità, trasparenza e moralità del Paese, fanno emerge con drammatica chiarezza l'assoluta inadeguatezza delle regole che governano il mercato di questo settore, governato ormai da condizioni estreme. Esiste una fascia di mercato sostanzialmente sottratta alla concorrenza in virtù di una logica emergenziale che giustifica ogni eccezione alle regole vigenti, mentre la gran parte del mercato è governata dalla giungla selvaggia degli appalti al massimo ribasso.”

RESTAURATORI.

EMENDAMENTO NEL MILLEPROROGHE
Approvato in Senato, in sede di conversione del decreto legge “mille proroghe”, un emendamento, con cui si estende fino al 31 luglio 2009 la data ultima lo svolgimento delle attività di restauro, come uno dei requisiti utili per accedere alla prova di idoneità finalizzata al conseguimento della qualifica di restauratore ( art.182, comma 1-bis, lettera a) e come uno dei requisiti per conseguire direttamente la qualifica di collaboratore restauratore (art.182, comma 1-quinquies, lettera c).

LE COSTRUZIONI VEICOLO DI MODERNIZZAZIONE E SVILUPPO DELLA SICILIA

IL TESTO DEL MANIFESTO DEGLI STATI GENERALI DELLE COSTRUZIONI IN SICILIA
Iin Sicilia le parti sociali hanno sottoscritto il Manifesto degli Stato Generali delle Costruzioni, per affrontare la crisi e rilanciare il settore. Di seguito il testo integrale del Manifesto, sottoscritto da Fillea Filca Feneal, Ance, Cna, Confartigianato, Clai, Aniem, Casartigiani, Lega delle Cooperative.

DISTRETTO ARTIGIANALE DEL LEGNO DELLA BASSA PADOVANA

GIA’ PERSI 200 POSTI DI LAVORO! MANIFESTAZIONE FILLEA FILCA FENEAL
Lo scorso 12 febbraio FILLEA FILCA e FENEAL hanno incontrato in Provincia di Padova i rappresentanti delle istituzioni, dell’UPA e CNA per discutere interventi d’urgenza per rilanciare il settore del legno nella bassa padovana.

 

 

15.02.10 in Sicilia le parti sociali hanno sottoscritto il Manifesto degli Stato Generali delle Costruzioni, per affrontare la crisi e rilanciare il settore. Di seguito il testo integrale del Manifesto, sottoscritto da Fillea Filca Feneal, Ance, Cna, Confartigianato, Clai, Aniem, Casartigiani, Lega delle Cooperative.

SORPASSO FILCA SU FILLEA. SPERANZE E REALTA’

Senza alcuna vena polemica, ma solo per onor del vero, sorprendono le dichiarazioni del segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni circa il presunto sorpasso della Fillea da parte della Filca tra gli iscritti in cassa edile.

RINNOVI CONTRATTUALI. IL PUNTO SULL'EDILIZIA

proseguono gli incontri tra sindacati e parti datoriali per il rinnovo del contratto dell'edilizia. Nei giorni 9 e 10 febbraio due incontri con Ance, Coop e, per la prima volta, gli Artigiani.

12 MARZO 2010: SCIOPERO GENERALE PROCLAMATO DALLA CGIL

MANIFESTAZIONI IN TUTTE LE PROVINCE
Lavoro fisco cittadinanza, cambiare si può. Con questa parola d'ordine la Cgil proclama lo sciopero generale, che si svolgerà il 12 marzo con manifestazioni in tutte le province per chiedere al Governo di intervenire per impedire la chiusura delle aziende, per ridurre le tasse ai lavoratori ed ai pensionati, garantire i diritti di cittadinanza ed un futuro ai migranti che lavorano in Italia

SFRATTO ISC RESTAURO DALLA FILLEA CGIL LA SOLIDARIETA'

Dalla Fillea Cgil preoccupazione per il continuo depauperamento del fondi destinati al Ministero dei Beni Culturali ed in particolar modo alla conservazione ed al restauro del patrimonio storico e artistico italiano "per questo diamo la nostra piena solidarietà ai lavoratori dell'Istituto Superiore Centrale del Restauro che oggi hanno manifestato davanti la sede del Mibac contro il rischio di sfratto e chiusura".

AMMORTIZZATORI SOCIALI PER IL SETTORE EDILE

FILLEA CGIL: PER QUANTO TEMPO ANCORA I LAVORATORI EDILI DOVRANNO ESSERE PRESI IN GIRO?
“Sa proprio di scherzo di carnevale, ma è una notizia vera ed una vera presa in giro per il lavoratori dell’edilizia: il Governo ha decretato per il settore l’adeguamento dell’indennità di disoccupazione, che passa da 579 a 583 euro lordi mensili, cioè un aumento di 4 euro lordi, una autentica vergogna!”

COSTRUTTORI E SINDACATI INSIEME PER USCIRE DALLA CRISI

Collegio Costruttori Edili e FeNeal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil, firmano, per la prima volta insieme a Torino, un protocollo d’intesa per chiedere alle istituzioni e alle banche misure di supporto contro la crisi economica locale del settore.

08.02.10 Prosegue la campagna promossa dalla Fillea "Siamo uomini o caporali?" per chiedere al Parlamento di inserire nel Codice Penale il reato di caporalato, equiparandolo al traffico di esseri umani. 

RINNOVI CONTRATTUALI. IL PUNTO SUI TAVOLI NEGOZIALI

Proseguono gli incontri per il rinnovo del CCNL dei comparti delle costruzioni, che vedono per la prima volta la presentazione di piattaforme separate Fillea Filca Feneal.

La Fillea Cgil ha patrocinato, per un gruppo di lavoratori iscritti, due ricorsi al Tar del Lazio (di cui ha sostenuto tutte le spese) il cui esito, se sarà positivo, andrà ovviamente a beneficio di tutti coloro che sono soggetti alla normativa ministeriale sulla qualificazione professionale del restauratore e del collaboratore restauratore.
12 MARZO 2010: SCIOPERO GENERALE PROCLAMATO DALLA CGIL MANIFESTAZIONI IN TUTTE LE REGIONI

Lavoro fisco cittadinanza, cambiare si può. Con questa parola d'ordine la Cgil proclama lo sciopero generale, che si svolgerà il 12 marzo con manifestazioni in tutte le regioni per chiedere al Governo di intervenire per impedire la chiusura delle aziende, per ridurre le tasse ai lavoratori ed ai pensionati, garantire i diritti di cittadinanza ed un futuro ai migranti che lavorano in Italia...

Nel cosiddetto «pacchetto sicurezza» è stato introdotto il reato di immigrazione clandestina, cioè di ingresso o permanenza irregolari nel nostro territorio. Il passaggio dall’area dell’illecito amministrativo a quella penale ha notevoli ripercussioni sul piano etico, sociale e giuridico ed è in netto contrasto con la tradizione e la cultura italiane. Ma oltre a costituire un motivo di disonore per il nostro paese, la legge in questione è affetta da gravi imprecisioni tecniche, da numerose violazioni costituzionali, da un elevato costo a carico dello Stato e dalla sua sostanziale inapplicabilità sul piano concreto.
Bella affermazione della Fillea nelle elezioni per il rinnovo delle Rsu alla Santarossa Spa di Prata di Pordenone, una delle più importanti aziende di mobili e di componenti del Distretto Livenza con 315 dipendenti.

Bella affermazione della Fillea nelle elezioni per il rinnovo delle Rsu alla Santarossa Spa di Prata di Pordenone, una delle più importanti aziende di mobili e di componenti del Distretto Livenza con 315 dipendenti.

 

29.01.10 Bella affermazione della Fillea nelle elezioni per il rinnovo delle Rsu alla Santarossa Spa di Prata di Pordenone, una delle più importanti aziende di mobili e di componenti del Distretto Livenza con 315 dipendenti.

28.01.2010 PIANO GOVERNO CONTRO IL LAVORO NERO
SCHIAVELLA, FILLEA CGIL: L’ANNUNCIO DEL RAFFORZAMENTO DEI CONTROLLI E’ SEMPRE UNA BUONA NOTIZIA MA LA COPERTA E’ CORTA
“Quando si annuncia che si faranno più controlli nei cantieri, non si può che prenderne atto positivamente, ma nell’edilizia serve molto di più,...

28.01.10 Nella Fillea Alto Friuli à stato tra i protagonisti della stesura degli inquadramenti contrattuali sul CCNL dei rocciatori edili, mestiere che ha fatto per alcuni anni. Ma la grande passione di Luca Vuerich è stata da sempre la montagna. Alpinista con dote innata, era considerato una punta di diamante dell'alpinismo friulano e non solo. Una parete di ghiaccio della Slovenia se l'è portato via.

28.01.10 Dalla Fillea CGIL della Campania il sostegno all'azione condotta dalla Procura contro l'abusivismo dilagante e la diffusa pratica illegale dei condoni facili, che ha portato in questi giorni a decine di abbattimenti nella provincia di Napoli, ad Ischia, nella cinta urbana di Napoli e nell' hinterland a nord della città.

Anche la Cgil e la Fillea Nazionale hanno aderito alla sesta edizione di “M’illumino di meno”, la Giornata del Risparmio Energetico lanciata dalla popolare trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su RAI Radio 2, che si svolgerà venersì 12 febbraio. 

26.01.10 Si sono svolte il 25 gennaio allo stabilimento Natuzzi di Ginosa (TA) le elezioni per il rinnovo delle RSU. Dalle urne ancora una volta un grande risultato per la Fillea di Taranto che ha ottenuto 7 degli 8 delegati RSU, con 274 voti a favore su 326 votanti, mentre con 51 voti la Fenea ha conquistato un delegato. 

 

28.01.10 Nella Fillea Alto Friuli à stato tra i protagonisti della stesura degli inquadramenti contrattuali sul CCNL dei rocciatori edili, mestiere che ha fatto per alcuni anni. Ma la grande passione di Luca Vuerich è stata da sempre la montagna. Alpinista con dote innata, era considerato una punta di diamante dell'alpinismo friulano e non solo. Una parete di ghiaccio della Slovenia se l'è portato via.

25.01.10 Nuovi incontri previsti in febbraio e marzo (Il Sole 24 Ore Radiocor). Tempi brevi per il rinnovo del contratto e pressing sul Governo per ottenere risposte sugli ammortizzatori sociali e sull'avvio delle opere per dare fiato al settore. Lo hanno ripetuto Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil

25.01.10 "Come nelle campagne, anche nei cantieri del nostro paese negli ultimi anni si è diffuso drammaticamente il fenomeno del caporalato, gestito sempre più dalla malavita organizzata. Lo diciamo da molto tempo, così come diciamo che la crisi sta trasformando il mercato del lavoro

25.01.2010 Negli ultimi anni il fenomeno del caporalato si è andato espandendosi in tutto il Paese, soprattutto nei settori più esposti dell'agricoltura e dell'edilizia, settori in cui la malavita organizzata e le mafie hanno fatto della tratta umana un ricco business. E' da molto tempo che noi della Fillea chiediamo un intervento da parte delle Istituzioni per porre fine a questo intollerabile crimine e per riaffermare la legalità in un settore, quello delle costruzioni, dove è sempre più forte e sempre meno contrastata la presenza di lavoro nero, sfruttamento e caporalato.

22.01.10 La Fillea Cgil vince le elezioni per il rinnovo Rsu alla Isa di Bastia Umbra (Perugia).

Con 235 voti su 605 voti validi, con una percentuale pari al 40% la Fillea si conferma di come il primo sindacato dell’Isa di Bastia. Le altre liste hanno ottenuto i seguenti voti: Ugl 160, Filca Cisl 125 e Feneal Uil 85.

22.01.2010 FILLEA: Il Congresso Nazionale Abruzzo, 30 marzo - 1 aprile 2010 "Il futuro del lavoro. sostenibile, sicuro, legale, di qualità. con la fillea per costruirlo insieme"

“Il futuro del lavoro”, XVII Congresso Nazionale della Fillea Cgil, si svolge in Abruzzo dal 30 marzo al 1 aprile 2010, ad un anno dal terremoto. Per questo la Fillea sceglie di celebrare il proprio Congresso Nazionale in questa terra, affrontando non poche difficoltà per poterlo rendere possibile. 

 

 

FILLEA: Il Congresso Nazionale Abruzzo, 30 marzo - 1 aprile 2010
"Il futuro del lavoro. sostenibile, sicuro, legale, di qualità. con la fillea per costruirlo insieme"

20.01.10 “Sdegno per l’atto intimidatorio ai danni del segretario generale della Fillea Piemonte, Gianni Pibiri, cui esprimiamo tutta la nostra solidarietà” è il commento di Walter Schiavella, segretario generale della Fillea Nazionale allo striscione apparso stanotte davanti alla sede della Cgil di Torino contenente insulti nei confronti del dirigente sindacale “reo di aver denunciato alla Digos che operai e tecnici impegnati nei lavori di sondaggi Tav a Collegno sono stati oggetto di lancio di sassi e bottiglie da parte di gruppo di attivisti No Tav .”

