Agenda FilleaFlickr FilleaTube twitter 34x34 facebook 34x34 newsletter mail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

internazionale titolo 1200

Referendum

Il sindacato mondiale scrive all'ILO per denunciare lavoratori in schiavitù nei cantieri dell'Arabia Saudita, unico candidato ad ospitare i mondiali di calcio del 2034. Il sostegno di Fillea Filca Feneal.

Stiamo chiedendo ai candidati al nuovo Parlamento Europeo di aderire all'iniziativa della Efbww per la limitazione dei subappalti. Elenco delle adesioni italiane, l'appello di Genovesi      

La Fillea Cgil ha partecipato al Festival globale della Gioventù per l'edilizia e il legno (BWI) in Turchia che si è svolto dal 8 al 11maggio 2024.
Il secondo Global Youth Festival del BWI, è stata

Slider

Dal 12 al 14 dicembre si è svolto il 14° Congresso della EFBWW ad Helsinki, cui ha partecipato la delegazione della Fillea composta dalle segretarie/i nazionali Tatiana Fazi, Giulia Bartoli e Graziano Gorla, dal compagno Marco Rigamonti segretario del CAE Holcim e dal Responsabile delle politiche internazionali Marco Benati.

 Il dibattito congressuale ha posto particolare attenzione alla difficile condizione politica in Europa, anche in previsione delle prossime elezioni europee a giugno 2024, con l’affermazione di destre ed estreme destre in molti paesi che attaccano i diritti sindacali e lo stato sociale, e per contro la necessità di rivendicare e sostenere una riforma delle  politiche per un’Europa verde e sociale, per la pace, l’accoglienza dei profughi, un mercato interno centrato sui diritti sociali dei lavoratori e delle lavoratrici.

 Altro obiettivo posto all’attenzione del Congresso è stata l’importanza di rafforzare il dialogo sociale con le Organizzazioni datoriali europee e la Commissione europea, in particolare sui temi della salute e sicurezza, formazione permanente e giusta transizione. Le trasformazioni in atto nei nostri settori di lavoro, che devono essere consolidati con un’ambiziosa direttiva sull’efficienza energetica degli edifici, offrono importanti opportunità per migliori condizioni di lavoro e quindi anche per una maggiore attrattività dei nostri settori per giovani e donne. Rilevante la discussione sul gender gap: condizioni di lavoro e crescita economica, opportunità educative, presenza politica e salute e sicurezza, disparità salariale e opportunità professionali, sono campi in cui è ancora pesante il divario di genere e su cui la Efbww si impegna (proseguendo il lavoro fatto) ad intervenire.

 Nei diversi interventi e tavole rotonde che si sono svolte, ha avuto un ruolo centrale la piattaforma della campagna della Efbww sul subappalto e contro lo sfruttamento e la criminalità nel nostro settore. A riguardo è stato interessante l’intervento del Vicepresidente dell’Ance Piero Petrucco, che nel 2024 prenderà la carica di Presidente della Federazione europea dei costruttori (Fiec), il quale ha sottolineato la necessità di limitare i livelli di subappalto e l’importanza del modello italiano degli enti bilaterali quali presidi di legalità e promotori della salute e sicurezza nei cantieri.

 A conclusione del Congresso è stato eletto il seguente gruppo dirigente della Efbww:  Presidente - Johan Lindholm (Byggnads-Svezia) – confermato; Segretario - Generale Tom Deleu- confermato; Vicepresidenti: Ramona Veleanu (Fgs Familia, Romania), Ellen Hoeijenbos (FNV,  Olanda), Brahim Hilami (FGTB – Belgio), Andrea Merli (FenalUil, Italia).

A completare le cariche, sono state elette:  Presidente del Comitato edilizia - Nina Kreutzman (Rakennusliitto, Finlandia); Presidente del Comitato Legno e Arredamento - Bruno Bothua (FNSCBA-CGT, Francia).

