Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Agenda FilleaFlickr FilleaTube twitter 34x34 facebook 34x34 newsletter mail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

domani ci sara logo 1200

Il Rapporto dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro conferma la gravità delle condizioni di lavoro nel settore dell'edilizia, sial per l'irregolarità del lavoro che per la tutela della salute e sicurezza. La scheda Fillea.           

Sul sito dell’INL è stato recentemente pubblicato il Rapporto annuale delle attività ispettive svolte nel 2020, basato sulle irregolarità riscontrate nelle verifiche ispettive e sul numero dei lavoratori complessivamente tutelati, dati suddivisi per settore merceologico (codice Ateco 2007).

Il Rapporto conferma la gravità delle condizioni di lavoro nel settore dell’edilizia sia per l’irregolarità del lavoro (siamo il settore con la maggiore incidenza di irregolarità riscontrate per numero di verifiche ispettive effettuate, pari al 67.28%) sia per l’inadeguata tutela della salute e sicurezza nel settore dell’edilizia, come purtroppo l’aumento degli infortuni dei primi mesi del 2021 sta a dimostrare.

Tutte le strutture Fillea sono impegnate a promuovere il confronto con l’Ispettorato  Territoriale e ogni opportuno confronto a livello istituzionale, in particolare presso le Prefetture, per realizzare un rilancio del controllo, anche su nostre segnalazioni, delle condizioni di lavoro nei cantieri e per verificare nel tempo l’efficacia degli interventi.

Vai alla sintesi della Fillea del Rapporto INL 2020 > 

Vai al Rapporto integrale > 

 

 

 

facebook youtube twitter flickr
agenda busta paga mail newsletter