Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Agenda FilleaFlickr FilleaTube twitter 34x34 facebook 34x34 newsletter mail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

lapidei titolo 1200

Siglata l'ipotesi di accordo del contratto unico dei materiali da costruzioni per i 15mila addetti delle piccole e medie imprese. Sindacati: un lungo lavoro che ha dato ottimi frutti.      

Come sta andando con i protocolli di sicurezza e quali criticità si riscontrano: un primo rapporto Fillea con un campione di 160 aziende del legno-arredo, cemento, lapidei, laterizi.      

Sottoscritto da sindacati, Confindustria Marmomacchine, Anepla un protocollo per la ripartenza in sicurezza del settore. Istituiti i CAR in tutte le aziende. Il giudizio positivo di Fillea Filca Feneal.

Slider

 Sottoscritto il 31 maggio tra sindacati e parti datoriali l'accordo per l'aggiornamento della classificazione del personale per il settore Lapideo Industria.Si da il via alle consultazioni dei lavoratori                                                                                                                                                                                                 

Il 31 maggio scorso è stata sottoscritta l’ipotesi di accordo tra Fillea Filca e Feneal con  CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE e ANEPLA che recepisce il lungo lavoro fatto in commissione tecnica,  sulla nuova Classificazione  professionale nel CCNL LAPIDEI industria che entrerà in vigore a partire dai 1 aprile 2019. La Commissione oltre ad aver aggiornato, nell'art. n. 5, i profili sulla base delle nuove lavorazioni e macchinari,  si è impegnata ad riformulare le diciture che potevano creare confusione tra un livello ed un altro e a declinare, in un nuovo comma dell'art. 23, la polifunzionalità. Non possiamo che ritenerci molto soddisfatti di questo importante obiettivo raggiunto dopo anni di tentativi, già conquistato in termini di impegno politico nell’ultimo rinnovo contrattuale, ma che oggi siamo riusciti a rendere esigibile con una data certa (1 aprile 2019) indipendentemente dai tempi di rinnovo del CCNL.
Ringraziamo il lavoro svolto dai compagni e amici della commissione tecnica ed dai territori e delegati coinvolti.
Ora parte la consultazione dei lavoratori attraverso le assemblee che dovranno terminare entro il 30 giugno.

 

vai al testo

facebook youtube twitter flickr
agenda busta paga mail newsletter