Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Grande soddisfazione viene espressa dalla Fillea per la recente pubblicazione da parte del Mibac dell'elenco dei restauratori dei beni culturali. Il comunicato di Ermira Behri                  

"Dopo quasi 15 anni e lunga ed estenuante lotta, attesa, arrabbiature, vari cambi di ministri e dirigenti al Mibact, l'elenco è stato finalmente pubblicato! Lunghi anni che ci hanno sempre visti in prima linea, al fianco dei lavoratori e delle lavoratrici per il riconoscimento della qualifica del restauratore e per il riconoscimento dei loro diritti" è quanto afferma Ermira Behri, segretaria nazionale Fillea.

Il 2018 era iniziato "con la nostra mobilitazione unitaria davanti al Mibac e l'incontro con il segretario generale, proseguito con vari incontri, lettera aperta al nuovo ministro e corrispondenza con il Mibac rispetto all'avanzamento dei lavori ed alle varie problematiche emerse e non poteva concludersi in modo migliore" prosegue Behri, che ricorda "sono trascorsi quasi quindici anni dall’avvio della procedura prevista dalla legge e più di tre anni dalla emanazione del Bando Pubblico per l’acquisizione della Qualifica (con Decreto MIBACT, 22 giugno 2015). E in questi anni sono occorse ben cinque proroghe per consentire alla Commissione Esaminatrice di terminare i lavori necessari alla definizione dell'Elenco dei Restauratori Qualificati. Finalmente, gli operatori di questo settore che hanno continuato e continuano a salvaguardare l'immenso patrimonio monumentale, storico ed artistico del nostro paese vedono riconosciute, ufficialmente e per la prima volta, le loro competenze professionali" conclude la segretaria Fillea.