19.01.10 Nel reportage del 18 gennaio sul Sole 24 Ore e su La Stampa la denuncia della Fillea Lombardia, Roma Lazio e Torino sul lavoro nero e caporaralato, con le interviste a Marco Di Girolamo, Roberto Cellini e Dario Boni....

21.12.09 Preoccupazione di Feneal Filca Fillea per i segnali contraddottori che giungono dal Ministro dei Beni Culturali sulla vicenda dei restauratori "nel giro di pochi giorni abbiamo infatti assistito all'apertura di un dialogo con le parti sociali sulle modifiche da apportare alla normativa sulle qualifiche professionali e poi al rifiuto di calendarizzare e discutere una risoluzione parlamentare sulla revisione dell'articolo 182 del Codice, che avrebbe dovuto essere votata in commissione cultura alla Camera.

18.12.09 Si è concluso il 10 dicembre u.s. a Lille, Francia, il secondo Congresso mondiale della Federazione internazionale dei lavoratori delle costruzioni e del legno, BWI, al quale hanno partecipato i sindacati italiani, Fillea, Filca e Feneal. Ben 600 delegati ed invitati da tutto il mondo, 324 organizzazioni sindacali in rappresentanza di 12 milioni di lavoratori e 126 stati, si sono riuniti nella città francese in una settimana densa di riunioni. Il Congresso vero e proprio si è svolto nei giorni del 9 e 10 dicembre, ma dal 6 all'8 dicembre si sono riuniti per preparare il congresso i Comitati dei giovani, donne, i Comitati regionali Europa, Asia, Africa e America, il Comitato Mondiale e Consiglio Mondiale della BWI.

18.12.09 Al via il tavolo per il rinnovo del contratto del Legno Arredo dell'Industria, con il primo incontro del 17 dicembre a Milano presso Federlegno - Arredo, che interessa oltre 400mila addetti.

Restauratori, il MIBAC convoca i sindacati. feneal filca fillea: ottenuto primo importante risultato. Al primo giorno di presidio permanente dei “fantasmi dei cantieri” sotto il Ministero dei Beni Culturali, è giunta la convocazione da parte del Gabinetto del Ministro.

15.12.09 “In assenza di una risposta alla formale richiesta di incontro che più volte abbiamo sollecitato al Ministro Bondi, da domani saremo in piazza del Collegio Romano in presidio permanente” è quanto si legge in una nota di Feneal Filca Fillea. Da mesi i restauratori chiedono la modifica del Decreto ministeriale che stabilisce i criteri di accesso alla professione

Restauratori, conclusa manifestazione a Roma. FENEAL FILCA FILLEA: Inaudito comportamento del ministro, ora iniziativa permanente. In duemila a Piazza SS. Apostoli per protestare contro il decreto – capestro che mette a rischio il futuro di 20mila lavoratori del settore.

11.12.09 “Provvedimento opportuno non solo per i lavoratori ma anche per gli uffici ministeriali, che si trovano in questi giorni a fare i conti con una procedura di iscrizione complicata e confusa, che per di più avrebbe provocato ulteriori innumerevoli ricorsi” è la replica di Feneal Filca Fillea all’annuncio della possibilità che il Ministro dei Beni Culturali stabilisca una proroga della data di scadenza del bando per la selezione dei requisiti di accesso alla professione del restauratore e del collaboratore restauratore, fissata al 31 12 09.

Reclamava lo stipendio che da tre mesi non gli era stato versato. Per questo è stato ucciso dal datore di lavoro con nove coltellate. Questa la storia di Ibrahim M'bodi, operaio 35enne in un cantiere edile, senegalese trapiantato a Zumaglia, nel Biellese, fratello di Adam M'Bodi segretario dei metalmeccanici della Cgil di Biella.

Al via ieri il tavolo per il rinnovo del contratto del cemento, su cui Fillea Filca e Feneal si presentano con piattaforme separata, scelta che per Mauro Livi, segretario nazionale della Fillea rappresenta “il percorso più lungo e tortuoso per raggiungere l'obiettivo di conquistare un buon contratto”. Sono circa 100 le assemblee e 6.500 i lavoratori del cemento che hanno discusso e votato la Piattaforma della Fillea, approvata con il 92% dei consensi.

Prosegue la mobilitazione dei restauratori contro il decreto del Ministero dei Beni Culturali. A Venezia due appuntamenti. Il 3 dicembre la mostra fotografica "Fantasmi dei cantieri. La memoria storica dei restauri in Italia attraverso il racconto di chi li ha realizzati"

“Provvedimento opportuno non solo per i lavoratori ma anche per gli uffici ministeriali, che si trovano in questi giorni a fare i conti con una procedura di iscrizione complicata e confusa, che per di più avrebbe provocato ulteriori innumerevoli ricorsi”

Ccnl Edilizia. Al via il tavolo tra sindacati e cooperative. Le proposte Fillea Cgil

Si è appena concluso il primo incontro tra sindacati e Cooperative per il rinnovo del contratto dell'edilizia, in scadenza il 31 dicembre e che interessa 40mila addetti, 300 imprese, di cui 18 tra le prime 50 imprese italiane.

Prosegue la mobilitazione delle restauratrici e deii restauratori contro il Ministero dei Beni Culturali. Oggi a Napoli centinaia di operatori del restauro, sostenuti da Feneal-UIL, Filca-CISL e Fillea CGIL della Campania, si sono incatenati all’ingresso di palazzo Reale, sede della Soprintendenza ai Beni Culturali, per manifestare vibratamente contro le discriminazioni contenute nel famigerato Decreto n. 53 del maggio di quest’anno, che istituisce la “prova di esame” per la qualifica di restauratore e collaboratore del restauro.

Terminata la consultazione dei lavoratori sulle Piattaforme Fillea per il rinnovo dei contratti nazionali dei settori Legno, Lapidei, Laterizi e Cemento. Inviate le proposte Fillea alle parti datoriali.


Le piattaforme:

LAPIDEI industria
LAPIDEI piccola industria
LATERIZI industria
LATERIZI piccola industria
LEGNO industria
LEGNO piccola industria
CEMENTO industria
CEMENTO piccola industria

 

Grande affermazione della Fillea Cgil alle elezioni per il rinnovo delle RSU dello stabilimento Cementir. Con 77 voti contro 22 alla Filca Cisl, la Fillea conquista tre RSU su quattro. Una affermazione che per la segreteria Fillea di Taranto è "frutto dell'impegno costante e del senso di responsabilità che in questi anni ha sempre contraddistinto il nostro lavoro."

 

Grande affermazione della Fillea Cgil alle elezioni per il rinnovo delle RSU dello stabilimento Cementir. Con 77 voti contro 22 alla Filca Cisl, la Fillea conquista tre RSU su quattro. Una affermazione che per la segreteria Fillea di Taranto è "frutto dell'impegno costante e del senso di responsabilità che in questi anni ha sempre contraddistinto il nostro lavoro."

 

Oltre 150mila persone hanno sfilato il 28 novembre nelle strade di sette città di altrettante regioni del Sud in occasione dell'iniziativa promossa dalla CGIL “Lavoro, Sviluppo, Legalità al Mezzogiorno per dare futuro all'Italia”. Una giornata di lotta del Sud che ha visto coinvolte sette regioni, con manifestazioni a Bari, Campobasso, Chieti, Cosenza, Messina, Napoli, Potenza. Obiettivo dare centralità al Mezzogiorno come questione nazionale.Nelle manifestazioni della Cgil significativa presenza dei lavoratori dell'edilizia e grande impegno di tutte le strutture territoriali.

SCHIAVELLA FILLEA CGIL: COERENZA CON GLI IMPEGNI DEGLI STATI GENERALI

“Al centro della nostra piattaforma la qualità del lavoro e dell'impresa e la legalità, elementi indissolubili che indicammo nel maggio scorso, insieme all'Ance e a tutta la filiera delle costruzioni, come strada maestra per rilanciare il settore. Centralità dunque al salario, alla sicurezza, alla formazione, al riconoscimento delle professionalità, al superamento del massimo ribasso e al controllo del sistema del subappalto, elementi che generano nel nostro settore una corsa alla compressione dei costi del lavoro, i cui effetti sono sotto gli occhi di tutti: lavoro nero e grigio, riduzione della sicurezza, espansione dell'illegalità, infiltrazioni della malavita organizzata negli appalti e nello sfruttamento della manodopera, in particolare di quella straniera.”

"E' l'ennesimo incidente sul lavoro che si verifica per mancanza delle misure di sicurezza e assenza di dispositivi per la prevenzione infortuni, con il rischio che anche questo venga commentato dai soliti esperti in materia come una distrazione o eccessiva sicurezza da parte del lavoratore."

Ricorre oggi la 'Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne', giornata che l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite istituì nel 1999, con la risoluzione 54/134, al fine di sensibilizzare governi, organizzazioni governative e non governative, società civile e mezzi di informazione su tale fenomeno. La data ricorda il massacro delle sorelle Mirabal durante il regime domenicano di Trujillo che accadde proprio il 25 novembre del 1960.

La CGIL scenderà in piazza a Chieti, Napoli, Campobasso, Potenza, Bari, Cosenza, Messina; e ognuna di queste, a rimarcare la necessità di intendere il Mezzogiorno come “questione nazionale”, sarà gemellata con una regione del Nord Italia, rispettivamente: Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Umbria, Marche, Emilia Romagna, Toscana, Lombardia..


vai alla notizia sul sito Cgil

 

“Con la Calabria che non si rassegna” è lo slogan della grande manifestazione organizzata dalla Cgil Calabrese. La Camera del lavoro di Catanzaro è pronta a raggiungere Cosenza il 28 Novembre con oltre 20 pulman. All'appuntamento, come ha precisato il Segretario Generale della Fillea Cgil di Catanzaro Giuseppe Oleandro, la categoria, come sempre, sarà numerosa a sostenere, con proposte e richieste qualificate, la Piattaforma regionale della CGIL.

“Con la Calabria che non si rassegna” è lo slogan della grande manifestazione organizzata dalla Cgil Calabrese. La Camera del lavoro di Catanzaro è pronta a raggiungere Cosenza il 28 Novembre con oltre 20 pulman. All'appuntamento, come ha precisato il Segretario Generale della Fillea Cgil di Catanzaro Giuseppe Oleandro, la categoria, come sempre, sarà numerosa a sostenere, con proposte e richieste qualificate, la Piattaforma regionale della CGIL.


Rilancio dell'economia, tutela dei diritti e difesa del potere di acquisto dei redditi da lavoro, per la sicurezza nei cantieri e la legalità. Intorno a questi temi, Giuseppe Oleandro ritiene che la manifestazione regionale rappresenti anche e soprattutto per i lavoratori edili della provincia di Catanzaro una straordinaria occasione di partecipazione democratica per tutti quei lavoratori e cittadini che sentono sempre di più minacciato il diritto al lavoro.

I lavoratori edili - ha proseguito il segretario generale della Fillea catanzarese - hanno la piena consapevolezza che la gravità della crisi occupazionale, la drammaticità delle conseguenze del degrado ambientale e l'emergenza economica e sociale che coinvolge tutti i settori produttivi, anche quelli tradizionalmente anticilici come il settore edile e delle costruzioni, iniziano ad essere insopportabili per la stragrande maggioranze dei lavorati del settore.

I dati che di recente ha resi noto la Fillea-Cgil Nazionale sono drammatici e preoccupanti. Nel raffronto agosto 2009 con agosto 2008 si è registrata una riduzione dei versamenti del monte ore alle casse edili dell'11,5%, degli operai iscritti dell'11%, delle imprese scritte dell'8%.. All'interno del dato medio nazionale il mezzogiorno, ancora una volta, paga, nonostante gli annunci propagandistici del Governo Berlusconi, il prezzo più alto. Infatti , il dato medio relativo ai versamenti del monte ore, degli operai e delle imprese iscritte alle casse edili della nostra regione risulta essere peggiore di 4 punti rispetto alla media nazionale. In tale contesto i dati della provincia di Catanzaro rappresentano la cartina di tornasole di una crisi che colpisce anche il settore delle costruzioni. Nel raffronto settembre 2009 settembre 2008 alla cassa edile di Catanzaro si è registrata una riduzione dei versamenti del monte ore del 20%, degli operai iscritti del 17%, delle imprese scritte del 13%.

Anche per queste ragioni la categoria guidata da Giuseppe Oleandro sarà numerosa a Cosenza il 28 di novembre e continuerà la propria azione di denuncia, di mobilitazione e di proposta per determinare, anche e soprattutto nella provincia di Catanzaro, una svolta per la ripresa del lavoro in un settore che non può permettersi battute di arresto.

 

Il convegno sulla illegalità della Fillea del Lazio, la denuncia della Fillea Milano sul mercato delle case e della Fillea Campania sulla disoccupazione, i morti sul lavoro, le crisi aziendali. Questo e molto altro nella rassegna stampa del giorno...

