Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Nei giorni scorsi e' arrivata alla Fillea Cgil una lettera di ringraziamento dell'Associazione giovanile e studentesca Doz per la donazione ricevuta a sostegno del popolo Kurdo, ancora pesantemente attaccato dalle forze militari turche, a Nord della Siria. 

La donazione Fillea, che corrisponde ad una giornata di lavoro dell'intera struttura sindacale nazionale, “andrà a sostegno di questi giovani, da anni impegnati nei territori di crisi siriani al fianco delle donne e dei lavoratori, ed ora dei profughi kurdi. La somma raccolta, 7mila euro, sara' impiegata  in una specifica azione di assistenza umanitaria nei centri di accoglienza di Quamishli per assistere gli sfollati dei villaggi di Ras Alin e di Tell Abyad” fanno sapere da Via Morgagni.

Nei prossimi giorni “ Doz ci inviera' un report di quanto riuscira' a realizzare con questi fondi e appena sara' possibile ci recheremo, insieme alla Cgil, a conoscere i ragazzi dell’associazione e i profughi raccolti nei centri di accoglienza. Sarà l’occasione per incontrare anche l’associazione  internazionale "Un Ponte per...", che ha fatto da tramite tra noi e Doz e con cui ci auguriamo di poter aprire una collaborazione fruttuosa per ulteriori progetti di solidarietà verso il popolo Kurdo” spiega il segretario generale Fillea Alessandro Genovesi, che prosegue “la lettera di Doz rappresenta un grande riconoscimento ad un gesto spontaneo della nostra organizzazione sindacale, da sempre in campo con azioni e progetti di cooperazione internazionale e solidarieta' in favore dei migranti e di quanti, in aree di crisi, soffrono situazioni di vita e lavoro profondamente gravi ed ingiuste.”