Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Agenda FilleaFlickr FilleaTube twitter 34x34 facebook 34x34 newsletter mail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

E’ tempo di congressi per le categorie della Cgil di Vicenza. Oggi è stato il turno della Fillea (Federazione italiana lavoratori del legno e affini), che si è svolto all’hotel Da Porto di Vicenza, e che ha confermato all’unanimità in Luca Rossi, 48 anni, il suo segretario generale. La categoria conta circa 3100 iscritti in provincia, e raccoglie i lavoratori dei rami produttivi dell’edilizia e affini, legno e affini, laterizi, cemento, calce, gesso e fibrocemento, manufatti in cemento, materiale lapidei, cartelli pubblicitari.

Lo slogan del congresso è stato “fabbrica per fabbrica, cantiere per cantiere” a segnalare la volontà e la necessità di una presenza costante sul territorio. Si è parlato in particolare di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, del contratto integrativo interprovinciale siglato l’anno scorso, che ha fatto scuola in tutto il Paese, e si sono toccate tutte le problematiche della categoria. Inevitabile è stato parlare della Superstrada Pedemontana Veneta, il più importante cantiere per un’opera pubblica nella nostra regione, e quindi anche in provincia di Vicenza.

In particolare è stata sottolineata l’importanza del protocollo sulla legalità siglato a palazzo Balbi il 30 agosto scorso alla presenza del governo e del presidente della Regione del Veneto. Rossi ha constatato come la crisi abbia selezionato le aziende sul territorio: ora per uscire dall’impasse per la FIllea è necessario puntare su legalità, sicurezza sul lavoro e formazione.

Il congresso ha ospitato l’intervento della Scuola edile vicentina (centro edile Andrea Palladio) che ha un ruolo primario nel formare le maestranze sulle diverse aree costruttive contemporanee. Le prospettive del comparto sembrano positive soprattutto perché ci si trova di fronte alla necessità di revisionare il patrimonio edilizio privato che sul nostro territorio è stato costruito per lo più tra gli anni ’60 e 70 del secolo scorso. Ma anche per quanto riguarda le opere pubbliche grazie alla assoluta necessità di manutenzione che hanno gli edifici pubblici e le infrastrutture.

Al congresso Fillea di Vicenza erano presenti Marinella Meschieri della segreteria nazionale di categoria, il segretario generale regionale Leonardo Zucchini, e il segretario generale della Camera del lavoro di Vicenza Giampaolo Zanni.

Fonte: VicenzaReport

facebook youtube twitter flickr
agenda busta paga mail newsletter