Vai alla rassegna stampa

 

Mentre prosegue la raccolta di firme alla petizione popolare al Presidente della Repubblica, la mostra fotografica itinerante "i fantasmi dei cantieri", realizzata con la collaborazione di centinaia di restauratori, continua il suo viaggio per l'Italia. Il 14 novembre è stata esposta nella sede della Fillea di Roma, il 21 novembre è alla Camera del Lavoro di Milano, in Corso di Porta Vittoria 43, a partire dalle ore 10, il 28 novembre è presso la Cgil di mestre, via Cà Marcello.

Accoglienza, lavoro, sicurezza, legalità, integrazione. No al pacchetto sicurezza. Queste le parole al centro della due giorni che la Fillea Cgil dedica ai temi dell'immigrazione. Il 23 e 24 novembre gli edili Cgil saranno a Roma per raccontare la vita dei migranti nei cantieri, per denunciare il mercato delle braccia che prolifera in tutto il territorio nazionale, in particolare nelle grandi aree urbane, per presentare le esperienze di buone pratiche realizzate in alcuni territori, per dire non alle leggi razziste e xenofobe...

Novantacinquemila lavoratori irregolari che generano 1,7 miliardi di euro di evasione contributiva e fiscale annuale nel settore delle costruzioni di Roma e provincia. Questa la stima della Fillea Cgil di Roma e Lazio illustrata dal segretario Roberto Cellini nel corso di un convegno sulle infiltrazioni mafiose negli appalti a cui hanno partecipato, tra gli altri, anche il segretario regionale della Cgil Claudio Di Berardino e il presidente dell'Osservatorio sulla Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio Enzo Ciconte.

Diritti, tutele, qualità del lavoro e dello sviluppo in Campania e nel Mezzogiorno. Questo il tema del convegno promosso da Cgil e Fillea Campania, che si svolgerà il 20 novembre...


vai all'invito

 

Accoglienza, lavoro, sicurezza, legalità, integrazione. No al pacchetto sicurezza. Queste le parole al centro della due giorni che la Fillea Cgil dedica ai temi dell'immigrazione. Il 23 e 24 novembre gli edili Cgil saranno a Roma per raccontare la vita dei migranti nei cantieri, per denunciare il mercato delle braccia che prolifera in tutto il territorio nazionale, in particolare nelle grandi aree urbane, per presentare le esperienze di buone pratiche realizzate in alcuni territori, per dire non alle leggi razziste e xenofobe...

La mobilitazione dei restauratori in Sicilia, sicurezza nei cantieri, piano casa, le crisi aziendali, la lotta alla criminalità, il voto dei romeni. Questo ed altro nella rassegna stampa del giorno...
Vai agli articoli

 

In dieci mesi quasi 60 milioni le ore di Cassa Integrazione, 120mila i posti di lavoro persi, un calo dell’11,5% delle ore lavorate e salari in discesa rispetto al 2008. Dopo un lungo periodo di crescita, il settore delle costruzioni è travolto dalla crisi economica ed i lavoratori sono i primi a pagarne le conseguenze, in tutta la loro drammaticità.

PROCESSO ETERNIT: SANNINO E LIBERTINO, FILLEA E CGIL CAMPANIA: A RISCHIO IL PROCESSO“ Ci sono voluti più di 20 anni per portare al cospetto della giustizia italiana i proprietari svizzeri e belgi della Eternit che con la loro insensatezza hanno provocato più di 2000 morti d'amianto nei quattro stabilimenti da Bagnoli, a Casale a Reggio Emilia, a Siracusa. Vittime dell'asbestosi e del micidiale cancro del mesotelioma che non lascia scampo anche a distanza di anni.Vittime tra i lavoratori che stavano nelle fabbriche della morte, vittime tra i familiari (tante mogli decedute perché lavavano le tute dei mariti), vittime tra i cittadini che risiedevano nei dintorni della fabbrica.

Eletto all'unanimità nel corso del Comitato Direttivo, Giovanni Massaro è il primo segretario generale della Fillea Bat, la neonata struttura provinciale degli edili Cgil di Barletta Andria Trani.

PROCESSO ETERNIT: SANNINO E LIBERTINO, FILLEA E CGIL CAMPANIA: A RISCHIO IL PROCESSO


“ Ci sono voluti più di 20 anni per portare al cospetto della giustizia italiana i proprietari svizzeri e belgi della Eternit che con la loro insensatezza hanno provocato più di 2000 morti d'amianto nei quattro stabilimenti da Bagnoli, a Casale a Reggio Emilia, a Siracusa. Vittime dell'asbestosi e del micidiale cancro del mesotelioma che non lascia scampo anche a distanza di anni.Vittime tra i lavoratori che stavano nelle fabbriche della morte, vittime tra i familiari (tante mogli decedute perché lavavano le tute dei mariti), vittime tra i cittadini che risiedevano nei dintorni della fabbrica.

Un danno atroce e incommensurabile alle persone, innanzitutto, e all'ambiente che impone la realizzazione di un poderoso piano di bonifica.

Ebbene questo processo atteso da anni voluto fortemente dall'Associazione dei familiari delle vittime, dal Sindacato e sostenuto tenacemente dal Giudice Guariniello, rischia di andare alle ortiche per fare un favore al Presidente del Consiglio!"

E' quanto affermano in una nota Gianni Sannino e Federico Libertino, rispettivamente segretario generale Fillea e segretario regionale Cgil della Campania, che proseguono " neanche il padrone svizzero erea riuscito nell'intento di fermare la giustizia, con i tentativi di comprare le coscienze della gente con miserevoli offerte di denaro, premendo sulle condizioni di salute precarie dei lavoratori. E' una vergogna!"

540 le vittime tra deceduti e gravemente ammalati di "una patologia che sta rovinando la giusta pensione a tanti lavoratori.Non si può consentire di offendere la memoria di quanti hanno sofferto e continuano a soffrire e alle famiglie colpite da un destino, non cinico e baro, ma provocato dal criminoso comportamento dei padroni multinazionali."

Gli esponenti del sindacato annunciano che "il 10 dicembre una folta delegazione di familiari e di lavoratori, assistiti dalla Fillea e dalla CGIL, che si sono costituite Parte Civile e dallo Studio legale Di Celmo della Consulta Giuridica della CGIL, sarà a Torino a presidiare insieme ad altri il Tribunale.Chiediamo alla Regione Campania, alla Provincia di Napoli, che si sono costituite Parte Civile nel processo, all'Amministrazione Comunale, di sostenere questa battaglia in nome della giustizia, del lavoro e della dignità delle persone” conclude la nota.


 

oggi a Lamezia Terme la Fillea e la CGIL Calabria hanno fatto il punto sullo stato dei lavori della tratta autostradale SA/RC e delle Grandi Opere infrastrutturali del territorio regionale.

Con il varo della piattaforma per il settore dei laterizi, avvenuta il 30 ottobre a Pesaro, si è conclusa la fase di discussione ed approvazione da parte delle Assemblee dei Quadri e Delegati delle piattaforme Fillea per i rinnovi dei contratti in scadenza. Mentre cominciano a pervenire i verbali della prima tornata di assemblee, oltre 3mila, prosegue il lavoro dei delegati Fillea per svolgere le assemblee, discutere e votare le piattaforme Fillea per i rinnovi dei contratti dell'edilizia, del cemento, dei lapidei, del legno, dei laterizi.

Dopo la grande Assemblea nazionale del 24 ottobre, prosegue la mobilitazione degli operatori del restauro contro le scelte del Ministero dei Beni Culturali. In giro per l'Italia la mostra itinerante "I fantasmi dei cantieri"..
Lo ricordiamo, lo scorso 24 ottobre in oltre 600 sono arrivati all’Hotel Vittorio Veneto di Roma da tutte le regioni per discutere con Fillea Filca Feneal il tema all’ordine del giorno: chiedere al Ministero dei Beni Culturali di modificare i criteri per l’accesso all'attestazione diretta dei titoli di restauratore e di collaboratore dei beni culturali e per la prova di idoneità.

Una Assemblea straordinaria, con decine di interventi di operatori provenienti da tutta Italia se il Ministero dei Beni Culturali deciderà di non rivedere i criteri, si tornerà a Roma, e stavolta non al chiuso di un albergo.

Nello speciale che Rassegna Sindacale ha dedicato all'evento, Walter Schiavella, segretario generale della Fillea ha ricodato le quattro direttrici su cui gli edili Cgil proseguiranno nel loro impegno "il primo, immediato, riguarda i ricorsi al decreto del Ministero dei Beni Culturali sulle modalità di acquisizione della qualifica di restauratore e collaboratore, su cui abbiamo già attivato le procedure per sostenere in ogni fase dell'azione legale tutti i lavoratori.

Il secondo, di imporre nell'agenda del Mibac il confronto con i lavoratori e le organizzazioni sindacali, al fine di modificare i criteri che in via definitiva stabiliscono l'accesso al lavoro ed alla prova di idoneità. Chiediamo che venga spostata dal 2001 al 2009 la data entro cui documentare l'attività pregressa utile per la partecipazione all'esame ed al riconoscimento del titolo e che la prova sia aperta anche ai lavoratori che dimostrino, con qualsiasi prova documentale legislativamente e contrattualmente valido, di aver lavorato in cantieri di restauro. Chiediamo inoltre che, in presenza di una evidente ristrettezza di tempi per la raccolta delle documentazioni, vengano procrastinati i tempi di consegna, attualmente previsti al 31 dicembre 2009. Su questo ci aspettiamo risposte immediate, altrimenti saremo di nuovo a Roma e stavolta non al chiuso di un albergo. L'altra necessità impellente è quella che si apra un versante di discussione tra il Mibac e le Regioni, che hanno la titolarità della formazione professionali e che in virtù di ciò non possono essere esclusi dal percorso di definizione dei criteri per l'accesso alla professione.

Il terzo aspetto è quello della mobilitazione, proseguendo nella campagna di informazione e denuncia, portando nelle piazze di tutta Italia le ragioni dei lavoratori e delle lavoratrici del settore, raccogliendo le firme alla petizione al Presidente della Repubblica e dando visibilità ai “fantasmi dei cantieri” attraverso la straordinaria mostra itinerante realizzata con il contributo di tutti gli operatori del restauro.

Il quarto aspetto è quello delle politiche culturali. Su questo occorre che il sindacato si faccia carico di ricomporre tutti gli aspetti, lavorativi, formativi, della sicurezza, ma anche delle politiche dei beni culturali, dello sviluppo del settore ed il suo incardinamento all'interno di una strategia complessiva di rilancio del turismo culturale, ambientale, paesistico, naturalistico che può diventare, soprattutto in un momento di profonda crisi economica, una delle leve per la ripresa.

Una riflessione, questa, che ha necessità di coinvolgere non solo alcune categorie ma l'insieme della nostra organizzazione nella sua confederalità."

Prosegue intanto il suo viaggio nelle regioni la suggestiva mostra fotografica itinerante ""Fantasmi dei cantieri", allestita per l'Assemblea, in cui sono raccolte centinaia di foto dei restauratori al lavoro. Tra le date in programma ricordiamo il 14 novembre a Siracusa, il 21 a Catania.

Per chi fosse interessato a prenotare la mostra: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I MATERIALI E LE DOCUMENTAZIONI

24.10.09 Il volantino dell'Assemblea
24.10.09 La Relazione di Livia Potolicchio
24.10.09 Documentazione Cartella Stampa “ Beni Culturali. Un problema di tutela del lavoro e delle professioni”
24.10.09 Il comunicato della Fillea Cgil
24.10.09 TG3 NAZIONALE. Il servizio sulla lotta dei restauratori nel canale Fillea di Youtube
04.11.09 La lotta dei Restauratori. Una rassegna stampa degli ultimi mesi sul tema
05.11.09 Radio Articolo 1: speciale su Restauratori

04.11.09 Rassegna Sindacale. Lo speciale dedicato alla lotta dei restauratori
PAG. 1 PAG.2
24.10.09 Le foto dell'Assemblea
Vai alla Petizione
Vai alle assemblee
Vai al bando e alla circolare del Mibac


vai a Fillea Restauro

 

Cassa integrazione alla Riva Ferretti, la vertenza nazionale RDB, le proteste dei dipendenti di due aziende di Pontecchio, il boom della cassa integrazione nell'arredo, la situazione nelle costruzioni in provincia di Torino. Questo ed altro nella rassegna stampa del giorno..




Vai alla rassegna stampa

 

Il reportage dell'Unità sui migranti in edilizia a Milano, la crisi nel settore del legno, la cassa integrazione alla Pica, all'Arquati, ai cantieri di Lavagna, la mobilitazione della Bonelli, i lavoratori della Sicilia al presidio Cgil di Roma. Questo ed altro nella rassegna stampa del giorno...




vai alla rassegna stampa

 

RINNOVI CCNL. VARATE TUTTE LE PIATTAFORME FILLEA

PROSEGUE LA CONSULTAZIONE TRA I LAVORATORI
Con il varo della piattaforma per il settore dei laterizi, avvenuta il 30 ottobre a Pesaro, si è conclusa la fase di discussione ed approvazione da parte delle Assemblee dei Quadri e Delegati delle piattaforme Fillea per i rinnovi dei contratti in scadenza. Sono già oltre 2.500 le assemblee svolte nei posti di lavoro e nei territori, gran parte riguardanti l'edilizia, su cui la consultazione è iniziata con anticipo rispetto agli altri comparti.

