Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

AgendaFilleaFlickrFilleaTubetwitter 34x34facebook 34x34 newslettermail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

domani ci sara logo 1200

Concluso il lavoro della Commissione del Mibact. Sindacati: dopo 20 anni di battaglie,  finalmente si afferma la dignità ed i diritti dei restauratori con il riconoscimento della qualifica           

 “Tra qualche giorno verrà pubblicato l’elenco nazionale dei restauratori e finalmente, dopo 20 anni di attesa e di mobilitazioni, migliaia di lavoratrici e lavoratori impegnati nei cantieri di restauro si vedranno riconosciuta la qualifica” è quanto affermano le segreterie nazionali di Feneal Filca Fillea al termine di un incontro presso il Mibact con il Segretariato Generale, la Direzione Generale Educazione e Ricerca e la Commissione istituita nel 2015 per esaminare le domande - in tutto 6.351 -  per il riconoscimento della qualifica di restauratore.

Grande la soddisfazione dei sindacati che, negli ultimi anni avevano messo in campo una lunga serie di iniziative e mobilitazioni, dalla petizione al Presidente della Repubblica alle varie manifestazioni in tante città d’arte, dalle cartoline distribuite ai turisti al “carbone” consegnato al Ministero per la Befana, fino all’ultima iniziativa del gennaio scorso per protestare, al grido di #GhostBasta!, contro la decisione del Mibact di prorogare di cinque mesi i lavori della Commissione esaminatrice. 

“Abbiamo avuto assicurazioni che il 31 maggio l'Elenco verrà consegnato al Ministero, per poi essere reso pubblico nel giro di pochi giorni. L'Elenco conterrà le indicazioni degli idonei, dei non idonei e delle pratiche in corso di verifica. Queste ultime, circa il 20% del totale, dovranno essere completate con ulteriori documentazioni.”

La pubblicazione dell’Elenco nazionale “rappresenta una importante vittoria per tutto il settore del restauro e finalmente si potrà affermare una volta per tutte la dignità ed i diritti di chi per decenni si è preso cura con professionalità del nostro Patrimonio senza vedersi mai riconosciuto il diritto alla qualifica” concludono Feneal Filca Fillea.

 

 

NEWSLETTER

Vuoi essere sempre informato sulle attività Fillea? Compila il modulo sottostante e riceverai periodicamente la nostra newsletter.

captcha 

facebook

mail

twitter

you tube

busta paga

newsletter

flickr

agenda