Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Agenda FilleaFlickr FilleaTube twitter 34x34 facebook 34x34 newsletter mail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

legno&arredo titolo 1200

Il 22 ottobre 2020 siglata ipotesi di rinnovo CCNL Legno-Arredo, scaduto da oltre un anno e mezzo. In questa pagina: testo integrale, comunicato unitario, messaggio di Genovesi, volantino Fillea, tabella

La lettera di Alessandro Genovesi al Direttore del Sole 24 Ore a proposito della firma del Contratto Nazionale del Legno-Arredo, in risposta alle affermazioni del capo-delegazione FederLegno Bellin.  

Discussa e approvata una ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL del legno, sughero, mobile, arredamento e boschivi forestale. Stop alle mobilitazioni.            

Slider
13.01.15 Si è appena concluso l’incontro in Confindustria tra sindacati e vertici della Natuzzi sul piano industriale dell’azienda, che inizialmente prevedeva l’esubero per 1.380 lavoratori e lavoratrici. Dopo sei mesi di trattative, oggi per il sito produttivo arrivano le prime buone notizie, con la decisione di percorrere la strada del contratto di solidarietà, da sempre sostenuta da Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil  per consentire il riassorbimento degli esuberi.
E così è stato  “da 900 dipendenti (su un totale di 1.909) previsti dal piano industriale, si è  giunti ad un numero di 1.500 lavoratori in solidarietà, di cui 1.400 da subito e altri 100 con gradualità entro il 2017, recuperando così 600  lavoratori dalla Cigs” spiegano in una nota le segreterie nazionali dei sindacati, che proseguono “altri 100 lavoratori saranno collocati in nuove società create sul territorio entro il 2015. Per i 309 lavoratori rimanenti, proseguirà la ricerca di nuove aziende, così come previsto dall’accordo di programma. Per questi lavoratori è prevista la Cigs a zero ore con possibilità di accedere alla mobilità volontaria con  incentivi.”
Tutto ciò sarà accompagnato da un forte piano di investimenti, 5 milioni di euro entro maggio 2015, “con  nuove linee produttive e una complessiva riorganizzazione, al fine di migliorare la competitività. Ulteriori investimenti verranno finalizzati alla formazione del personale” proseguono Feneal Filca Fillea “inoltre è previsto un intervento sul contenimento del costo del lavoro, attraverso il salario accessorio, limitato alla durata del piano industriale, che si conclude nel 2018.”
Previsto inoltre il coinvolgimento delle Rsu e delle organizzazioni sindacali per monitorare gli investimenti e la riorganizzazione per ogni singolo stabilimento, e la costituzione di una commissione nazionale  per la verifica delle strategie complessive del gruppo Natuzzi “ora la parola passerà ai lavoratori per il giudizio sull’ipotesi di accordo. Al via da subito le assemblee” concludono i sindacati.

IL TUO CONTRATTO

facebook youtube twitter flickr
agenda busta paga mail newsletter