Il 13 novembre, nel corso dell'Assemblea Nazionale dei Quadri e Delegati dell'edilizia, prevista alle ore 15 all'Hotel Universo di Roma, verranno presentati i risultati del voto.

 

TORINO. LA CRISI SI RACCONTA

Piazza San Carlo, il salotto torinese, per un giorno invaso dalle storie della crisi.12 stand organizzati dalla Cgil a rappresentare le "stazioni" della via crucis di una crisi dirompente. Il racconto di una giornata particolare attraverso gli articoli di Repubblica e di Cronacaqui e le foto della Fillea Cgil tra restauratori, cassa integrati e foratini posti in terra a formare la scritta "No al lavoro nero"...

vai alla rassegna stampa
vai alle foto della Fillea

 

 RINNOVO CCNL LAPIDEI ALL’IMPRUNETA LA FILLEA PRESENTA LA PIATTAFORMA

Si è svolta oggi all’Impruneta (Firenze) l’Assemblea Nazionale dei quadri e delegati del settore dei Lapidei della Fillea Cgil, nel corso della quale è stata approvata la piattaforma degli edili Cgil per il rinnovo del CCNL del settore, in scadenza a marzo. Anche in questo comparto, così come per quelli dell’edilizia, del legno, del cemento e dei laterizia, le categorie delle costruzioni di Cgil Cisl Uil si presenteranno con piattaforme separate al tavolo con le associazioni datoriali.

TORINO. LA CRISI SI RACCONTA

Piazza San Carlo, il salotto torinese, per un giorno invaso dalle storie della crisi.12 stand organizzati dalla Cgil a rappresentare le "stazioni" della via crucis di una crisi dirompente. Il racconto di una giornata particolare attraverso gli articoli di Repubblica e di Cronacaqui e le foto della Fillea Cgil tra restauratori, cassa integrati e foratini posti in terra a formare la scritta "No al lavoro nero"...

vai alla rassegna stampa


vai alle foto della Fillea

 

RINNOVO CCNL LAPIDEI

ALL’IMPRUNETA LA FILLEA PRESENTA LA PIATTAFORMA
Si è svolta oggi all’Impruneta (Firenze) l’Assemblea Nazionale dei quadri e delegati del settore dei Lapidei della Fillea Cgil, nel corso della quale è stata approvata la piattaforma degli edili Cgil per il rinnovo del CCNL del settore, in scadenza a marzo. Anche in questo comparto, così come per quelli dell’edilizia, del legno, del cemento e dei laterizia, le categorie delle costruzioni di Cgil Cisl Uil si presenteranno con piattaforme separate al tavolo con le associazioni datoriali.

Il settore dei lapidei conta 90mila addetti e 15mila imprese, concentrate sopratutto nel distretto apuo-versiliese (Lucca e Carrara), Verona, Tivoli, Foggia, Orosei (Sardegna), Trapani, Brescia, Trento e Pavia. Anche questo settore non è stato risparmiato dalla crisi economica. Nel 2008 si è registrata una riduzione della produzione per l’export del 5%, nonostante una buona tenuta del marmo, e dell’import del 10%. Particolarmente allarmante la situazione di Verona, dove 150 lavoratori della Quarella sono in Cassa Integrazione ordinaria e straordinaria.

“Di fronte ad una crisi economica devastante, il Governo italiano ha deciso di stare fermo ed aspettare che passasse la bufera. Ma di fatto questo comportamento irresponsabile ha avuto l’effetto inverso, moltiplicandone gli effetti negativi” è quanto ha affermato Mauro Livi, segretario nazionale Fillea Cgil, nell’aprire l’Assemblea dell’Impruneta.

Per gli edili Cgil occorreva intervenire con provvedimenti mirati ed eccezionali come “il raddoppio della CIGO da 52 a 104 o il prolungamento della indennità di disoccupazione e la tutela dei precari, la riduzione delle tasse sul lavoro dipendente e sulle pensioni. Ma il Governo aveva altri progetti, come quello di premiare gli evasori con lo scudo fiscale, un provvedimento che grida vendetta anche fra qualche imprenditore onesto” ha proseguito Livi ricordando che la crisi va affrontata guardando al futuro nel segno della qualità del lavoro e del produrre verso uno sviluppo basato sulla sostenibilità ambientale e sociale. Ma, anziché fare queste scelte, chiedendo ad imprese e sindacati di fare fronte comune per affrontare e superale la crisi, il Governo ha scelto di accelerare i tempi per la modifica del modello contrattuale con l’effetto di “dividere il fronte sindacale, indebolire i lavoratori, ridimensionare il ruolo del CCNL, ridurre il potere contrattuale, il salario, i diritti la democrazia” ha sottolineato il segretario Fillea “ed è in questo contesto che ci troviamo ad affrontare il rinnovo del CCNL con piattaforme separate, su cui a nulla è valso il tenace impegno per una soluzione unitaria da parte della Fillea, impegno che continueremo a perseguire in tutte le fasi del negoziato.”

152 euro di aumento, rafforzamento delle norme sulla salute e sicurezza, costituzione di un fondo nazionale di sanità integrativo e consolidamento del sistema della previdenza complementare, riconoscimento dei ratei di salario differito in caso di sostegno al reddito, percorsi formativi specifici per i migranti, indennità di 50 euro per i lavoratori di aziende dove non si attua la contrattazione di II livello: questi in sintesi i punti qualificanti delle proposte Fillea “con Filca e Feneal non siamo distanti rispetto al merito delle proposte. Nel corso dell’estate, quando abbiamo iniziato con loro il confronto sui rinnovi contrattuali, si era giunti ad una sintesi unitaria importante e soddisfacente. Ma quella sintesi non ha proseguito il suo percorso – ha raccontato il segretario Fillea – proprio a causa di quel contesto dato dall’accordo separato del 22 gennaio e che ha tolto spazio, non certo per responsabilità della Fillea, all’autonomia negoziale ed alla azione contrattuale unitaria delle nostre categorie.”

Per la Fillea determinante il tema della democrazia “da oggi la parola passa ai lavoratori delle aziende de settore. Questa piattaforma verrà discussa in tutti i luoghi di lavoro e nei territori e potranno esprimere il proprio parere tutti i lavoratori attraverso il voto. Un diritto che nelle assemblee convocate dalla Fillea verrà riconosciuto a tutti dunque – ha concluso Mauro Livi – e non soltanto ai nostri iscritti.”

Da domani la parola passa alle Assemblee dei lavoratori, che discuteranno la piattaforma ed esprimeranno con il voto il proprio giudizio, ed il 26 novembre la Commissione Nazionale registrerà l’esito della consultazione e provvederà subito dopo all’invio della Piattaforma a Confindustria Marmo.

Vai al volantino della Piattaforma

Vai alla pagine del rinnovo CCNL Lapidei

 

CCNL LAPIDEI E LATERIZI. LE ASSEMBLEE NAZIONALI DEI QUADRI E DELEGATI PER LA PRESENTAZIONE DELLE PIATTAFORME FILLEA

Con le Assemblee Nazionali dei quadri e delegati Fillea dei comparti Lapidei e Laterizi, si conclude la fase di presentazione delle Piattaforme Fillea Cgil per il rinnovo dei CCNL. Prevista il 29 ottobre alle ore 10.00 l'Assemblea del comparto lapidei, presso l'Auditorium Villa Cesi all'Impruneta, ed il 30 ottobre alla Camera del lavoro di Pesaro sarà la volta dell'Assemblea del comparto Laterizi...



Vai alle pagine dedicate ai rinnovi contrattuali

 

FILLEA LIVORNO. NICOLA TRIOLO SEGRETARIO GENERALE

Eletto all'unanimità dal Comitato Direttivo della Fillea Livorno, Nicola Triolo è il nuovo segretario generale della Fillea di Livorno. Sostituisce Lilia Benini, chiamata a ricoprire l'incarico di Vice Sindaco di Rossigno Marittimo.

Dipendente della Telecom, Nicola Triolo ha iniziato la sua attività in Slc, prima come delegato di posto di lavoro, poi come segretario generale della Filpt e poi della Slc, dove ha ricoperto incarichi sia regionali che nazionali.

Dal 2000 al 2005 è stato coordinatore provinciale della FNLE Cgil, successivamente ha guidato la Camera del Lavoro dell'area a forte espansione industriale di Collesalvetti.

 

CRISI. A TORINO SIGLATO ACCORDO TRA FILLEA FILCA FENEAL E COLLEGIO COSTRUTTORI

Accordo tra parti sociali del settore dell'edilizia della Provincia di Torino: ridotto il costo del lavoro e introdotta una prestazione della Cassa Edile per carenza malattia. Intensificato il controllo dei cantieri.
Siglato nuovo accordo tra le parti sociali nel settore dell'edilizia in provincia di Torino. Il Collegio dei Costruttori Edili della Provincia di Torino e le rappresentanze sindacali Fe.N.E.A.L.-UIL, F.I.L.C.A.-CISL, F.I.L.L.E.A.-CGIL hanno firmato un accordo sui temi del costo del lavoro, della carenza malattia e della sicurezza nei cantieri.

“Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti”, commenta Alessandro Cherio, Presidente del Collegio dei Costruttori, “si tratta della dimostrazione dell'importanza di un dialogo sereno, auspichiamo che l'accordo sia solo una tappa di un percorso da continuare. Abbiamo conseguito un duplice risultato: abbattere il costo del lavoro in questo momento di gravi difficoltà per le imprese e intensificare il contrasto alle irregolarità nei cantieri, a vantaggio delle imprese che operano nel sistema in modo corretto”.

L'aliquota contributiva al Fondo APE è stata ridotta al suo approssimativo valore di equilibrio, questo consentirà, grazie alle risorse giacenti nel fondo, una riduzione del costo del lavoro per l'impresa di circa 0,5 punti percentuali, senza alcuna penalizzazione sulla busta paga dei lavoratori.

“Dopo trattative durate anni” dichiarano i rappresentanti del Sindacato Dario Boni, Antonio Castaldo e Domenico Paoli, “abbiamo raggiunto un grande risultato sul fronte della carenza malattia, con l'introduzione di una prestazione della Cassa Edile pari al 50% della retribuzione nei primi tre giorni. L'accordo ha contemplato anche la problematica relativa al costo del lavoro: come rappresentanti dei lavoratori abbiamo sempre tenuto a mantenere relazioni industriali correlate da un sistema di bilateralità di origine contrattuale, ed è in questo quadro che abbiamo risposto all'emergenza che il sistema delle costruzioni si trova a fronteggiare, portando l'aliquota dovuta al Fondo APE dal 4,10% al suo valore di equilibrio del 3,6%, e al 3% per i prossimi due anni. Si tratta di un atteggiamento sinergico che dovrebbe essere di stimolo ed esempio anche per altri attori, tra cui il sistema bancario”.

Altro importante risultato dell'accordo è il rafforzamento del sistema di controllo dei cantieri, attraverso l'incremento del 50% degli addetti al controllo della sicurezza.

 

LEGNO: A TREVISO LA FILLEA CGIL PRESENTA LA SUA PIATTAFORMA

Approvata il 27 ottobre a Treviso, dai circa 300 delegati provenienti dalle aziende di tutta Italia, la Piattaforma Fillea Cgil per il rinnovo del CCNL del comparto del legno. 154 euro di aumento, rafforzamento delle norme sulla sicurezza, costituzione di un fondo integrativo e consolidamento del sistema della previdenza complementare, riconoscimento dei ratei di salario differito in caso di sostegno al reddito, stabilizzazione dei lavoratori precari, percorsi formativi specifici per i migranti, indennità per i lavoratori di aziende dove non si attua la contrattazione di II livello. Questi in sintesi i punti qualificanti delle proposte Fillea.

“Abbiamo scelto il Nord Est per il varo della Piattaforma del legno, perché questo territorio è stato ed è simbolo e riferimento di un definito modello di sviluppo” ha esordito Mauro Livi, segretario nazionale della Fillea Cgil nell’aprire i lavori dell’Assemblea “un territorio dove il comparto Legno è particolarmente presente, diffuso e sviluppato e che oggi è in difficoltà e subisce le conseguenze negative della crisi finanziaria e produttiva globale con conseguenze pesanti per i lavoratori e le loro famiglie.”

Il comparto del Legno a livello nazionale occupa oltre 400.000 addetti in quasi 130.000 aziende. Gran parte della produzione è destinata all’ EXPORT, dove l’Italia è seconda solo alla Cina. Il mobile rappresenta una quota importante del cosiddetto Made in Italy, il terzo comparto nelle esportazioni dopo la meccanica ed il tessile.

“Il calo della domanda interna e la pesante riduzione dell’export stanno avendo conseguenze pesantissime sia in termini di riduzione dell’occupazione che di crescita esponenziale della Cassa Integrazione Ordinaria (+ 460 %) e della Cassa Integrazione Straordinaria (+ 275 %). Nomi famosi, come Natuzzi, Poltrona Frau, Ferretti, Snaidero, Nicoletti e tantissime piccole e medie imprese soffrono la crisi profonda” ha sottolineato Mauro Livi “una crisi che purtroppo non è finita e che anzi si teme produrrà i peggiori effetti sul piano occupazionale e sociale nei prossimi mesi e che Governo e Confindustria hanno colpevolmente sottovalutato.”

