Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Agenda FilleaFlickr FilleaTube twitter 34x34 facebook 34x34 newsletter mail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

sindacato nuovo1200x333

Sindacato Nuovo, marzo 2020. Nascono i coordinamenti nazionali salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Ce lo racconta Ermira Behri, segretario nazionale Fillea. 

Dando seguito alla decisione assunta nell’ultimo congresso nazionale, la Fillea ha costituito due coordinamenti nazionali dei rappresentanti del lavoratori alla salute e sicurezza nei posti di lavoro. Chiediamo ad Ermira Behri, segretario nazionale Fillea con la delega alla salute e sicurezza, di spiegarci funzioni e ruolo di questi coordinamenti.

“I coordinamenti, nati ad ottobre scorso, si occuperanno dei due grandi settori, edilizia ed impianti fissi: quello dell’edilizia è composto dai nostri Rls e RlsT provenienti da tutte le Regioni,   quello degli impianti fissi (dai cementifici alle fornaci, dalle fabbriche del legno e dei manufatti alle cave), è costituito dai nostri delegati, rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza. I due organismi avranno un ruolo determinante nella definizione delle nostre politiche in materia di salute e sicurezza dei lavoratori e lavoreranno alla definizione delle piattaforme rivendicative da inserire anche nei tavoli di trattativa per i futuri rinnovi contrattuali.”

Certo, siamo all’inizio di un percorso.. 

“Si, il primo step, come detto, si è concluso ad ottobre ed il secondo sarà tra qualche mese, in occasione della nostra prima Assemblea Nazionale, appuntamento che ripeteremo ogni anno con l’obiettivo di farne un momento centrale di riflessione e confronto, di proposta e di azione, da cui lanceremo ogni volta una campagna nazionale di informazione su temi specifici legati alla salute e alla sicurezza nei luoghi di lavoro, scegliendo di volta in volta un argomento diverso, la priorità di quel momento, ed usando ogni mezzo a nostra disposizione per raggiungere capillarmente le lavoratrici ed i lavoratori dei nostri comparti e per dare il massimo della visibilità al messaggio: assemblee dedicate, volantini, incontri pubblici, opuscoli, spazi pubblicitari, spot sociali, etc. I due Coordinamenti in queste settimane stanno lavorando ai temi che saranno al centro della nostra prima campagna, che partirà appunto dall’Assemblea nazionale 2020.


Nel Congresso di Napoli la Fillea aveva anche approvato un ordine del giorno per chiedere al Parlamento di ricostituire la Commissione Parlamentare d’inchiesta in materia di sicurezza sul lavoro ed infortuni. Anche questo,  sembra essere stato raggiunto.

Esatto, con la Delibera del Senato del 31 ottobre 2019 è stata istituita la Commissione parlamentare di inchiesta sulle condizioni di lavoro in Italia, sullo sfruttamento e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro pubblici e privati. Siamo certi che anche questa Commissione darà un importante contributo per conoscere i fenomeni e le distorsioni del sistema che producono lavoro irregolare, in nero, sfruttamento, condizioni di lavoro che rappresentano uno dei principali fattori di rischio per la salute e la sicurezza delle persone.

Vai al Pdf della rivista >

facebook youtube twitter flickr
agenda busta paga mail newsletter