Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Agenda FilleaFlickr FilleaTube twitter 34x34 facebook 34x34 newsletter mail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

salute&sicurezza titolo 1200

Si è svolto il 19 aprile il tavolo operativo convocato presso il Ministero del Lavoro sul tema della sicurezza sul lavoro nei cantieri stradali. La nota di Ermira Behri. Prossimo incontro il 4 maggio

Ieri, 19 aprile si è svolta la riunione, convocata dal Ministero del Lavoro, "che ha  formalmente avviato il tavolo tecnico istituito per un riesame dei contenuti del DIM 4 marzo 2013, nell’ambito di un confronto sulle tematiche connesse alla sicurezza stradale, con particolare riferimento alla sicurezza nel lavoro per le attività che si svolgono in presenza di traffico veicolare, quindi ai cantieri mobili di manutenzione della rete stradale, e, come è noto, richiesto dalle rappresentanze sindacali dei lavoratori edili e dei trasporti della Cgil Cisl e Uil, anche a seguito del tragico incidente verificatosi nel mese di marzo sulla A10, costato la vita a due lavoratori edili." E' quanto si legge in una nota del segretario nazionale Ermira Behri.
Nel corso dell’incontro, al quale erano presenti, tra i rappresentanti istituzionali, oltre  ai ministeri interessati alla revisione del richiamato Dm (Lavoro e Trasporti), anche delegati dei Ministeri della Salute e degli Interni, unitamente a quelli dell’Inail, dell’Anas, Aiscat e Aspi "è stata svolta una prima riflessione sulla base dei contributi predisposti attraverso due documenti preparatori e curati da Cgil, Cisl, Uil dell’Edilizia e dei Settori Trasporti, nonché effettuata una valutazione circa la metodologia da adottare per il proseguimento dei lavori" prosegue Behri, che aggiunge  "abbiamo sostenuto, tra l’altro, la necessità di procedere all’integrazione di entrambi gli allegati al decreto (relativi a Criteri minimi di sicurezza per l’apposizione della segnaletica e Formazione), ad un potenziamento più generale e coordinato dei sistemi dei controlli istituzionali, supportato anche da un’analisi e da un metodo di raccolta dei dati, funzionale ad attivare forme preventive più efficaci, riconoscendo, a tal fine, il contributo positivo che potrebbe essere assicurato dagli organi di Polizia stradale, quali soggetti che per primi intervengono in caso di incidente stradale. Ampio spazio è stato dato negli interventi di parte sindacale alla necessità del rafforzamento del sistema di qualificazione delle imprese chiamate, attraverso affidamenti, anche da parte dei grandi committenti pubblici, ad eseguire le diverse attività in presenza di traffico veicolare. Alle prossime riunioni tecniche saranno invitati anche i rappresentanti delle amministrazioni locali (Regioni, Province e Comuni), l’Ispettorato del Lavoro e per le parti datoriali anche Ance."
Il tavolo, in una composizione più ristretta, è stato riconvocato per giovedì 4 maggio 2017.

facebook youtube twitter flickr
agenda busta paga mail newsletter