Per la Fillea non è stato varato alcun provvedimento serio per contrastare la crisi, ma si è scelto di “aspettare che passasse la nottata, unico intervento quello della rottamazione. Un autentico flop, in tutto credo siano state circa 200 le richieste in tutto il Paese” ha affermato il segretario Fillea, per il quale occorreva, al contrario, intervenire con provvedimenti mirati ed eccezionali come “il raddoppio della CIGO da 52 a 104 o il prolungamento della indennità di disoccupazione e la tutela dei precari, la riduzione delle tasse sul lavoro dipendente e sulle pensioni. Ma il Governo aveva altri progetti, come quello di premiare gli evasori con lo scudo fiscale, un provvedimento che grida vendetta anche fra qualche imprenditore onesto.”

Per gli edili della Cgil la crisi va affrontata guardando al futuro nel segno della qualità del lavoro e del produrre verso uno sviluppo basato sulla sostenibilità ambientale e sociale, che significa “una nuova politica industriale che punti sull’innovazione tecnologica e che sostenga un percorso di qualità da parte delle imprese. Questo può essere avviato con provvedimenti mirati, come la detassazione degli utili reinvestiti, un diverso accesso al credito per la piccola impresa, il rifinanziamento delle leggi per la ricerca, l’innovazione, i distretti territoriali.”

Ma, anziché fare queste scelte, chiedendo ad imprese e sindacati di fare fronte comune per affrontare e superale la crisi, il Governo ha optato per la soluzione opposta, quella di dividere, accelerando i tempi per la modifica del modello contrattuale.

“ Dividere il fronte sindacale, indebolire i lavoratori, ridimensionare il ruolo del CCNL, ridurre il potere contrattuale, il salario, i diritti la democrazia: questi gli effetti di quell’accordo” ha affermato Walter Schiavella, segretario generale della Fillea Cgil chiudendo i lavori dell’Assemblea “ed è in questo contesto che ci troviamo ad affrontare il rinnovo del CCNL con piattaforme separate, su cui a nulla è valso il tenace impegno per una soluzione unitaria da parte della Fillea, impegno che continueremo a perseguire in tutte le fasi del negoziato.”

Prioritario per il numero uno della Fillea il tema della democrazia e della rappresentanza “in un Paese dove si può votare per il Grande Fratello da casa, è possibile che i lavoratori non possano esprimere il proprio parere sul contratto e sulle condizioni in cui dovranno lavorare? Democrazia e rappresentanza sono aspetti ineludibili nel rapporto con i lavoratori e per questo è particolarmente grave ciò che è accaduto nella vicenda dei metalmeccanici. Dobbiamo restituire la parola ai lavoratori, perché solo così sarà possibile ricostruire l’unità del sindacato che la crisi rende necessaria e che resta l’obiettivo della Fillea.”

Una unità che per Schiavella si può raggiungere “superando l’accordo separato del 22 gennaio, andando oltre i suoi limiti oggettivi, come dimostrato dalla positiva chiusura degli accordi degli alimentaristi e dei telefonici. Lasciare spazio all’autonomia negoziale e alla azione contrattuale delle categorie deve essere il presupposto della riconquista di un nuovo modello contrattuale fondato su di essa e, insieme, su un rafforzato ruolo del CCNL e su una estensione della contrattazione di secondo livello. E’ questa la strategia che la Fillea ha scelto e sceglie per affrontare gli esiti dell’accordo separato con l’obiettivo di costruire, in coerenza alle scelte della Cgil, una soluzione efficace ed unitaria” ha concluso Walter Schiavella.

Da domani la parola passa alle Assemblee dei lavoratori, che discuteranno la piattaforma ed esprimeranno con il voto il proprio giudizio, ed il 25 novembre la Commissione Nazionale registrerà l’esito della consultazione e provvederà subito dopo all’invio della Piattaforma a Federlegno.



Vai alla pagina del CCNL Legno

 

CONTRATTO SETTORE LEGNO

DOMANI A TREVISO PRESENTAZIONE DELLA PIATTAFORMA FILLEA CGIL
Presentazione domani a Treviso della Piattaforma Fillea per il rinnovo del CCNL del settore Legno, davanti ad una platea di circa 300 delegati provenenti da tutte le regioni.

L'assemblea si svolgerà alle ore 10 presso il Villa Pace Hotel Bolognese in Via Terraglio 175 a Treviso.

Al termine dell'Assemblea, prevista intorno alle ore 13.00, si svolgerà una conferenza stampa nel corso della quale il segretario generale Walter Schiavella ed il segretario nazionale Mauro Livi presenteranno alla stampa le linee guida della piattaforma Fillea e le richieste salariali.

E' la prima volta che nei comparti delle costruzioni Fillea Flca Feneal giungono al tavolo con le associazioni datoriali con piattaforme separate. Ciò avverrà per tutti i contratti in scadenza: legno, edilizia, cemento, lapidei, laterizi. In ciascun comparto, le Piattaforme della Fillea verranno presentate, discusse con i lavoratori e votate nel corso di assemblee convocate in tutti i posti di lavoro ed in tutti i territori.

COME ARRIVARE

 

RASSEGNA STAMPA. LA FILLEA SUI QUOTIDIANI DEL GIORNO

Schiavella sul contratto dell'edilizia, la crisi dell'edilizia, la vertenza marmo nel Lazio, lo sciopero nei cantieri toscani, lo sblocco della vertenza Icet, la mobilitazione dei restauratori. Questo ed altro nella rassegna stampa, che raccoglie i ritagli dal 24 al 26 ottobre.



Vai alla rassegna stampa

 

"Dopo l'estate avevamo raggiunto un accordo di massima con Feneal e Filca. Se siamo arrivati a presentare piattaforme separate il motivo va cercato nel contesto." Così Walter Schiavella in una intervista di Giuseppe Latour di Edilizia & Territorio, in cui i tre segretari generali degli edili Cgil Cisl Uil parlano del rinnovo del contratto in edilizia..




Vai all'articolo completo

 

DA TUTTA ITALIA IN OLTRE 600 ALL’ASSEMBLEA NAZIONALE A ROMA

Si è svolta sabato 24 ottobre l’Assemblea Nazionale dei restauratori indetta dalla categoria degli edili di Cgil Cisl Uil.

In oltre 600 sono arrivati all’Hotel Vittorio Veneto di Roma da tutte le regioni per discutere con Fillea Filca Feneal il tema all’ordine del giorno: chiedere al Ministero dei Beni Culturali di modificare i criteri per l’accesso all'attestazione diretta dei titoli di restauratore e di collaboratore dei beni culturali e per la prova di idoneità.

“Se entro il 31 dicembre 2009 non verranno cambiati quei criteri, il rischio concreto per la gran parte dei circa 20mila operatori del settore è di non vedersi riconosciuti i titoli e l’esperienza lavorativa maturata negli anni” lo ha affermato Livia Potolicchio, segretaria Fillea Cgil nell’aprire i lavori dell’Assemblea “perché quei criteri, peraltro stabiliti senza un confronto con le Regioni che hanno la titolarità sulle scuole professionali del settore, saranno nella sostanza impossibili da recuperare. Chiediamo dunque di cambiare quei criteri, per questo abbiamo lanciato una petizione popolare al Presidente della Repubblica, su cui in pochissimo tempo come Fillea Filca Feneal abbiamo raccolto quasi 5mila firme.”

Per Walter Schiavella, segretario generale degli edili Cgil, che ha concluso l’affollatissima assemblea “il restauro è un esempio emblematico di come questo Paese valorizzi poco e male il suo patrimonio culturale, storici e architettonico. Da un lato continua a tagliare i fondi per la cultura, soprattutto quelli destinati al recupero del patrimonio architettonico ed archeologico, che solo nel 2009 ammontano a quasi 200 milioni di euro, e dall’altro lato interviene con norme restrittive impedendo di fatto il riconoscimento della professionalità, delle competenze e del lavoro di migliaia di lavoratrici e lavoratori dei quali il Paese avrebbe invece un gran bisogno per realizzare un piano straordinario di valorizzazione del suo patrimonio.” Un piano che per il numero uno della Fillea “può rappresentare una delle leve su cui il nostro paese, che possiede un patrimonio storico – artistico immenso, dovrebbe investire e scommettere per affrontare la grave crisi economica in corso."

Unanime la decisione dell'Assemblea, se non ci saranno risposte da parte del Ministero, tutti pronti alla mobilitazione. Intanto inizia il suo viaggio nelle regioni la suggestiva mostra fotografica itinerante ""Fantasmi dei cantieri", allestita per l'Assemblea, in cui sono raccolte centinaia di foto dei restauratori al lavoro.

Vai agli articoli:



NOTIZIA DEL 22.10.09



LA PETIZIONE

 

RESTAURATORI. ASSEMBLEA NAZIONALE IL 24 OTTOBRE A ROMA, HOTEL VITTORIO VENETO, CORSO D'ITALIA 1

Appuntamento alle ore 10 sabato 24 ottobre a Roma, all'Hotel Vittorio Veneto di Corso d'Italia per oltre 500 operatori del restauro, che arriveranno da tutta Italia per partecipare alla Assemblea Nazionale promossa da Fillea Fila Feneal.

Nel corso di quella che si prevede una affollatissima assemblea, verranno presentate le proposte del sindacato in difesa della professionalità e del futuro occupazionale dei circa 20mila lavoratori del settore e la petizione al Presidente della Repubblica che chiede al Ministero dei Beni e le Attività Culturali di rivedere i criteri di selezione per l'accesso alla prova d'idoneità e più in generale il sistema di valutazione della documentazione dei titoli, la cui validità è indispensabile per operare nel settore.

Nel corso dell'Assemblea, che verrà conclusa da Walter Schiavella, segretario generale della Fillea, verrà presentata la mostra fotografica itineerante "I fantasmi dei cantieri. La memoria storica dei restauri in Italia attraverso il racconto di chi li ha realizzati"

Vai alla petizione

 

SANNINO, FILLEA CGIL: 35 MILA ISCRITTI IN MENO IN CASSA EDILE E CENTINAIA LE IMPRESE CHE HANNO CHIUSO I BATTENTI

“E' dall'inizio dell'anno che la Fillea sta denunciando una situazione di allarme occupazionale, produttivo e sociale che interessa da tempo il settore dell'edilizia in Campania, dando visibilità alla campagna 99 cantieri, incalzando la Pubblica Amministrazione a cantierare i progetti definiti.

Ad oggi, autorevoli indicatori economici, evidenziano un -7% di lavori rispetto al 2008. Ed è una situazione destinata ad aggravarsi nei prossimi mesi.Dalle Casse Edili delle province della Campania arrivano dati allarmanti su i lavoratori iscritti e denunciati all'ente: -35.000 unità rispetto al 30 settembre del 2008, mentre sono ormai centinaia le imprese che hanno chiuso i battenti e molte arrancano tra mille difficoltà."

Questo è l'allarme che lancia Gianni Sannino, segretario generale della Fillea Campania, che prosegue "un solo dato per rendere l'idea: gli uffici legali delle Casse Edili stanno definendo con molte aziende, ad Avellino, a Napoli e altrove, rateizzazioni di contributi non versati che non arrivano neanche a 5000 euro!"

Un grave campanello d'allarme che non va sottovalutato "neanche dal Sindacato, che con le aziende trattiene relazioni sindacali e contrattuali per nome e per conto dei lavoratori - prosegue Sannino - ed è grave che pezzi importanti del salario dei lavoratori erogati dall'Ente Bilaterale rischiano di non essere garantiti.Tutto ciò, se inserito, in un contesto dove l'80% delle aziende edili non supera tre/quattro dipendenti, il rischio di un crollo verticale del settore non è un azzardo."

Per Sannino il il settore regge ancora perché sono in completamento i cantieri in fieri, e residui dell'edilizia privata "nonostante che ci sia stato e c'è un massiccio ricorso alla Cassa Integrazione Ordinaria. Finiti questi, saranno guai per tutti e in particolare per i lavoratori che perderanno il lavoro."

Da mesi vengono annunciati programmi e piani "dal Parco Progetti, alle Cento Città, al Centro Storico, al Piano Casa, i continui annunci del Governo, ma nulla si muove" prosegue " ma a fronte di tanta programmazione teorica manca un'operatività che faccia svolgere al settore edile la sua funzione anticiclica, a partire dalla certezza delle risorse per il completamento di importanti infrastrutture in corso e da realizzare (Napoli-Bari) e dal risarcimento di quelle scippati al FAS. Così come va superata la soglia del Patto di Stabilità che non consente, paradossalmente, di avviare i cantieri quelli dalla Fillea individuati e segnalati a Comuni, Regione e Prefetture."

