Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

AgendaFilleaFlickrFilleaTubetwitter 34x34facebook 34x34 newslettermail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

domani ci sara logo 1200

E’ stato siglato ieri l’accordo tra Fillea Filca Feneal  e Federlegno-Arredo sui nuovi minimi del settore legno-arredo  a partire dal 1 gennaio 2018, in applicazione a quanto stabilito dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del 16 dicembre 2016.

"Tali aumenti, così come previsto nel testo contrattuale, sono stati calcolati sulla base dell’indice inflattivo Ipca generale (non depurato dai beni energeetici importati)  che per l’anno 2017 l’Istat ha definito all’1,3% di scostamento con l’anno precedente. Abbiamo così calcolato l’aumento dell’1,3% su un valore preso a riferimento per il calcolo, composto da paga base, contingenza, Edr e tre scatti di anzianità, producendo aumenti che vanno dai € 18,71 al primo livello AE1, a € 32,00 per il livello AD3." E' quanto afferma il segretario nazionale Fillea Gianni Fiorucci, che prosegue "come Fillea riteniamo questo accordo un risultato importante che dimostra la validità del modello contrattuale che abbiamo conquistato in questo settore, con non pochi sacrifici, tra cui uno sciopero generale del settore con manifestazioni territoriali."

La nota di Fiorucci prosegue: "Un modello che afferma la nostra idea sul ruolo dei contratti nazionali per la ripresa economica, come rafforzamento della domanda interna attraverso il rilancio dei consumi interni, erogando salario che vada oltre l’inflazione, così come abbiamo ottenuto in questo settore, attraverso l’erogazione della prima tranche nel 2017 pari a 35 € al primo livello AE1. Oltre ad una erogazione salariale che consideri l’inflazione senza la depurazione dai beni energetici importati, calcolata su un valore reale e certo delle retribuzioni dei lavoratori, come il nostro valore punto preso a riferimento nel calcolo, composto da paga base, contingenza, edr e 3 scatti di anzianità.Certezza e garanzie per i lavoratori, oltre a buoni risultati economici.Questo siamo riusciti ad ottenere con questo accordo che realizza quanto già avevamo sottoscritto nel rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del legno-arredo. Un modello che abbiamo conquistato grazie al sostegno dei lavoratori e per questo li ringraziamo e li invitiamo a promuovere insieme i risultati ottenuti in rapporto alle Lotte realizzate. Ci auguriamo che questo modello contrattuale possa contribuire ad affermare gli stessi principi da noi ottenuti, nella trattativa con Confindustria sul modello contrattuale interconfederale."

Vai alla tabella >>

NEWSLETTER

Vuoi essere sempre informato sulle attività Fillea? Compila il modulo sottostante e riceverai periodicamente la nostra newsletter.

captcha 

facebook

mail

twitter

you tube

busta paga

newsletter

flickr

agenda