Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Agenda FilleaFlickr FilleaTube twitter 34x34 facebook 34x34 newsletter mail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

sindacato nuovo1200x333

Sindacato Nuovo, Novembre 2020. Un primo bilancio sulle attività della Scuola Sindacale Residenziale. Di Rolando Feltrin, Dipartimento Formazione Fillea Nazionale.

 

La formazione in generale è fondamentale ed in particolare nel nostro lavoro quotidiano caratterizzato dalla contrattazione sia essa acquisitiva o difensiva.

Formare compagne e compagni rappresenta uno dei passaggi qualificanti che un’organizzazione sindacale deve attivare per essere in grado di rispondere ai continui cambiamenti in atto nel mondo del lavoro e nella società.

Competenze e conoscenze avanzate devono essere promosse con gli strumenti in grado di colmare eventuali lacune.

In questi anni il nostro lavoro ci ha visto rinnovare i contratti nazionali, mentre la contrattazione aziendale o territoriale non ha avuto quello sviluppo che ci eravamo prefissi. Sul versante legislativo molte leggi sono cambiate. Sono cambiati tanti compagni e compagne nei territori. Funzionari con poca esperienza o provenienti da altre categorie che, all’impatto con il settore dell’edilizia, sono messi a dura prova poiché é un mondo totalmente diverso di fare sindacato da quanto già hanno conosciuto nelle fabbriche, i cosiddetti impianti fissi.

L’edilizia è un settore complesso, ricco di diversità, caratterizzato da cantieri di piccole e piccolissime dimensioni che costringono i compagni/e a girare dalla mattina alla sera per poter incontrare i lavoratori.

Diverso è l’approccio con i lavoratori degli impianti fissi, ma sempre impegnativo, che comprendono i settori dei laterizi, manufatti, dei lapidei, del cemento e del legno-arredo, settore quest’ultimo che vede l’Italia essere leader a livello mondiale nel design e innovazione. Non dimentichiamoci che il settore dell’arredo è una delle quattro “A” che identificano il Made in Italy nel mondo.

Pertanto negli ultimi quattro anni la Fillea nazionale ha investito nella formazione dei delegati e dirigenti, ha finanziato e attuato corsi formativi di base ed avanzati “residenziali”. Moduli che si sono affiancati alla formazione regionale/territoriale. I corsi di base per i delegati sono impegnativi e hanno una durata di tre giorni mentre quelli per funzionari/segretari durano una settimana, affinché i compagni e le compagne con poca esperienza in categoria, a prescindere dall’età, possano avere “la cassetta degli attrezzi” con l’indispensabile conoscenza per operare al meglio. 

PROSEGUI LA LETTURA pag. 14 >

facebook youtube twitter flickr
agenda busta paga mail newsletter