Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

AgendaFilleaFlickrFilleaTubetwitter 34x34facebook 34x34 newslettermail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

contrattazione inclusiva titolo 1200

Finalmente, è stato pubblicato l’Elenco Restauratori

 

Una soddisfazione per tutti noi, visto il nostro continuo impegno pluriennale e il lavoro di sollecitazione e interlocuzione con il Ministero da noi attuato per raggiungere questo obiettivo.
Vi riportiamo qui il link alla pagina del Ministero con tutti i documenti di riferimento.
Vi potete infatti trovare la circolare, con successivi link a:
    > il Decreto di pubblicazione dell’Elenco Restauratori, in applicazione dell’art. 182 del Codice dei Beni Culturali;
    > l’Elenco Restauratori secondo l’art. 182;
    > il Decreto di emanazione e gli elenchi dei diplomati/laureati post 2012 che in base al percorso di studi accedono direttamente alla Qualifica di Restauratori, come previsto dall’art. 29 del Codice dei Beni Culturali;

Vai al link >>http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/Avvisi/visualizza_asset.html_1111002067.html

Per quanto riguarda l’attribuzione dei settori di competenza, molti lavoratori ci stanno interpellando perché riscontrano errori o incongruenze.

Il testo dell’articolo di legge a cui fare riferimento è il 182 del Dlgs 42/2004 (Codice dei Beni Culturali), comma 1-novies, nonché alle linee guida applicative a pagina 6.
Questo prevede che i settori vengano attribuiti in base a due criteri: in base ai titoli di studio da un lato, e in base all’attività di lavoro dall’altro; rispetto all’attività di lavoro
valgono in primo luogo il settore prevalente e poi, eventualmente in più, i settori di cui si è rendicontata un’attività superiore ai due anni, cioè almeno 730 giornate di lavoro.

E’ possibile segnalare, da parte dei diretti interessati, errori o imprecisioni o incongruenze al MiBAC: va mandata una comunicazione via mail normale (non pec),
solo ed esclusivamente all’indirizzo mail indicato nella circolare: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

facebook youtube twitter flickr
agenda busta paga mail newsletter