La Fillea ritiene non utile affrontare la crisi "con scorciatoie che si scaricano unicamente sul costo del lavoro, utilizzando in maniera intensiva la “flessibilità”, fino al lavoro nero e finti part-time" conclude l'esponente Fillea "riteniamo invece opportuno che si realizzi un'iniziativa comune delle parti sociali, organizzazioni sindacali e associazioni imprenditoriali, per indicare una via d'uscita acquisitiva in quantità e qualità."

 

RASSEGNA STAMPA. LA FILLEA ED I SINDACATI DEL SETTORE SUI QUOTIDIANI DEL GIORNO

La petizione dei restauratori, il patto anticrisi a Salerno, la crisi del settore del legno a Padova, la protesta dei lavoratori della A3, lo sciopero alla Icet, gli edili di Biella a Roma. Questo ed altro ancora nella rassegna stampa del giorno...



vai ai ritagli stampa

 

RASSEGNA STAMPA. LA FILLEA SUI QUOTIDIANI DEL GIORNO

Ancora morti sul lavoro, sicurezza e controlli nei cantieri, l'accordo alla Poltrona Frau, cassa integrazione e crisi aziendali, la protesta degli operai Icet, la crisi del settore in Sicilia. Questo ed altro nella selezione di ritagli del giorno...



Vai alla rassegna stampa

 

CONTRATTO EDILIZIA. AL VIA LE ASSEMBLEE FILLEA PER DISCUTERE LA PIATTAFORMA

Al via le assemblee nei posti di lavoro e nei territori per discutere la piattaforma Fillea per il rinnovo del contratto dell'edilizia. Previste nei prossimi giorni le prime assemblee ACatania, Taranto, Bari, Arezzo, Benevento, in Valle d'Aosta..


Vai alle pagine dedicate ai rinnovi contrattuali

 

RESTAURATORI. ASSEMBLEA NAZIONALE IL 24 OTTOBRE A ROMA, NH VITTORIO VENETO, CORSO D'ITALIA 1

Nel corso dell'Assemblea, che raccoglierà centinaia di operatori provenienti da tutta Italia, verrà presentata la campagna di raccolta Firme per una petizione al Presidente della Repubblica per chidere al Ministero i Beni e le Attività Culturali di rivedere i criteri di selezione per l'accesso alla prova d'idoneità, e più in generale il sistema di valutazione della documentazione dei titoli, la cui validità è indispensabile per operare nel settore.

Verrà anche presentata la Mostra fotografica "I fantasmi dei cantieri. La memoria storica dei restauri in Italia attraverso il racconto di chi li ha realizzati"..


Vai al volantino
Vai alla petizione

 

LE CRISI DELL’EDILIZIA AL PRESIDIO CGIL DI ROMA BONO, FILLEA BIELLA: OCCUPAZIONE NEL SETTORE – 10%

Di scena oggi i lavoratori e le crisi del Piemonte, nel secondo giorno della campagna Cgil “ Per guardare al futuro bisogna uscire dalla crisi. No ai licenziamenti, difendere le fabbriche” che vedrà per quattro settimane, fino alla manifestazione nazionale indetta dalla Cgil per il 14 novembre, presidi in quattro piazze della capitale ed i lavoratori di diverse aziende e di diverse regioni che si alterneranno per spiegare la crisi dal loro punto di vista.

“Oggi siamo a Roma con i lavoratori dell’edilizia di Biella per raccontare la sofferenza di un territorio colpito da una profonda crisi che sta producendo effetti devastanti su tutti i settori, a partire da quello prevalente del manifatturiero, in cui si è assistito al ridimensionamento delle grandi aziende tessili, con licenziamenti ed un massiccio ricorso agli ammortizzatori sociali.”

A parlare è Sergio Bono, segretario generale della Fillea di Biella, che racconta “anche il settore edile è stato colpito pesantemente, con la riduzione del 10% dell’occupazione, mentre le imprese - per il 90% piccolissime (tra i 3 ed i 5 dipendenti) - stanno facendo i conti con un sostanziale blocco dell’accesso al credito.”

Per quanto riguarda gli appalti pubblici, complicata la vicenda della costruzione del nuovo polo ospedaliero, unica grande opera prevista nel territorio, iniziata nel 2002 con l’appalto all’associazione di imprese Isola, composta dalle ditte Di Lieto e Ferrari. “Prima il fallimento della Ferrari nel 2006, successivamente la crisi della Di Lieto, che a causa del forte indebitamento con le banche rischia di essere estromessa dal cantiere per morosità verso i subappaltatori e la Cassa Edile di Biella. Il risultato è che i lavoratori sono in Cigs, ma da settembre non percepiscono nè stipendio nè integrazione da parte dell’Inps” denuncia il segretario Fillea “quei lavoratori oggi sono a Roma per chiedere un immediato intervento su questa vicenda e per chiedere che si affronti al più presto lo stato di crisi del settore nel territorio – conclude Bono - che sta producendo una migrazione di lavoratori edili verso Torino e Milano”.

 

FORTE LA CRISI DELL'EDILIZIA MOLISANA

"Nonostante gli impegni assunti e l'aggravarsi della congiuntura negativa nessuna iniziativa della Giunta Regionale L'ultimo appello è quello dell'ACEM (Associazione Costruttori Edili del Molise), che in una nota diffusa sulla stampa regionale denuncia il sostanziale blocco degli investimenti in infrastrutture nonostante i formali impegni solennemente assunti dal Presidente Berlusconi e dal suo Governo in occasione degli Stati Generali dell'Edilizia svoltisi a Roma nel maggio scorso.

Non si tratta di una protesta isolata, ma del ripetersi, sempre più frequente, di un grido d'allarme che parte dalle rappresentanze degli imprenditori e dei lavoratori delle piccole e medie imprese di tutta Italia, che sono le più penalizzate dalla recessione in atto e che vedono sempre più ridotti gli spazi per trovare occasioni di lavoro e mantenere inalterati livelli occupazionali compatibili con la loro organizzazione produttiva."

E' quanto si legge in un comunicato di Domenico Di Martino, coordinatore regionale Fillea Molise, che prosegue "invece, al di là dei proclami in ogni occasione ripetuti a livello di governo nazionale e di autorità regionali, non decolla nessun effettivo nuovo investimento e si è sempre in attesa dell'avvio del programma CIPE, molte volte annunciato ma mai in effetti decollato. In più, per tutti gli operatori del settore la preoccupazione aumenta dopo le recenti, roboanti dichiarazioni del Presidente del Consiglio, che parla di imminente apertura dei cantieri per il Ponte di Messina, infrastruttura che la maggior parte delle popolazioni interessate non vuole e che rischia di drenare tutte le risorse disponibili per l'edilizia italiana, privando piccole e medie imprese - insieme ai lavoratori in esse occupati - di ogni investimento compatibile con la loro dimensione e sottraendo ai vari territori la possibilità di quella, sia pur minima, crescita infrastrutturale indispensabile per qualsiasi programma di sviluppo economico e sociale."

"In questo poco rassicurante contesto - prosegue Di Martino - la situazione del Molise appare ancora più grave visto il continuo impoverimento dell'apparato produttivo regionale in tutti i settori e il sempre più frequente ripetersi dell'avvio di procedure di mobilità e di cassa integrazione. L'edilizia, che in questi momenti per il suo carattere anticiclico potrebbe avere un ruolo rilevante nell'alleviare le problematiche sociali ed economiche diffuse su tutto il territorio molisano, è invece lasciata senza risorse e senza prospettive concrete per l'immediato futuro al punto che nelle Casse Edili regionali si deve registrare un calo degli occupati e delle ore lavorate che si avvicina al 10%; né sono migliori le prospettive per l'anno futuro per il quale, anzi, si profila un ulteriore sensibile calo di occupazione."

"A nulla sono valse finora le sollecitazioni delle organizzazioni sindacali, in particolare della Fillea CGIL, che in ogni occasione spinge le autorità regionali ad assumere iniziative straordinarie per il rilancio del settore edile con l'istituzione di tavoli di concertazione per attuare, nei tempi più celeri e con il consenso di tutte le parti interessate, quelle politiche indispensabili per ridare fiato al mondo delle costruzioni. Dopo innumerevoli nostre richieste l'assessore regionale ai lavori pubblici Velardi, su mandato del presidente Iorio, nella tarda primavera aveva avviato la concertazione con le rappresentanze di imprenditori e lavoratori, ma da prima delle ferie estive si è in attesa di una convocazione che non arriva, come pure non arrivano all'approvazione provvedimenti importanti (vedi Piano Casa,adeguamento della normativa sui lavori pubblici, norme urbanistiche, ecc.), in altre Regioni varati e da noi sempre in ritardo per sempre più misteriose ragioni. Si ha quasi l'impressione (ma speriamo in tutta sincerità che non sia così) che nell'ambito della Giunta Regionale del Molise non si percepisca la gravità della situazione e delle conseguenze molto gravi che si determinerebbero sulle famiglie molisane se si protraesse questa situazione di stallo e incertezza che penalizza l'intera economia regionale. Invitiamo, perciò, con forza l'assessore Velardi e tutta la Giunta Regionale - conclude la nota Fillea Molise - a riavviare, subito e con la volontà di portarlo a compimento, il PIANO di concertazione avviato con le parti sociali nell'esclusivo interesse dei cittadini e dei lavoratori molisani."


 

RASSEGNA STAMPA. LA FILLEA SUI QUOTIDIANI DEL GIORNO

Sicurezza sul lavoro, caporalato, la crisi delle costruzioni, le vertenze in corso, Frau, Cassina, Wirlpool, Gruppo Ses, Bellaria mobili. Ed ancora la protesta dei lavoratori dei cantieri A3, senza stipendio. Questo ed altro nella rassegna stampa del giorno.



Vai alla rassegna stampa

 

 

20.10.09 "Nonostante gli impegni assunti e l'aggravarsi della congiuntura negativa nessuna iniziativa della Giunta Regionale L'ultimo appello è quello dell'ACEM (Associazione Costruttori Edili del Molise), che in una nota diffusa sulla stampa regionale denuncia il sostanziale blocco degli investimenti in infrastrutture nonostante i formali impegni solennemente assunti dal Presidente Berlusconi e dal suo Governo in occasione degli Stati Generali dell'Edilizia svoltisi a Roma nel maggio scorso.

Grande affermazione della Fillea Cgil nelle elezioni delle Rsu all'Adler Evo di Cassino, società che opera nell'indotto della componentistica del settore dell'auto: su 123 votanti la Fillea ha ottenuto 73 voti. Dei quattro Rsu, tre assegnati alla Fillea ed uno alla Filca.

"Questo successo è il risultato dell'impegno profuso negli anni dai nostri R.SU. presenti in stabilimento, e dimostra come la coerenza delle politiche della CGIL paga in quei posti di lavoro dove l'attività sindacale è svolta con continuità e serietà. E' la quarta elezione consecutiva che vede stravincere la nostra organizzazione" afferma Benedetto Truppa, segretario generale della Fillea Frosinone, che prosegue "non è un caso che l'Adler Evo è una delle poche Aziende dove negli ultimi anni si è raggiunto risultati importanti nella contrattazione integrativa e nelle garanzie dell'ambiente di lavoro."

Per Truppa "il continuo impegno delle R.S.U. ha portato in questo periodo di crisi economica e del settore a preservare i livelli occupazionali, con il mantenimento dei lavoratori con contratto a tempo determinato,ed a salvaguardare importanti quote di salario.La CGIL ha sempre avuto nei dirigenti sindacali dell'Adler Evo dei punti di riferimento instancabili, che hanno sempre con forza e proselitismo, in questa fase difficile sostenuto le idee e le lotte della nostra organizzazione. L'importante risultato elettorale ed i voti di preferenza presi prevalentemente da Gugliemo Maddè e Fausto Salera, hanno anche permesso di eleggere Rappresentante dei lavoratori della sicurezza un componente della nostra O.S., Guglielmo Maddè con ben 55 voti di preferenza."

Infine il segretario Fillea ringrazia tutti i lavoratori dell'Adler Evo "questo successo è stato voluto fortemente da loro, i veri protagonisti del risultato, che scegliendo la nostra organizzazione hanno voluto riconoscere il ruolo politico e le scelte fatte a partire dalla mancata sottoscrizione della riforma della contrattazione da parte della CGIL, e lo straordinario lavoro svolto dai R.S.U. all'interno dello stabilimento."

 

Il reportage dell'Unità sulla crisi della Natuzzi, la positiva conclusione della lotta dei lavoratori della De Lieto di Varese, la cassa integrazione a Salerno, i lavoratori della Icet senza stipendio, i licenziamenti alla Bellaria Divani. Questo ed alt...

Per guardare al futuro bisogna uscire dalla crisi. No ai licenziamenti, difendere le fabbriche.Questa la parola d'ordine della campagna Cgil che partirà il 19 ottobre e si concluderà il 14 novembre, giornata della manifestazione nazionale indetta dalla Cgil.

Si svolgerà il 24 ottobre a Roma, alle ore 10 presso l'Auditorium di Via Rieti 11, l'Assemblea Nazionale delle lavoratrici e dei lavoratori del Restauro promossa da Fillea Filca Feneal.

