Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

AgendaFilleaFlickrFilleaTubetwitter 34x34facebook 34x34 newslettermail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

domani ci sara logo 1200

Alle lavoratrici e ai lavoratori dell'edilizia, del legno, dei laterizi, del cemento, dei lapidei, a chi ha un lavoro e ne vuole difendere diritti e dignità, a chi un lavoro lo ha perso e sa quanto "sa di sale lo pane altrui", a chi lo sta ancora cercando per la prima volta e a chi - dopo tanti anni, troppi - è andato in pensione... a tutti voi, iscritti e non iscritti alla Fillea Cgil, un augurio sincero per l'anno nuovo da parte mia e di tutto il Centro Nazionale della Fillea Cgil.

Il 2017 è stato un anno che ci ha visti impegnati come Fillea Cgil e come Cgil in molte battaglie. Alcune le abbiamo vinte, altre le stiamo ancora combattendo.

Il 2018 sarà un anno complicato, per ragioni politiche (il voto), per ragioni economiche e sociali (la ripresina non diventa ancora lavoro ed occupazione, soprattutto nei nostri settori). 

Le nostre sfide si chiameranno rinnovo dei contratti, vertenza pensioni, rilancio di politiche industriali con una forte domanda interna che va alimentata, guardando a ridurre i divari tra aree del paese, tra Nord e Sud... e tanto altro ancora.

La piaga del lavoro nero e degli infortuni continuerà ad accompagnarci, temo, e dovremmo stare in campo ancora meglio e con ancora più determinazione...

La politica di rinnovamento della categoria dovrà andare avanti così come i nostri sforzi (in alcuni casi grandi veramente...) per continuare a curare l'albero dell'unità sindacale, sapendo che quando è sotto attacco la democrazia (populismi, neo fascismi), quando i nostri sono disorientati, la domanda da porci sempre non è "perché i lavoratori, i giovani, i disoccupati non ci hanno capito", ma quella "abbiamo fatto veramente di tutto per stare in mezzo a loro, per essere parte di loro, per capirne bisogni, paure e con umiltà metterci al loro servizio?" (Di Vittorio)

Insomma cari amici e amiche, care compagne e compagni, il da fare non ci mancherà. Abbiamo lavorato bene quest'anno, dobbiamo fare ancora meglio l'anno prossimo.

 

Un saluto affettuoso 

Alessandro Genovesi - Segretario Generale Fillea Cgil

NEWSLETTER

Vuoi essere sempre informato sulle attività Fillea? Compila il modulo sottostante e riceverai periodicamente la nostra newsletter.

captcha 

facebook

mail

twitter

you tube

busta paga

newsletter

flickr

agenda