Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Agenda FilleaFlickr FilleaTube twitter 34x34 facebook 34x34 newsletter mail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

domani ci sara logo 1200

Il 23 gennaio appuntamento a Roma con il progetto euopeo "Trasformazione digitale nel settore delle costruzioni: sfide e opportunità", presentato da Fillea Cgil e Fondazione Di Vittorio.                  

Si svolgerà il 23 gennaio 2020 (ore 9:00 - 16:30 in Corso d'Italia) il workshop internazionale del progetto europeo Discus, promosso da Fillea e Fondazione Di Vittorio. Il progetto è finalizzato ad approfondire il ruolo del dialogo sociale e delle relazioni industriali nel favorire il governo delle trasformazioni introdotte dall’innovazione tecnologica in termini di industrializzazione e digitalizzazione e le sfide rilevanti per l’azione sindacale a sostegno di una “just transition” in un’economia low-carbon.

L'incontro del 23 gennaio, a conclusione della prima annualità del progetto, sarà dedicato nella mattina alla discussione dei risultati emersi nei contesti europei coinvolti nel progetto: Italia, Spagna, Belgio, Francia, Germania, Bulgaria. Nella sessione pomeridiana si approfondirà il ruolo del dialogo sociale e delle relazioni industriali considerando diversi settori coinvolti lungo le catene del valore delle costruzioni, attraverso la partecipazione di esperti e rappresentanti delle parti sociali, mettendo in luce la necessità di rafforzare forme di governance multistakeholder.

Previsti gli interventi del sottosegretario agli affari europei Laura Agea, del segretario generale Fillea Alessandro Genovesi e per la Fondazione DI Vittorio il Presidente Fulvio Fammoni, la coordinatrice del progetto Serena Rugiero (responsabile area Energia, Sviluppo e Innovazione), Daniele Di Nunzio (responsabile area Condizioni e qualità del lavoro).

Il workshop si svolgerà a Roma, presso la sede della Cgil nazionale (Corso d'Italia, 25), giovedì 23 gennaio 2020:

Il progetto DISCUS è stato finanziato dalla Commissione Europea (DG Employment, Social Affairs and Inclusion, VS/2019/0078) per gli anni 2019-2021. Il capofila è la Fondazione Di Vittorio. I partner sono la  FILLEA CGIL (Italia), la Fundacion 1° de Mayo (Spagna), Association travail emploi Europe société-ASTREES (Francia), Arbeitsforschung und Transfer e.V. (Germania), Laboratoire d’Etudes sur les Nouvelles formes de Travail, l’Innovation et le Changement (LENTIC), Université de Liège (Belgio), Workers Educations and Training College (WETCO) (Bulgaria), con il supporto di CGIL Nazionale, Federation Dutch Trade Unions (FNV) per l’Olanda e del sindacato europeo EFBWW.

 

DISCUS - SCHEDA SINTETICA PROGETTO EUROPEO SU DIGITALIZZAZIONE
“Trasformazione digitale nel settore delle costruzioni: sfide e opportunità”
Linea Relazioni Industriali, inizio marzo 2019, termine febbraio 2021, durata 2 anni.

I cambiamenti derivanti dalla digitalizzazione nel settore delle costruzioni richiederanno una trasformazione dell'intero settore: ricerca e innovazione, qualificazione dei prodotti e dei processi, razionalizzazione delle relazioni di produzione e catena, con un forte impatto sulla filiera nei luoghi di lavoro, qualifiche professionali, modelli contrattuali e relazioni industriali.

Il progetto DISCUS mira ad approfondire la portata e le caratteristiche di questi cambiamenti e a raggiungere i seguenti obiettivi:

  • Analisi del processo di trasformazione nelle fasi di costruzione e nella catena di costruzione derivanti dai processi di innovazione connessi alla digitalizzazione.
  • Studio di questi processi che consentirà di valutarne l'impatto in termini di investimenti, produttività e occupazione, fornendo suggerimenti su specifici interventi operativi per sostenere l'avvio di una nuova politica di sviluppo industriale.
    Incoraggiare le parti interessate a formulare politiche sociali europee, con particolare riferimento alle politiche industriali a sostegno dell'innovazione e della riconversione digitale.
  • Contribuire allo sviluppo di processi di dialogo settoriali e intersettoriali.
    Rafforzare il dibattito tra le parti sociali sul miglioramento della qualità del lavoro risultante dall'innovazione sostenibile nel contesto della coesione sociale.
  • Incoraggiare la crescita intelligente, sostenibile e inclusiva (COM (2010) 2020) diffondendo e confrontando le migliori pratiche a livello nazionale dei nuovi processi costruttivi basati sulla digitalizzazione, combinando le tre dimensioni - ambientale, economica e sociale - all'interno di un nuovo processo industriale di produzione edilizia.

Aggiornamento dello stato dell'arte:

  • delle modifiche nei modelli organizzativi del lavoro risultanti dalla conversione digitale del processo di costruzione; 
  • delle modifiche in corso nei modelli contrattuali in termini di ambito, argomenti e contenuti.

Il progetto mira a confrontare e diffondere le migliori pratiche a livello nazionale di nuovi processi costruttivi basati sulla digitalizzazione, combinando le tre dimensioni - ambientale, economica e sociale - all'interno di un nuovo processo industriale di costruzione della produzione, tenendo conto delle diverse esperienze e tendenze nel Nord, nel Sud e nel Centro e l'Europa orientale.

DISCUS mira inoltre a:

  • Portare fuori dal dibattito internazionale proposte comuni per una politica industriale in grado di supportare la trasformazione del settore.
  • Evidenziare le esigenze specifiche di formazione del nuovo processo di digitalizzazione nella produzione di costruzione per affrontare le pertinenti politiche di formazione settoriale.
  • Analizzare i temi più specificatamente legati al lavoro quali trasformazioni, riorganizzazioni, orari, benessere e sicurezza sul lavoro. 

Partecipano al Progetto DISCUS oltre alla Fondazione FDV e FILLEA CGIL: Centri di ricerca settoriali, Università, Associazioni dei datori di lavoro, Associazioni sindacali di Spagna, Germania, Francia, Belgio, Bulgaria, Olanda, il progetto ha il supporto della Federazione europea dei sindacati delle costruzioni e legno FETBB.

NEWSLETTER

Vuoi essere sempre informato sulle attività Fillea? Compila il modulo sottostante e riceverai periodicamente la nostra newsletter.
facebook youtube twitter flickr
agenda busta paga mail newsletter