Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Agenda FilleaFlickr FilleaTube twitter 34x34 facebook 34x34 newsletter mail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

edilizia logo 1200

Conclusa la mobilitazione nazionale Fillea Filca Feneal, che ha visto migliaia di lavoratrici e lavoratori nelle piazze italiane per chiedere al governo il rilancio delle costruzioni.     

 Il 15 novembre, a distanza di otto mesi dallo sciopero generale, i lavoratori delle costruzioni tornano in piazza con FenealUil, Filca-Cisl, Fillea-Cgil per chiedere il rilancio del settore.  

Sbloccando il 30% delle opere pubbliche finanziate, si creerebbero tra i 180-250mila nuovi posti di lavoro: Genovesi spiega le ragioni della mobilitazione del 15 novembre in una intervista ad Adnkronos

Slider

02.03.17 Cartellino elettronico, no voucher, clausola sociale: firmato il rinnovo del contratto provinciale edilizia-industria di Firenze. Sindacati e Ance: un accordo all'insegna della legalità, regolarità, sicurezza 

"E' stato siglato dai rappresentanti di Ance Firenze e di Feneal UIL, Filca Cisl, Fillea Cgil il contratto territoriale dell'edilizia industria della Città metropolitana di Firenze, che riguarda circa 8.000 lavoratori." E' quanto scrivono in una nota unitaria Ance Firenze, Feneal Uil Firenze, Filca Cisl Firenze, Fillea Cgil Firenze.

Il comunicato prosegue:

"Questo rinnovo è arrivato dopo una lunga trattativa e condizionato dalla fase di crisi del settore, che seppure con qualche recente segnale di ripresa, ha subito un drastico ridimensionamento. Le Parti esprimono soddisfazione per l'accordo raggiunto, in primis perché viene così riconfermata l'importanza della contrattazione e del sistema bilaterale dell'edilizia toscana, per il rinnovo e la regolarità del settore. L'accordo, oltre a prevedere l'adeguamento di indennità per i lavoratori, il miglioramento delle prestazioni della Cassa Edile a favore dei lavoratori, una premialità per l’anno 2017 per le imprese regolari, inserisce nella regolamentazione del lavoro nei cantieri edili di Firenze elementi innovativi volti alla lotta al lavoro nero e a favore della trasparenza.

In particolare:

  •  E' stato allargata l'applicazione delle procedure “Cantiere Trasparente” con la timbratura del cartellino elettronico, già sperimentato nei cantieri della Tramvia, per tutte le grandi opere;
  • Si prevede contro ogni forma di dumping sui diritti e di concorrenza sleale tra imprese: 1) il non utilizzo di voucher per il pagamento di lavoratori edili; 2) maggiore trasparenza nella comunicazione di subappalti e distacchi di lavoratori; 3) nel caso di distacchi di lavoratori da imprese straniere la formazione preventiva obbligatoria alla Scuola Edile/Cpt di Firenze, nonché procedure per la verifica dei versamenti dei contributi nei paesi di competenza quando previsti dalla legge; 4) Una clausola sociale per la tutela delle maestranze in caso di cambi di appalto.

Siamo tutti convinti di aver dato un contributo positivo con questo rinnovo del contratto per un rilancio dell'edilizia fiorentina a partire dalla legalità e dai diritti, e contiamo che questo contributo sia valorizzato dagli enti locali per consolidare una ripresa degli investimenti pubblici e privati, e quindi del lavoro, all'insegna della legalità, regolarità e sicurezza."

 

 

 Il testo dell'accordo >>

IL TUO CONTRATTO

facebook youtube twitter flickr
agenda busta paga mail newsletter