Adesione anche dagli edili della Cgil alla manifestazione nazionale contro il razzismo in programma sabato. In un messaggio inviato oggi al comitato organizzatore la segreteria nazionale la Fillea annuncia la presenza forte e massiccia dei lavoratori delle costruzioni, che sfileranno dietro lo striscione uniti nella fatica, divisi dalla legge "parola d'ordine - si legge nel messaggio Fillea - della campagna che avvieremo a metà novembre e che si concluderà a Roma il 23 e 24 novembre con la presentazione di un rapporto su illegalità, lavoro nero e caporalato nelle grandi città ed una assemblea nazionale dei lavoratori migranti della nostra categoria."

RASSEGNA STAMPA. LA FILLEA ED I SINDACATI DI SETTORE SULLA STAMPA DEL GIORNO

ccordo triennale sul settore delle costruzioni in Emilia Romagna, le crisi aziendali, il congresso Feneal, sicurezza e illegalità nei cantieri. Questo ed altro nella rassegna stampa del giorno su Fillea e Sindacati di settore..



Vai alla rassegna stampa

In Emilia 550 aziende chiuse, la protesta di Gallarate dove alcuni lavoratori senza stipendio da mesi si sono incatenati, il rischio del blocco dell'attività estrattiva nelle cave della provincia di Varese. Ed ancora le tante cri...

Schiavella sulla crisi, sicurezza sul lavoro, le crisi aziendali, la fuga delle multinazionali, il gravissimo incidente che ad Aprilia è costato la vita a due giovani operai. Questo ed altro nella rassegna stampa del giorno...



Vai alla rassegna stampa

12.10.09 “I dati presentati oggi dall'Ance confermano quanto diciamo da tempo, siamo di fronte ad una crisi grave e profonda del settore, che il Governo ha affrontato tardi e con risorse insufficienti.” Lo afferma Walter Schiavella, segretario generale della Fillea Cgil che aggiunge “occorrono risposte immediate a questa crisi, da una parte sostenendo i lavoratori attraverso l'estensione degli ammortizzatori sociali e dall'altra assegnando per gli investimenti risorse vere e non limitandosi ad impegni di spesa che, se rispettati davvero, produrranno degli effetti solo a crisi finita.”

Ancora una volta un incidente mortale nei cantieri, stavolta ad Aprilia, in provincia di Latina, dove due giovani sono rimasti folgorati dai cavi dell'alta tensione.

Come annunciato nei giorni scorsi, per la prima volta il settore delle costruzioni andrà con piattaforme separate al rinnovo dei contratti in scadenza, che riguardano oltre due milioni di lavoratori dei comparti dell’edilizia, del cemento, del legno, dei laterizi e dei lapidei.

Il 29 settembre il Comitato Direttivo della FILLEA di Milano ha eletto il nuovo Segretario generale: è Franco De Alessandri, già Segretario Generale regionale della categoria. Il 2 ottobre Marco Di Girolamo, Segretario generale a Milano, è stato eletto a capo della FILLEA lombarda.

Solidarietà ai metalmeccanici della Fiom arriva dalla categoria degli edili della Cgil, che con una nota della segreteria nazionale " esprime la solidarietà di tutta la categoria alla Fiom Cgil e alle lavoratrici e ai lavoratori metalmeccanici che scenderanno in piazza venerdì 9 ottobre per lo ciopero nazionale di otto ore" e annuncia che in tutte le manifestazioni previste " saremo presenti con nostre folte delegazioni."

Si è tenuta oggi nel cantiere per il completamento del presidio ospedaliero di Biancavilla alla presenza dei segretari provinciali, Mario Ridulfo di Fillea Cgil Palermo, Claudio Longo Fillea Cgil Catania e Vincenzo Comella Uilm Uil di Palermo, una affollata assemblea dei lavoratori edili e metalmeccanici dell'Ati group, (azienda in amministrazione giudiziaria di Michele Aiello di Bagheria), attualmente impegnati nei cantieri edili di Bronte e Biancavilla.

Concluso il 2 ottobre il Convegno Nazionale CNCE. Di seguito la relazione del vicepresidente Mauro Macchiesi nella

RASSEGNA STAMPA. LA FILLEA SUI QUOTIDIANI DEL GIORNO

06.10.09 Sicurezza sul lavoro, piano casa, crisi e cassa integrazione, permessi di soggiorno. Questo ed altro nella selezione degli articoli apparsi sui quotidiani del giorno in cui appare la Fillea..



Vai alla selezione di articoli

 

06.10.09 Si è tenuta oggi nel cantiere per il completamento del presidio ospedaliero di Biancavilla alla presenza dei segretari provinciali, Mario Ridulfo di Fillea Cgil Palermo, Claudio Longo Fillea Cgil Catania e Vincenzo Comella Uilm Uil di Palermo, una affollata assemblea dei lavoratori edili e metalmeccanici dell'Ati group, (azienda in amministrazione giudiziaria di Michele Aiello di Bagheria), attualmente impegnati nei cantieri edili di Bronte e Biancavilla. 

 

LA CGIL ADERISCE ALLA GRANDE MANIFESTAZIONE NAZIONALE CONTRO IL RAZZISMO, INDETTA DAL COMITATO 17 OTTOBRE A ROMA

 


05.10.09 Il pericolo del razzismo ormai dilaga nel nostro paese, la CGIL ha combattuto e combatte questo fenomeno che lede la nostra democrazia, realizzando iniziative sociali e culturali, che hanno visto protagoniste le nostre strutture: “Stesso Sangue Stessi Diritti”

RASSEGNA STAMPA. LA FILLEA SUI QUOTIDIANI DEL GIORNO

 




05.10.09 Schiavella sul negoziato edilizia, sicurezza e morti sul lavoro, le crisi del marmo, del legno, dell'edilizia, cassa integrazione. Questo ed altro nella selezione degli articoli apparsi sui quotidiani del giorno in cui appare la Fillea..



Vai alla selezione degli articoli

02.10.09 Piattaforme separate in edilizia, Poltrona Frau, Nicoletti, Rizzardi, e le altre crisi aziendali, sicurezza. Questo ed altro nella selezione degli articoli apparsi sui quotidiani del giorno in cui appare la Fillea..
Vai alla selezione..

 

01.10.09 E' Franco De Alessandri il nuovo segretario generale della Fillea Cgil di Milano. E' stato eletto il 29 settembre dal Direttivo riunito presso la Camera del Lavoro del capoluogo lombardo...

 

"A causa delle negative conseguenze dell'accordo separato e dei limiti che esso impone alle categorie in termini di autonoma definizione delle politiche rivendicative,

01.10.09 E' Franco De Alessandri il nuovo segretario generale della Fillea Cgil di Milano. E' stato eletto il 29 settembre dal Direttivo riunito presso la Camera del Lavoro del capoluogo lombardo...

30.09.09 Nonostante l'intenso lavoro e gli sforzi di questi mesi, che avevano prodotto avanzate sintesi unitarie su tutti gli aspetti, anche salariali, nell'edilizia si andrà al tavolo per il rinnovo del contratto

 

30.09.09 Siglato il 25 settembre a La Spezia un accordo tra Fillea Filca Feneal, Ance un protocollo d'intesa contenente alcune importanti proposte e soluzioni per affrontare la crisi del settore dell'edilizia.

In Piemonte 1 miliardo di euro bloccati dal patto di stabilità. Questo risparmio forzoso impedirà anche ai Comuni virtuosi di spendere i soldi che hanno in cassa, anche solo per i pagamenti dei fornitori. 

Lettere con tanti "buoni consigli" recapitate alle mogli del capocantiere e del direttore dei lavori di un cantiere della ATI Group a Catania.

Lettere con tanti "buoni consigli" recapitate alle mogli del capocantiere e del direttore dei lavori di un cantiere della ATI Group a Catania.

VIDEOCAMERE IN AZIENDA 

ACCOLTO RICORSO FILLEA TORINO

29.09.09 Avevano installato videocamere nella propria sede e la Fillea di Torino aveva fatto ricorso, con l'avv. Fausto Raffone.
Ora la Prada Costruzioni dovrà rimuoverle.
E' quanto stabilisce il Decreto Direttoriale del Ministero del Lavoro del 16/09/2009, con il quale, dietro ricorso della Fillea di Torino, si annulla parzialmente un provvedimento della Direzione Provinciale del Lavoro di Torino che consentiva ad una impresa l'istallazione indiscriminata di telecamere all'interno dei luoghi di lavoro, in violazione dell'art. 4 Lg 300/1970.

RASSEGNA STAMPA. LA FILLEA SUI QUOTIDIANI DEL GIORNO

29.09.09 Sciopero alla Poltrona Frau, convegno Formedil, sicurezza e morti sul lavoro, crisi industriali. Questo ed altro nella selezione degli articoli apparsi sui quotidiani del giorno in cui appare la Fillea..

Vai agli articoli

IL MESSAGGIO DELLA FILLEA CGIL DI ADESIONE ALLA MANIFESTAZIONE PROMOSSA DALLA FNSI

 


"Aderiamo con convinzione alla mobilitazione lanciata dalla FNSI in difesa della libertà e della pluralità dell’informazione ed invitiamo i lavoratori e le lavoratrici delle costruzioni ad essere presenti numerosi alla manifestazione del 3 ottobre a Roma.”
E' quanto si legge nel messaggio inviato alla Federazione Nazionale della Stampa Italiana dalla segreteria nazionale della Fillea Cgil che prosegue " I diritti costituzionali ed i diritti di cittadinanza sono i beni più cari per la nostra società, da difendere tutti insieme e che i provvedimenti di questo Governo stanno sgretolando. Lo sanno bene i lavoratori delle costruzioni, che non solo subiscono gli effetti provocati dalla crisi e dall'assenza di una strategia anticrisi da parte del Governo, ma sulla propria pelle fanno le spese della scelta irresponsabile di ridurre le risorse per i controlli sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e delle politiche xenofobe e razziste, in un settore che ormai conta il 40% di presenza di manodopera migrante."
"Occorre fermare questo attacco ai diritti di cittadinanza ed alle libertà individuali e contrastare l'idea di società diseguale che ispira le scelte di questo Governo. Per questo è importante essere in tanti il 3 ottobre a difendere la libertà, l'autonomia e la pluralità dell'informazione ed il diritto di tutti ad essere informati" conclude la segreteria della Fillea Cgil che annuncia la presenza a Piazza del Popolo di una "massiccia delegazione di lavoratori e lavoratrici delle costruzioni provenienti da tutte le regioni."

 

MORTI SUL LAVORO. MUOIONO IN INCIDENTE AL RITORNO DAL CANTIERE 

27.09.09 Due giovani operai di 20 e 23 anni muoiono in un incidente stradale a Ceglie Messapico, in provincia di Barletta, tornando a casa dal cantiere. I due operai, Luigi Chirulli e Roberto Galetta, iscritti alla Fillea, erano dipendenti di un impianto di calcestruzzo.









 

RESTAURATORI. IL BANDO E LA CIRCOLARE 

DEL MINISTERO

 

 

28.09.09 Prosegue la mobilitazione di Fillea Filca Feneal al fianco dei restauratori, con assemblee e raccolta di firme per la petizione al Presidente della Repubblica. Vai al bando e alla nuova circolare del Ministero...

RESTAURATORI. 

IL BANDO E LA CIRCOLARE



 

TOLENTINO. CANCELLI CHIUSI ALLA POLTRONA FRAU
29.09.09 Sciopero a Tolentino contro i 220 licenziamenti annunciati dal gruppo Poltrona Frau, di cui 66 nello stabilimento storico del maceratese. L'articolo di Giuseppe Vespo sull'Unità..

Vai all'articolo

RASSEGNA STAMPA. LA FILLEA SUI QUOTIDIANI



28.09.09 Morti sul lavoro, formazione, le tante crisi aziendali (Frau, Dema, Novolegno), restauratori..questi ed altri temi nella "edicolaFillea" del giorno, comprensiva anche di sabato e domenica...



VAI ALLA RASSEGNA DEL GIORNO

FILLEA CATANZARO. E' GIUSEPPE OLEANDRO IL NUOVO SEGRETARIO
28.09.09 Si è tenuta martedì 23 settembre '09, presso il salone della FILT CGIL di Lamezia Terme la riunione del comitato direttivo della FILLEA - CGIL Catanzaro - Lamezia per eleggere il Segretario Generale. Nella riunione, alla presenza del Segretari o Generale Nazionale e Regionale di categoria, rispettivamente Walter Schiavella ed Emilio Maccarrone e del Segretario Generale della Cgil Catanzaro Lamezia Giuseppe Valentino, è stato eletto all'unanimità Giuseppe Oleandro, nuovo Segretario Generale della FILLEA CGIL Catanzaro Lamezia .
"Giuseppe Oleandro, cinquantaduenne , quadro sindacale d'esperienza, ha ricoperto ultimamente il ruolo di responsabile del dipartimento per le politiche socio - sanitarie dello SPI CGIL Nazionale e si è sempre impegnato, raggiungendo apprezzabili risultati nelle attività sociali con particolare riguardo al terzo settore. La CGIL di Catanzaro ha acquisito in Giuseppe Oleandro un nuovo quadro sindacale di indiscussa esperienza, innalzando ulteriormente il livello di rinnovamento attuato nel comprensorio, per quel che concerne l'organizzazione sindacale" si legge in una nota della segreteria Fillea di Catanzaro, che prosegue "Oleandro andrà a ricoprire questo nuovo incarico dedicandosi al settore edile, succedendo a Giuseppe Valentino attuale Segretario provinciale della CGIL.. Un settore, quello dell'edilizia che presenta all'interno della provincia diversi cantieri, con migliaia di lavoratori connotato da sempre da vicende vertenziali."

