Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

AgendaFilleaFlickrFilleaTubetwitter 34x34facebook 34x34 newslettermail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

domani ci sara logo 1200

Segreterie nazionali: dumping contrattuale negli appalti dell'indotto mette a rischio 800 lavoratori edili. Il Mise intervenga per mettere tra le priorità il tema della corretta gesione degli appalti.         

Le segreterie nazionali di FenealUil Filca-Cisl Fillea-Cgil lanciano l’allarme dumping contrattuale nell’area dell’Ilva, dove lavorano circa 800 edili dipendenti di aziende dell’indotto. Al quadro di profonda incertezza sul futuro dell’Ilva e alla difficile trattativa che a breve dovrebbe aprirsi al Mise “si aggiunge un ulteriore aspetto che sta rendendo drammatica la condizione di 800 lavoratori edili dipendenti dalle aziende in appalto, che dovrebbero essere i principali protagonisti di molte opere di ambientalizzazione dello stabilimento siderurgico”, spiegano le segreterie nazionali dei tre sindacati. “Sulle spalle di questi lavoratori già gravano pesanti ritardi nel pagamento dei salari. A ciò si aggiunge il concreto rischio che nella gestione degli appalti da parte dei Commissari Straordinari di Ilva Spa si alimentino forme di concorrenza sleale e dumping contrattuale a danno del contratto nazionale dell’edilizia, con la conseguenza che ad un uso improprio di altre forme contrattuali corrisponda la perdita di diritti per i lavoratori, fenomeno purtroppo che negli ultimi anni ha fortemente penalizzato il nostro settore, con evidenti ricadute sulla qualità del lavoro. Chiediamo al Mise che alla ripresa della trattativa sul piano industriale Ilva sia inserito tra le priorità anche il tema della corretta gestione degli appalti, a partire dalla giusta applicazione dei Ccnl in riferimento alle attività svolte, per evitare che i lavoratori edili vengano ulteriormente penalizzati” concludono i sindacati.

NEWSLETTER

Vuoi essere sempre informato sulle attività Fillea? Compila il modulo sottostante e riceverai periodicamente la nostra newsletter.

captcha 

facebook

mail

twitter

you tube

busta paga

newsletter

flickr

agenda