Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Agenda FilleaFlickr FilleaTube twitter 34x34 facebook 34x34 newsletter mail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

edilizia logo 1200

 Il 15 novembre, a distanza di otto mesi dallo sciopero generale, i lavoratori delle costruzioni tornano in piazza con FenealUil, Filca-Cisl, Fillea-Cgil per chiedere il rilancio del settore.  

Sbloccando il 30% delle opere pubbliche finanziate, si creerebbero tra i 180-250mila nuovi posti di lavoro: Genovesi spiega le ragioni della mobilitazione del 15 novembre in una intervista ad Adnkronos

Il 15 novembre edili Cgil Cisl Uil in 100 piazze italiane per chiedere il rilancio del settore. Lo hanno deciso a Roma i circa 500 partecipanti giunti da tutta Italia per gli Attivi unitari delle tre categorie

Slider
13.12.16 "Nell'augurare buon lavoro al nuovo Governo Gentiloni e soddisfatti nel ritrovare il Ministro Del Rio e l'on. De Vincenti nella compagine governativa, siamo a sollecitare tutti affinché i tanti dossier aperti, i tanti punti di criticità che abbiamo di fronte possano trovare una positiva conclusione.” E’ quanto dichiara Alessandro Genovesi, segretario generale della Fillea Cgil.
“Penso al tema delle concessionarie autostradali e dei necessari interventi correttivi sul codice degli appalti, dove è urgente togliere ogni alibi a chi sta licenziando centinaia di operai” prosegue Genovesi “o al tema di come dare continuità alle politiche per la riqualificazione urbana, energetica, antisismica e contro il dissesto idrogeologico (Casa Italia) avviate e contenute anche nella legge finanziaria appena approvata. O ancora alla vicenda dell'Ape Agevolata per gli operai edili che, con il voto di fiducia al Senato a seguito della crisi, rimane un problema aperto per tutti, Governo e Parlamento compresi, visti i paletti insormontabili previsti dalle norme approvate".
Come Fillea Cgil Nazionale “continueremo nella nostra azione di stimolo e proposta affinché si possano affrontare i problemi reali del paese e del nostro settore che sono la qualità del lavoro, la creazione di nuova occupazione, lo stimolo ad un nuovo modello di sviluppo sostenibile, la costante attenzione alla legalità e alla sicurezza” conclude il leader degli edili Cgil.

IL TUO CONTRATTO

facebook youtube twitter flickr
agenda busta paga mail newsletter