Agenda FilleaFlickr FilleaTube twitter 34x34 facebook 34x34 newsletter mail 34x34 busta paga 40x40Calcola
la tua busta paga

domani ci sara logo 1200

Referendum

SCIOPERO GENERALE. LA MOBILITAZIONE DEGLI EDILI CGIL

SCHIAVELLA CONCLUDE LA MANIFESTAZIONE DI COSENZA



05.09.11 Massiccia la mobilitazione dei lavoratori delle costruzioni organizzati dalla Fillea Cgil in occasione dello sciopero generale di otto ore proclamato per domani dalla Cgil contro la manovra del Gove...

SCIOPERO GENERALE. LA MOBILITAZIONE DEGLI EDILI CGIL

SCHIAVELLA CONCLUDE LA MANIFESTAZIONE DI COSENZA



05.09.11 Massiccia la mobilitazione dei lavoratori delle costruzioni organizzati dalla Fillea Cgil in occasione dello sciopero generale di otto ore proclamato per domani dalla Cgil contro la manovra del Governo. Per questo settore, alle ragioni generali si aggiungono quelle di una crisi senza precedenti che ha colpito con violenza tutti i comparti, edilizia, legno, cemento, lapidei e laterizi, come spiega il segretario generale della categoria Walter Schiavella “per il terzo anno consecutivo registriamo solo nell'edilizia una perdita di quasi un quarto dell'apporto che dava nel 2008 alla ricchezza nazionale. Abbiamo una riduzione della produzione nel cemento di oltre il 20% e del 25% nel marmo laterizi e manufatti, una esplosione in tutti i comparti industriali di cassa integrazione straordinaria, situazioni di crisi profonda in tutti i territori, dai distretti del mobile - dalla Natuzzi, alla Berloni al distretto del Veneto - alla crisi dei distretti del marmo, alle crisi di grande aziende del comparto laterizi, come la RDB e la Pica. Questa manovra è forse il colpo di grazia per un settore gia messo alle corde dalla crisi e dalla latitanza del governo, assente sia sul piano degli investimenti che sul piano delle regole” una situazione che ha prodotto una ulteriore destrutturazione del settore e del sistema delle imprese, con la conseguente “enorme crescita di lavoro nero ed illegalità, ed un abbassamento della qualità del lavoro, dei diritti, della sicurezza. Il mercato dell'edilizia si sta trasformando in un far west ed in un quadro del genere servirebbero investimenti e regole “prosegue il numero uno Fillea “le regole non costano, il problema è la volontà di definirle e le scelte. Qui ancora una volta il governo mostra la sua filosofia, inserendo nella manovra finanziaria non regole per rafforzare la qualità ma per cancellare i diritti, i contratti nazionali, lo statuto dei lavoratori e la carta costituzionale. Gli investimenti costano, ma si potrebbero facilmente reperire agendo sulla leva dell'evasione fiscale nel settore, che stimiamo in oltre 12 miliardi di euro di sola evasione dell'Iva e quasi 12 miliardi di evasione contributiva". Risorse che, ricorda Schiavella, potrebbero "servire a rilanciare davvero il settore con un piano infrastrutture che a tutt'oggi è solo annunciato.”

Una crisi dunque che senza risorse e regole “rischia di riportare il settore indietro di vent'anni, ed il responsabile di questo è il governo, colpevole di inettitudine e di essersi preoccupato fino ad oggi solo di smantellare il sistema dei diritti, del welfare e della giustizia anziché della crisi e degli interventi per contrastarla. Al ministro Tremonti, che in questi giorni ha difeso la manovra affermando che in quattro giorni non si poteva fare di meglio, voglio ricordare che non è da quattro giorni ma dall'estate del 2008 che il paese sta aspettando risposte!”

Schiavella domani chiuderà la manifestazione provinciale di Cosenza, dove solo nell'ultimo anno in edilizia si sono persi 2.500 posti di lavoro, che vanno ad aggiungersi alle migliaia persi in tutta la regione “una regione che aspetta invano impegni concreti per realizzazione e per il completamento delle infrastrutture strategiche per la Calabria, a partire da A/3 e SS/106, e per la manutenzione del territorio dai rischi idrogeologico e sismico, che rendono la Calabria una delle regioni a più alta vulnerabilità” conclude il leader Fillea.

NEWSLETTER

Vuoi essere sempre informato sulle attività Fillea? Compila il modulo sottostante e riceverai periodicamente la nostra newsletter.

captcha 

facebook youtube twitter flickr
agenda busta paga mail newsletter