Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

31.03.17 “Il decreto correttivo della nuova legge sugli appalti pubblici predisposto dalla cabina di regia di Palazzo Chigi ha corretto la norma che obbliga i concessionari autostradali a mandare in gara l’80% dei lavori, trovando un equilibrio tra gli evidenti problemi occupazionali che genera ed il mercato” è quanto fanno sapere Feneal Filca Fillea nazionali, che proseguono “In questi giorni, però, ci sono forti pressioni per modificare questo equilibrio, che porterebbero inevitabilmente ai licenziamenti. Nessuno può pensare che rompere l’equilibrio trovato sarà indolore, ma non permetteremo che a pagare le conseguenze di scelte sbagliate siano i 3500 lavoratori della controllate autostradali, che di fatto verrebbero licenziati per legge”, concludono i sindacati, che minacciano “lo sciopero anche sotto le elezioni amministrative.”