Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Agenda FilleaFlickr FilleaTube twitter 34x34 facebook 34x34 newsletter mail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

domani ci sara logo 1200

Accordo governo maggioranza per abbassare a 32 gli anni di contributi per l'accesso degli edili all'Ape Sociale. Genovesi: attendiamo ok al provvedimento dal Parlamento, poi estenderlo e renderlo strutturale.                 

“Apprezziamo la scelta di riconoscere che i lavoratori dei settori più gravosi devono poter essere accompagnati in pensione prima, portando i requisiti per l’accesso degli edili all’Ape sociale da 36 a 32 anni di contributi” è quanto afferma il segretario generale della Fillea Cgil Alessandro Genovesi, ricordando le iniziative di queste ultime settimane, con una lettera inviata a tutti parlamentari ed una campagna dal titolo #uncommasalvavita.

“Aspettiamo ora che il Parlamento approvi questo provvedimento, che per noi va nella direzione giusta, nonostante sia la commissione tecnica che il sindacato avessero proposto di portare a 30 anni i contributi necessari, in virtù dell’addensamento medio contributivo degli edili over 60, che è tra i 26 ed i 30 anni di carriera previdenziale, vista la discontinuità del lavoro e, purtroppo, anche periodi di lavoro a nero” prosegue Genovesi, sottolineando che per la Fillea e per tutto il sindacato confederale unitario “continua l’impegno affinché le modalità di uscita anticipata diventino strutturali rispetto alle rigidità della Fornero e debbano riguardare tutti i lavori gravosi: dai lavoratori delle fornaci e falegnamerie ai lavoratori notturni o in cicli continui, di tutti i settori pubblici e privati dove la gravosità produce rischi per la salute e la sicurezza."

NEWSLETTER

Vuoi essere sempre informato sulle attività Fillea? Compila il modulo sottostante e riceverai periodicamente la nostra newsletter.
facebook youtube twitter flickr
agenda busta paga mail newsletter