28.09.09 "Un altro gravissimo lutto ha colpito il mondo del lavoro e portato dolore e sofferenze in altre famiglie. Manifestiamo il nostro profondo cordoglio alle famiglie ed auspichiamo che l'autorità giudiziaria faccia prontamente piena luce sull'effettiva dinamica dei due infortuni mortali e persegua con rigore ogni eventuale responsabilità."
Lo hanno affermato lo scorso 24 settembre le segreterie di Fillea, Filca, Cgil e Cisl della Basilicata in occasione del tragico incidente avvenuto nel cantiere della Salerno - Reggio Calabria, dove un giovane di appena 21 anni è stato schiacciato da un masso di argilla nel corso dei lavori all'interno di una galleria e all'indomani della morte di un altro lavoratore di 40 anni dopo una settimana di agonia.
"Nell'interminabile catena di morti bianche che affligge il mondo del lavoro, ed in particolare nel settore delle costruzioni, non vi è quasi mai niente a che vedere con la fatalità, con quel luogo comune che dalle nostre parti usiamo chiamare destino" prosegue il comunicato "ma ci sono quasi sempre la mancata valutazione dei rischi e le carenze di misure di prevenzione, frutto a loro volta del perseguimento della massima profittabilità economica, scissa da qualsiasi respsonsabilità di impresa e dall'abnorme dilazione del sub appalto e di quel cono d'ombra costituito da imprese marginali, semi irregolari ed irregolari."
Per Fillea, Filca, Cgil e Cisl della Basilicata "non esistono facili rimedi e comode scorciatoie. E' solo dall'intreccio tra informazione, formazione, sensibilizzazione, collegamento tra sistema dell'istruzione e lavoro, contrattazione, prevenzione, assunto insieme dalle forze del lavoro e dell'impresa, e l'impegno ad ogni livello delle istituzioni pubbliche, che si può mettere in campo una strategia più efficace per creare con effetti sistemici una cultura della sicurezza sul lavoro che si traduca in pratica tutti i giorni in ogni dove."

Si è svolta sabato 19 e domenica 20 settembre 2009 la quarta edizione di Edili in Festa, manifestazione multietnica promossa dalla Fillea Cgil di Alessandria, che ha come obbiettivo mettere in evidenza le potenzialità del settore edile in tema di integrazione e multiculturalità.

 

25.09.09 Sicurezza sul lavoro, incidenti mortali nei cantieri, vertenza Frau e distretto del mobile murgiano, ricostruzione post - terremoto, restauratrici..questi ed altri temi nella "edicolaFillea"

25.09.09 Un no fermo alla decisione del comune di Palermo di sottrarre 20 milioni di euro dalle opere pubbliche viene oggi dalle segreterie provinciali di Feneal- Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil di Palermo che "esprimono contrarieta' alla scelta dell'amministrazione comunale di Palermo di togliere fondi per i cantieri e le opere pubbliche per destinarli a coprire la gestione dissennata delle aziende “ex municipali”, A.m.i.a. in testa. Invece di perseguire coloro i quali hanno prodotto tale sfascio si colpiscono le imprese delle costruzioni e i lavoratori."
Per i sindacati degli edili "togliere 20 milioni di euro alle opere pubbliche in un periodo di crisi del settore delle costruzioni, significa, impedire qualsiasi effetto anticiclico di ripresa dell'economia palermitana, significa inoltre mortificare le attese dei cittadini a vivere in una città normale."


24.09.09 Ancora vite spezzate nei cantieri italiani. Nelle ultime quarantotto ore sono quattro i lavoratori rimasti vittime di incidenti mortali. Una carneficina che si è consumata su tutto il territorio nazionale, dal nord al nel sud d'Italia, in piccoli cantieri ed in quelli delle grandi infrastrutture.

18.09.2009 Si svolgerà il 19 settembre l'assemblea del settore restauro in Lombardia, nella sala Buozzi della Camera del Lavoro di Milano, in Corso di Porta Vittoria, 43, dalle ore 10.00 alle 13.00.

L'ennesimo incidente mortale in cantiere è costato la vita ad un operaio edile di 53 anni, nel corso di una piccola ristrutturazione a Parma. Sconcerto e rabbia da parte della Fillea Cgil provinciale "per l'ennesima morte in un cantiere edile, avvenuta oggi, in una giornata piovosa quando molti cantieri erano fermi per maltempo. Questa volta, come gia' accaduto in passato, la vittima era il titolare della impresa (la Futura Costruzioni, una piccola ditta con 3 dipendenti) e anche questa volta l'incidente e' avvenuto in un cantiere di ristrutturazione di piccole dimensioni''.
''Rimane l'esigenza per il settore delle costruzioni, nonostante i passi compiuti, di fare crescere una generalizzata cultura della sicurezza che ancora manca - conclude nella nota la Fillea-Cgil - Su questo e sul versante di maggiori controlli proseguira' l'impegno delle organizzazioni sindacali''.

17.09.09 La segreteria nazionale della CGIL, a nome dell'intera organizzazione, esprime il suo più profondo cordoglio alle famiglie dei sei militari rimasti vittime di un attentato kamikaze a Kabul. Si augura la più pronta e piena guarigione dei militari feriti ed esprime il suo cordoglio per tutte le altre vittime dell'attentato.

 

17.09.09 A seguito del grave attacco kamikaze al contingente italiano a Kabul, il cui tragico bilancio è di sei vittime e numerosi feriti tra i nostri militari, è stata rinviata la manifestazione di sabato a Roma per la libertà di informazione.

24.07.09 «Mentre il governo annuncia grandi investimenti, in realtà per il 2009 è disponibile la stratosferica cifra di 83,4 milioni di euro e per il biennio 2009-2010 solo 2,4 miliardi, pari al 24% del totale sulla delibera Cipe; il 40% va dopo il 2012». Questa «l'operazione verità» secondo il segretario generale della Fillea-Cgil, Walter Schiavella

02.09.09 E’ accaduto ieri, presso una marmeria di Grottaglie (TA). Un lavoratore di 36 anni Michele Doria è stato schiacciato da alcune lastre di marmo mentre il suo collega manovrava una gru gommata per il sollevamento delle stesse.

31.08.09 Lo scorso 12 agosto sono state pubblicate dal Ministero dei Beni Culturali le linee guida per il riconoscimento diretto del titolo di restauratore e di collaboratore restauratore e per l'attribuzione delle qualifiche in previsione dell'iscrizione alla prova di idoneità..

01.08.09 Sei morti: è questo il drammatico bilancio dell’ultima settimana di luglio. Tra le vittime cinque operai ed un artigiano. Sale a 110 il numero dei morti sul lavoro nelle costruzioni….
Di seguito riportiamo i lanci dell’Agenzia Ansa:

INCIDENTI LAVORO: MORTO OPERAIO CADUTO A MAENZA 9 GIORNI FA
(ANSA) - LATINA, 27 LUG - E' morto dopo nove giorni di agonia Paolo Ciccateri, l'operaio di 50 anni rimasto vittima di un incidente sul lavoro mentre montava le luminarie su una gru in occasione della tradizionale festa del cacciatore a Maenza (Latina). L'operaio era caduto dalla gru lo scorso 19 luglio mentre lavorava all'allestimento delle strutture. Un'elimbulanza lo aveva subito trasferito all'ospedale Santa Maria Goretti di Latina ma le sue condizioni sono apparse subito gravi. L'uomo e' deceduto questo pomeriggio. Era stato gia' dimesso il collega caduto con lui. Sull'incidente la procura di Latina ha aperto un'inchiesta.
INCIDENTI LAVORO: OPERAIO ROMENO UCCISO DA TRITASASSI
(ANSA) - TERAMO, 24 LUG - Un operaio romeno di 22 anni, Daniele Barbus Vassile, e' morto questa mattina in un incidente sul lavoro. Il giovane, secondo una prima ricostruzione dei Carabinieri della compagnia di Alba Adriatica (Teramo), sarebbe finito sotto una macchina utilizzata per la triturazione dei sassi. L'incidente si e' verificato in un cantiere di triturazione di inerti, in contrada Salino, a Tortoreto Lido (Teramo). L'operaio e' morto all' istante, senza che i compagni di lavoro e i soccorritori potessero aiutarlo. Sono intervenuti anche gli ispettori del lavoro. La magistratura teramana ha
aperto un'inchiesta.

INCIDENTI LAVORO: OPERAIO MORTO IN CANTIERE NEL MILANESE
(ANSA) - MILANO, 30 LUG - Un operaio di 24 anni straniero, probabilmente di nazionalita' albanese, e' morto questa mattina in un cantiere edile di Bresso, in provincia di Milano. L'uomo stava lavorando alla costruzione di un grosso edificio residenziale e direzionale in via Pascoli, di proprieta' dell'Immobiliare Fema srl, quando e' caduto dal sesto piano nel vano dell'ascensore. L'incidente e' avvenuto attorno alle 10.30 e il personale del 118 non ha potuto fare altro che constatare il decesso dell'operaio.

INCIDENTI LAVORO: CEDE PILONE, OPERAIO BATTE TESTA E MUORE
(ANSA) - AREZZO, 30 LUG - Un operaio e' morto questa mattina battendo violentemente la testa in seguito al cedimento della base di un pilone di cemento armato che gli era finito su una gamba, imprigionandolo. E' accaduto intorno alle 11 nel cantiere del nuovo centro affari di Arezzo. L'operaio, originario di Castelvolturno (Caserta), si chiamava Vincenzo Spiniello, 59 anni, e a breve sarebbe andato in pensione. L'incidente e' accaduto mentre l'uomo stava lavorando assieme ad altri colleghi alle fondamenta del pilone che doveva essere rimosso. Spiniello era in basso, mentre gli altri erano nella parte superiore. Secondo una prima ricostruzione, a causa, pare, di un cedimento del terreno, la base del pilone si e' mossa finendo sulla gamba dell'uomo che poi, cadendo all'indietro, ha battuto violentemente la testa. I medici del 118 lo hanno trovato ancora in vita ma quando i vigili del fuoco lo hanno liberato Spiniello e' morto. L'inchiesta, affidata al sostituto procuratore Gianluca Dioni della procura di Arezzo, e' condotta dai Carabinieri. Il cantiere e' stato messo sotto sequestro.(ANSA).

INCIDENTI LAVORO: PRECIPITA MENTRE MONTA TENDE DA SOLE,MORTO
(ANSA) - LA SPEZIA, 29 LUG - Un artigiano spezzino di 46 anni che stava montando una tenda da sole e' morto oggi precipitando da un terrazzo al sesto piano di una palazzina nel quartiere popolare di Fabiano Basso. Al momento si sa solo che l'uomo stava lavorando per conto dell'azienda ''Panuccio Tende da Sole'' della Spezia e sistemando la tenda nuova che doveva essere installata. L'artigiano aveva una esperienza in questo settore di piu' di vent'anni. E' precipitato al suolo ed e' morto sul colpo. Non e' stato neanche possibile un intervento di rianimazione. La polizia che sta cercando di ricostruire la dinamica dell'incidente.

INCIDENTI LAVORO: OPERAIO MUORE SCHIACCIATO DA MULETTO
(ANSA) - OLBIA, 28 LUG - Un operaio di 33 anni, Mario Cassitta, di Priatu, una frazione di Sant'Antonio di Gallura, e' morto schiacciato da un muletto nel piazzale della ditta per la quale lavorava, la Ecoservice, specializzata nello smaltimento di rifiuti speciali. L'incidente si e' verificato intorno alle 19, in localita' La Crucitta, a Sant'Antonio di Gallura. Mario Cassita stava trasportando un carico di pneumatici quando il muletto e' incappato in una buca, sbilanciandosi. Nel tentativo di mettersi in salvo, l'operaio si e' lanciato dalla postazione di guida finendo a terra, ma sfortunatamente ha incrociato la stessa traiettoria del carrello elevatore che gli e' piombato addosso, schiacciandolo. I primi ad arrivare sul posto sono stati i suoi compagni di lavoro, ma per il giovane non c'era piu' nulla da fare: i medici del 118, sopraggiunti nel frattempo, hanno potuto solo constatare il decesso. Impegnati nei soccorsi anche i vigili del fuoco, mentre i carabinieri di Tempio e gli ispettori dello Spresal, il servizio prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro della Asl di Olbia, hanno avviato gli accertamenti del caso.





facebook

mail

twitter

you tube

busta paga

newsletter

flickr

agenda