 Per fornire un quadro completo degli obiettivi che la Efbww si pone per i prossimi cinque anni trasmettiamo, in allegato, i principali documenti approvati dal Congresso:

Piano strategico 2023-2027 che definisce per capitoli gli obiettivi e le priorità della nostra azione sindacale per i prossimi anni: Parità di trattamento e mobilità equa, Futura ricostruzione dell’Ucraina, Parità di genere, Futuro del Lavoro, Posti di lavoro di alta qualità e formazione professionale, Ambienti di lavoro sicuri per tutti, Sindacati più forti.

Risoluzione n.1 “Luoghi di Lavoro sicuri per tutti” (proposta da Fnc-Cnv Paesi bassi) per il contrasto alla discriminazione di genere e alla violenza e molestie nei luoghi di lavoro.

3.     Risoluzione n. 2 “Non c’è democrazia senza sindacato” (proposta da Fillea Cgil, FenealUil, FGBT, Cgt, Unite,…..) che impegna la Efbww a contrastare le politiche antisindacali delle estreme destre.

Ri   Risoluzione n. 3 “Stop allo sfruttamento dei lavoratori nei cantieri edili” (proposta da Fillea Cgil, FenealUil, Fgbt, Cgt, Unite,…..) che impegna la Efbww a continuare la campagna “Stop al subappalto” favorendo una nuova legislazione che limiti il subappalto alle sole lavorazioni specializzate e che si sviluppino sistemi di controllo per verificare la congruità della manodopera impiegata rispetto al valore del lavoro svolto.

5.       Risoluzione n. 4 “Trenta anni di mercato interno dell’Ue. Servono riforme urgenti per i lavoratori dell’edilizia” (proposto dal segretariato della Efbww) che sottolinea la necessità di riformare il mercato interno dell’Unione europea mettendo in agenda le nostre proposte che saranno presentate ai candidati delle prossime elezioni europee, riguardo a:

 ·         distacco transnazionale e necessità del divieto totale di intermediari del lavoro,

 ·         estensione dei diritti sociali a partire dall’anticipo del diritto alla pensione per i lavori gravosi,

 ·         carte d’identità professionali per i lavoratori nei cantieri,

 ·         limiti ai subappalti a partire dagli appalti pubblici,

 ·         rafforzare i poteri di ispezioni transazionali dell’Agenzia europea del Lavoro (Ela),

 ·         migrazione e mobilità equa.

Risoluzione d’emergenza n.1 “Si ad un mercato interno funzionante” (proposta da Ig Bau e Gbh) che sulla spinta della vittoria sindacale ottenuta con la riforma della normativa slovena sul distacco transnazionale, propone di rafforzare il nostro impegno per una riforma degli appalti che preveda l’applicazione dei CCNL per tutti i lavoratori e la definizione di minimi standard transnazionali condivisi per le condizioni di lavoro nei cantieri.

 Si sottolinea che la traduzione in italiano è stata fatta con il programma Deepl e pertanto l’impaginazione a volte non è bene impostata.

Complessivamente ci riteniamo soddisfatti della discussione e degli esiti congressuali. Si è confermato un buon gruppo dirigente della Efbww e la Fillea CGIL ha rafforzato le buone relazioni e alleanze con molte organizzazioni sindacali europee che contiamo possano favorire nuovi progetti, la condivisone di buone pratiche e la contrattazione transnazionale ad esempio per le grandi opere a livello europeo.

>>> Piano Strategico Efbww 2023-2027

>>> Risoluzione n.1 “Luoghi di Lavoro sicuri per tutti"

>>> Risoluzione n. 2 “Non c’è democrazia senza sindacato”

>>> Risoluzione n. 3 “Stop allo sfruttamento dei lavoratori nei cantieri edili”

>>> Risoluzione n. 4 “Trenta anni di mercato interno dell’Ue

>>> Risoluz Emerg 1 “Si ad un mercato interno funzionante”

 

 

 

 

 

facebook youtube twitter flickr
agenda busta paga mail newsletter